Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

21 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Il Papa ha nominato l'attuale patriarca di Venezia, cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano -
Penelope Cruz, oltre i confini della moda -
Infiniti, la nuova 'piccola' premium arrivera' nel 2014. Costruita a Graz da Magna Steyr Mercedes
Bmw Coupe' Zagato al Concorso d'Eleganza a Villa d'Este
Soldati inglesi nudi per Harry su Fb
Foto belle da ricordare
Lo stupido può anche dire una cosa giusta, ma per ragioni sbagliate
Virna Lisi e Alberto Lupo 1970
LA FESTA DEI POPOLI AD AGNONE - IS - GRANDE SUCCESSO
Non ti preccupare le corna che hai tu non puoi vedertele, ecco perchè sei un cornuto contento
Cronaca : «Io, prostituta da 10 euro» - Lavoravo di notte, avevo paura
Inviato da Felice Perrella il 9/2/2018 7:00:00 (35333 letture)

gif233«Il mio primo cliente ha voluto i soldi indietro, diceva che non ero capace. Ho dovuto imparare in fretta». Si chiama Nera, e racconta la sua desolata storia in un crudo documentario di Andrea Deaglio. Per venire dalla Nigeria a Torino ha dovuto contrarre un debito da 50 mila euro con i trafficanti, che si sono tenuti il suo passaporto. E tutti i mesi doveva mettere 500, 700, anche 1000 euro in una busta e consegnarli ad una donna, incontrata in un parcheggio davanti all'Auchan.




gif45E' un racconto senza veli, quello di Nera. «Ho capito subito che tutti vogliono farlo senza guanto, e questo è il modo di fare i soldi veri». Alle volte le chiedono un rapporto anale, altre volte scattano fotografie. «Ogni tanto arrivano anche le coppie per fare l'amore in tre, e allora se sei fortunata ti portano in una villa e ti pagano bene». Parla dei marocchini che l'hanno violentata da ubriachi, dei romeni e degli albanesi che l'hanno rapinata, degli italiani che le hanno tirato pietre o sputato in faccia.

 

I primi tempi lavorava di notte ma aveva paura, di qui la decisione di farlo di giorno, in strade di campagna, scaldandosi d'inverno con un fornelletto. Subisce la concorrenza delle ragazze dell'Est europeo e delle cinesi. E spesso deve accettare appena 10 euro per una prestazione. Poi, un bel giorno, quando il suo debito era sceso a 20 mila euro, decide di ribellarsi agli sfruttatori, di non onorarlo più. E un altro bel giorno ancora decide di lasciare la strada. Adesso ha trovato un lavoro temporaneo in una fabbrica di scarpe fuori città.




Quella di Nera, nome di fantasia, è una delle poche storie a lieto fine delle tante ragazze nigeriane coinvolte nella prostituzione e vittime della tratta, in Italia. Secondo una ricerca dell'associazione Parsec, condotta in collaborazione con il ministero degli Esteri, se ne possono contare circa 25 mila, nell'arco degli ultimi dieci anni. Secondo l'ambasciata della Nigeria, tale stima è invece approssimata per difetto. Le minorenni, secondo il Parsec, sono tra l'8 e il 10 per cento delle adulte.




Ma non c'è soltanto Torino, e le grandi città del centro-nord. Lascia senza parole il focus sulle nigeriane del Casertano e di Castel Volturno in particolare, appena realizzato dall'Oim, l'Organizzazione internazionale sulle migrazioni, che ha scovato anche i disperati della raccolta delle fragole, di cui ci siamo appena occupati. Solo nella zona di Castel Volturno ve ne sarebbero 500, tra i venti e i trent'anni, e si prostituiscono per la strada per 10-15 euro, mentre a casa chiedono dai 25 ai 40 euro. A sfruttarle sono madames africane, a stretto contatto con i trafficanti all'estero, ma anche donne italiane.




Le madames tengono sotto controllo le ragazze dal Casertano, anche quando queste operano in altre zone d'Italia. Le vittime sono state sottoposte in Africa ad un rito wodoo, che le ha vincolate psicologicamente sin dal momento della partenza. Circa il 70 per cento di loro deve ancora finire di pagare il debito contratto per venire nel nostro paese e solo una piccola parte di loro ha ottenuto un permesso di soggiorno per protezione internazionale. Il debito in media è di 40 mila euro, e il tempo medio impiegato per estinguerlo, secondo l'Oim, è di due anni. I dati discordano dunque dalla testimonianza di Nera: i ratei mensili da lei dichiarati presuppongono una restituzione più lenta.




La maggior parte delle donne nigeriane arrivate nel 2008 è sbarcata a Lampedusa. Ma la politica dei respingimenti in mare, attuata dal governo Berlusconi, non ha fermato i trafficanti. Adesso le nigeriane sbarcano dall'aereo, non più dal gommone, spesso dopo aver fatto scalo in Francia e con un passaporto falso. Quello che è cambiato è l'importo del debito: per organizzare il viaggio aereo i trafficanti pretendono infatti 50-60 mila euro.




Non ci sono soltanto prostitute nigeriane, nel Casertano, ma anche ucraine, romene, bulgare e albanesi. Le europee vivono in particolare a Mondragone. E non ci sono soltanto sfruttatrici nigeriane. Molte ragazze hanno riferito infatti di dover pagare 100-150 euro al mese a delle donne italiane per poter occupare il posto in cui lavorano, oltre al debito con madame, naturalmente. Le migranti, riferisce il Rapporto dell'Oim, lascerebbero la strada per un lavoro regolare, anche pagato assai meno.




 




Altre news
19/2/2018 9:10:00 - Differenza tra etica e morale
19/2/2018 9:00:00 - Per sapere veramente tutto sull'alimentazione: Carnitina
19/2/2018 9:00:00 - Il Disturbo da Attacchi di Panico
19/2/2018 8:50:00 - I pregiudizi alimentari - Il pesce fa bene alla memoria perché contiene fosforo? - Le vitamine della frutta sono nella buccia? - La frutta deve essere mangiata lontano dai pasti?
19/2/2018 8:50:00 - In breve: Cervello giovane con Omega3 e vitamine - SESSO, ARRIVA LA PRIMA PILLOLA 'NATURALE'
19/2/2018 8:40:00 - La rivincita del lupino, più forte del colesterolo
19/2/2018 8:30:00 - Joseph Smith Papers: i libri manoscritti delle rivelazioni
19/2/2018 8:20:00 - Web, anche conosciuto come Grande Rete Mondiale - Storia - La nascita - Funzionamento - Significati
19/2/2018 8:20:00 - Il sistema sensitivo risulta di almeno tre ordini di neuroni
19/2/2018 8:10:00 - L’Europa nella società moderna dove civiltà è sinonimo di libertà
19/2/2018 8:00:00 - Se lui fa il cretino, tu smettila di fare l’ingenua
19/2/2018 7:50:00 - Fallo tuo! Come acchiappare un uomo. L'arte della seduzione
19/2/2018 7:40:00 - Biografia di Paolo Borsellino - Il coraggio e la giustizia
19/2/2018 7:40:00 - Sesso gioia e passione: Positive sex people
19/2/2018 7:30:00 - Tu, lui, il ciclo, il sesso. Cosa ne pensano gli uomini
19/2/2018 7:30:00 - Testamento olografo
19/2/2018 7:20:00 - Le donne hanno idee confuse su moglie e amanti ?
19/2/2018 7:20:00 - Il fondatore di Facebook, Zuckerberg e' fra i più ricchi al mondo - Economist, con 28,4% social network sua fortuna 28,4 mld
19/2/2018 7:20:00 - Sesso: l’uomo italiano vira verso la famiglia. E a letto ricorre all’aiutino
19/2/2018 7:00:00 - Dai tradizionalisti agli sperimentatori estremi. Ma la vera novità sono i Casual Lover (amanti occasionali)
19/2/2018 7:00:00 - Come vivere un rapporto erotico-sensoriale
19/2/2018 6:50:00 - ESCORT: Ha sostituito puttana in tutto e per tutto
16/2/2018 8:40:00 - Vivremo sempre più a lungo - I cibi che possono fermare il tempo - Quali controlli medici, per vivere a lungo
16/2/2018 8:40:00 - I 7 principi della guarigione degli atteggiamenti mentali
16/2/2018 8:30:00 - La Depressione



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

gif76Questa forma di illusione nasce dall’idea che sia possibile ripristinare un grembo materno, dove si è esonerati anche dai bisogni elementari, quali il respirare ed il nutrirsi, perché lo fa la mamma al posto del feto. Se ci pensate per un istante, è una condizione “paradisiaca”, in quanto non occorre fare altro che rilassarsi in un caldo liquido al buio e in un insieme di suoni ovattati. 

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso