Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

7 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

L'incantevole modella olandese Doutzen Kroes -
Giuseppe Annone -
Nuovo colpo ai Casalesi, preso l'ultimo latitante, Massimo Di Caterino
Matrimonio di massa a Bhopal in India. Le giovanissime spose sfuggirebbero cosi' a poverta' e prosti
Miss Russia 2013: Elmira Abdrazakova, arriva dalla Siberia, ha stravinto la finale a Mosca
NARCISISTA: Colui che ha difficoltà ad amare
Nail art di primavera
Sepolti a Pompei dall'eruzione del 79 del Vesuvio (NA)
Il coraggio è il superamento della paura
La vita non è che una continua scommessa. Molti credono di essere eterni… poveri illusioni
Nutrizione : I segreti per fare un fritto perfetto - E’ bene non introdurre nella padella troppi alimenti da friggere ma inserirli poco alla volta
Inviato da Pina Corcione il 7/10/2019 8:30:00 (1530 letture)

Eccoci qui parliamo di fritto,  croce e delizia !! Sembrerebbe estremamente dannoso ma... se impariamo le regole per far un fritto perfetto... potremmo concedercelo qualche volta in più… allora pronti a scoprire tutto ? Il risultato è assicurato e diventerete anche esperti nel riconoscere un fritto altrui  fatto bene! Eh si perchè le caratteristiche di un buon fritto saltano al palato: croccante all’esterno, morbido e succoso all’interno e non unto di grasso di cottura... una frittura che alla fine non dia questi risultati è decisamente out dal nostro stilesano!





Regola n.  1. : preparare  l’alimento da friggere




Lo sapevate che ogni  ingrediente in base alla sua tipologia richiede una crosta diversa per porteggersi dal calore?




Cioè se l’ingrediente è molto umido (ad es pensate al pesce o  al pomodoro fresco) dovete salarlo leggermente  con sale marino integrale in superficie  e poi passarlo nella farina OO  o  nella semola di grano duro o nella farina di mais.



Se invece vogliamo friggere un ingrediente più  asciutto come ad esempio la melanzana  o la zucchina è meglio usare una pastella liquida dove l’ingrediente sarà immerso dopo essere stato salato ed infarinato leggermente.




La  pastella può essere composta con  varie farine, acqua, uovo, vino, birra, e sarebbe molto interessante e gustoso aggiungere anche delle erbe aromatiche o filetti di verdure come ad esempio aggiungere alla pastella finocchi o zucchine o carote “grattate” o affettate alla julienne.



Regola  n. 2.:  proteggere l’alimento da friggere




Come si fa a proteggere un alimento da una cottura più robusta come la frittura?  Già la pastella o l’infarinatura in sè proteggono in parte l’alimento ma per ulteriore cautela possiamo passarlo, dopo l’immersione in pastella, nel pane grattugiato o nella farina gialla di mais o nel semolino  o  negli ottimi  semi di sesamo  o in altri ingredienti secchi a piacere e otterremo una frittura in crosta ancora più consistente e  croccante.



Regola n. 3:  la scelta dell’olio di cottura




In genere è sempre  meglio usare oli vegetali (meglio se bio) che danno una cottura più leggera.







L’olio si deve scegliere in base al suo punto di fumo che è la massima temperatura alla  quale non si deve mai arrivare in cottura perchè oltre l’olio diventerebbe tossico.




E’ molto importante conoscere il punto di fumo dell’olio che si va ad usare. È un grave errore scegliere un olio a caso in base alle  sole considerazioni organolettiche. Purtroppo le informazioni che circolano sono spesso inquinate da interessi commerciali o da errori grossolani (come quelle che parlano di punto di fumo dell’olio di oliva di oltre 300 °C, forse per una banale confusione fra gradi Celsius e gradi Fahrenheit; la formula di conversione è GC=5/9*(GF-32), per esempio 113 °F corrispondono a 45 °C).

Il punto di fumo dipende dal contenuto di acidi grassi liberi. Per esempio con un contenuto dello 0,04%  il punto di fumo è di 220 °C, mentre con un contenuto dell’1% è di 160 °C. La raffinazione  elimina una buona parte degli acidi grassi liberi. Più un olio è raffinato, più basso sarà il suo punto di fumo.



Punto di fumo degli oli più comuni



Olio di semi vari   160 gradi



Olio di girasole  180 gradi



Olio di mais  180 gradi



Olio di arachidi 190 gradi



Olio exrtravergine di oliva 210 gradi.



Regola n. 4: la cottura



Si deve cuocere in abbondante olio, la temperatura che generalmente si raggiunge è di 165 gradi. La  pastella e gli ingredienti devono essere freddi (sarebbe utile che gli alimenti da friggere restino in frigorifero  fino all’ultimo) in modo che l’olio caldissimo formerà una crosta molto croccante all’esterno mentre all’interno si cuocerà dolcemente.



E’ bene non introdurre nella padella troppi alimenti da friggere ma inserirli poco alla volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio.



Regola n. 5: Il fritto deve “riposare”





Quando si scola su carta assorbente, il fritto non va toccato per almeno un minuto, per dar così il tempo all’olio residuo sulla superficie di scendere naturalmente.



Ora enunciate queste semplici regole, per rendervi ancora più attenti  vi dico un pò quali sono gli errori  o i problemi più comuni:



  • crosta esterna chiara o bagnata e il fritto è poco croccante e gommoso  ——- > soluzione: la temperatura dell’olio era troppo bassa oppure la quantità del prodotto inserita era troppa (ripasso della regola 5!)

  • crosta esterna è troppo colorata, il fritto è molto secco e poco saporito   ——–> soluzione: la temperatura dell’olio era troppo elevata e/o il tempo di cottura era troppo lungo





Ah un’ultima cosa! l’ulteriore (eventuale)  aggiunta di sale   va fatta sempre  alla fine, direttamente  sul piatto da portata, mai durante la cottura!!




 




 




 





Altre news
28/5/2020 9:30:00 - Ridi che ti passa
26/5/2020 9:00:00 - I 5 virus più contaggiosi al mondo
26/5/2020 8:50:00 - Cervello: ecco la proteina che cancella il suo block notes - Piu' intuito se non si e' concentrati - Siamo'popolo sfasati', e''jetlag sociale'
26/5/2020 8:40:00 - Edulcoranti: In un primo tempo gli edulcoranti sono stati autorizzati in Italia solo nei prodotti dietetici
26/5/2020 8:30:00 - SINUSITE: Consiste nell'infiammazione della mucosa di uno o più seni paranasali
26/5/2020 8:20:00 - SOPRA I 70 BATTITI CUORE PIU' A RISCHIO
26/5/2020 8:10:00 - Il dado da brodo nella dieta: sì o no?
26/5/2020 8:00:00 - Joseph Smith fondatore dei Mormoni
26/5/2020 7:40:00 - La felicità si trova nella leggerezza delle piccole cose, l'odore del caffé al risveglio che s’intreccia con quello del pane, la carezza di uno sguardo
26/5/2020 7:40:00 - Come lo fanno strano: gli usi sessuali più bizzarri
26/5/2020 7:40:00 - Amori promiscui, amori di gruppo
26/5/2020 7:30:00 - Le difficoltà della coppia in crisi e i motivi più frequenti - Le caratteristiche della coppia sana
26/5/2020 7:30:00 - Perché non facciamo più l'amore - Sono tanti gli uomini che si lamentano, così come le donne
26/5/2020 7:30:00 - A chi conviene rivolgersi per contestare una multa?
26/5/2020 7:30:00 - L’Aulin è tossico, ma l’Italia continua a venderlo
26/5/2020 7:20:00 - Il contratto preliminare per l’acquisto casa
26/5/2020 7:10:00 - Smetti di recitare il piacere - Continuare a fingere fa male a voi quanto a lui
26/5/2020 7:10:00 - DISFUNZIONE ERETTILE: Descrizione - Struttura del pene - Meccanismo dell’erezione - Cause
26/5/2020 7:10:00 - Sport acquatici, il surf per mantenersi in forma. Tavole leggere che permettono acrobazie anche ai meno esperti
26/5/2020 7:00:00 - I 10 record sessuali più strani al mondo
26/5/2020 6:50:00 - Se vuoi collaborare con Dimensione Notizia (Giornalista o Agente) invia il tuo curriculum a : gspc96@gmail.com
21/5/2020 9:40:00 - L’amaro volto dell’aspartame - E' stato documentato l’incremento molto elevato di cancro del fegato e del polmone in animali che entravano in contatto con l’aspartame
21/5/2020 9:30:00 - Alcol: binge drinking 'brucia' il cervello dei teenager - "L'alcol, è la prima causa di morte tra i giovani"
21/5/2020 9:20:00 - ARANCIA - ALBICOCCA - AMARENA - ANANAS - BANANA - CACHI - CAROTA -
21/5/2020 9:10:00 - L'alcol restringe il cervello: più ne bevi più si riduce il suo volume - Diagnosi - Effetti Neurologici - Organizzazioni e sostegno



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Tempo 60 min - Difficoltà Facile - Cottura Al forno - Torta rustica di mele al profumo di arancia - Categoria Dolce/dessert 

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso