Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

27 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Ottavio Bianchi, porterà il Napoli al suo primo scudetto nell'annata 1986/87 -
Valentino Rossi, della Ducati, mostra il nuovo casco -
Teej Festival, Amritsar, India -
Napoli-Milan 3-1 -
GUINNESS DAL MONDO -
GUINNESS DAL MONDO -
La natura vince il premio Oscar
Torna la minigonna, donna al potere con la forza delle gambe
Sfilata di 'wags' italiane a Casa Azzurri
Le 24 ragazze finaliste di Miss Italia 2014
Cronaca : «Io, prostituta da 10 euro» - Lavoravo di notte, avevo paura
Inviato da Felice Perrella il 2/9/2018 7:00:00 (36522 letture)

gif233«Il mio primo cliente ha voluto i soldi indietro, diceva che non ero capace. Ho dovuto imparare in fretta». Si chiama Nera, e racconta la sua desolata storia in un crudo documentario di Andrea Deaglio. Per venire dalla Nigeria a Torino ha dovuto contrarre un debito da 50 mila euro con i trafficanti, che si sono tenuti il suo passaporto. E tutti i mesi doveva mettere 500, 700, anche 1000 euro in una busta e consegnarli ad una donna, incontrata in un parcheggio davanti all'Auchan.




gif45E' un racconto senza veli, quello di Nera. «Ho capito subito che tutti vogliono farlo senza guanto, e questo è il modo di fare i soldi veri». Alle volte le chiedono un rapporto anale, altre volte scattano fotografie. «Ogni tanto arrivano anche le coppie per fare l'amore in tre, e allora se sei fortunata ti portano in una villa e ti pagano bene». Parla dei marocchini che l'hanno violentata da ubriachi, dei romeni e degli albanesi che l'hanno rapinata, degli italiani che le hanno tirato pietre o sputato in faccia.

 

I primi tempi lavorava di notte ma aveva paura, di qui la decisione di farlo di giorno, in strade di campagna, scaldandosi d'inverno con un fornelletto. Subisce la concorrenza delle ragazze dell'Est europeo e delle cinesi. E spesso deve accettare appena 10 euro per una prestazione. Poi, un bel giorno, quando il suo debito era sceso a 20 mila euro, decide di ribellarsi agli sfruttatori, di non onorarlo più. E un altro bel giorno ancora decide di lasciare la strada. Adesso ha trovato un lavoro temporaneo in una fabbrica di scarpe fuori città.




Quella di Nera, nome di fantasia, è una delle poche storie a lieto fine delle tante ragazze nigeriane coinvolte nella prostituzione e vittime della tratta, in Italia. Secondo una ricerca dell'associazione Parsec, condotta in collaborazione con il ministero degli Esteri, se ne possono contare circa 25 mila, nell'arco degli ultimi dieci anni. Secondo l'ambasciata della Nigeria, tale stima è invece approssimata per difetto. Le minorenni, secondo il Parsec, sono tra l'8 e il 10 per cento delle adulte.




Ma non c'è soltanto Torino, e le grandi città del centro-nord. Lascia senza parole il focus sulle nigeriane del Casertano e di Castel Volturno in particolare, appena realizzato dall'Oim, l'Organizzazione internazionale sulle migrazioni, che ha scovato anche i disperati della raccolta delle fragole, di cui ci siamo appena occupati. Solo nella zona di Castel Volturno ve ne sarebbero 500, tra i venti e i trent'anni, e si prostituiscono per la strada per 10-15 euro, mentre a casa chiedono dai 25 ai 40 euro. A sfruttarle sono madames africane, a stretto contatto con i trafficanti all'estero, ma anche donne italiane.




Le madames tengono sotto controllo le ragazze dal Casertano, anche quando queste operano in altre zone d'Italia. Le vittime sono state sottoposte in Africa ad un rito wodoo, che le ha vincolate psicologicamente sin dal momento della partenza. Circa il 70 per cento di loro deve ancora finire di pagare il debito contratto per venire nel nostro paese e solo una piccola parte di loro ha ottenuto un permesso di soggiorno per protezione internazionale. Il debito in media è di 40 mila euro, e il tempo medio impiegato per estinguerlo, secondo l'Oim, è di due anni. I dati discordano dunque dalla testimonianza di Nera: i ratei mensili da lei dichiarati presuppongono una restituzione più lenta.




La maggior parte delle donne nigeriane arrivate nel 2008 è sbarcata a Lampedusa. Ma la politica dei respingimenti in mare, attuata dal governo Berlusconi, non ha fermato i trafficanti. Adesso le nigeriane sbarcano dall'aereo, non più dal gommone, spesso dopo aver fatto scalo in Francia e con un passaporto falso. Quello che è cambiato è l'importo del debito: per organizzare il viaggio aereo i trafficanti pretendono infatti 50-60 mila euro.




Non ci sono soltanto prostitute nigeriane, nel Casertano, ma anche ucraine, romene, bulgare e albanesi. Le europee vivono in particolare a Mondragone. E non ci sono soltanto sfruttatrici nigeriane. Molte ragazze hanno riferito infatti di dover pagare 100-150 euro al mese a delle donne italiane per poter occupare il posto in cui lavorano, oltre al debito con madame, naturalmente. Le migranti, riferisce il Rapporto dell'Oim, lascerebbero la strada per un lavoro regolare, anche pagato assai meno.




 




Altre news
10/12/2018 9:00:00 - Obesità, mele verdi efficaci
10/12/2018 8:50:00 - La NATO: La forza dell'unione - Questo organismo è nato, dopo la Seconda Guerra Mondiale, soprattutto perché gli Stati Uniti temevano attacchi dal grande nemico che era ancora la Russia
10/12/2018 8:40:00 - Reflusso gastrico: Scoperti i modi per prevenirlo e curarlo. Basta un bicchiere d’acqua e …
10/12/2018 8:30:00 - COME RENDERE FELICE UNA DONNA? COSA STO SBAGLIANDO?
10/12/2018 8:20:00 - Allattamento al Seno - Il Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del latte materno
10/12/2018 8:10:00 - PERCHE' GLI EBREI FURONO PERSEGUITATI DALL'ANTICHITA'? ECCO UNA DELLE CAUSE TRA TANTE
10/12/2018 7:50:00 - Chi è il sindaco - Mandato - Funzioni - Notizie storiche
24/11/2018 10:10:00 - Trigliceridi alti
24/11/2018 10:00:00 - Dieta per Ipertrigliceridemia - Eccesso di trigliceridi nel sangue
24/11/2018 9:50:00 - Frutta per Diabetici
24/11/2018 9:40:00 - Cibi per Diabetici
24/11/2018 9:30:00 - Fruttosio e diabete
24/11/2018 9:20:00 - Il diabete mellito
24/11/2018 9:10:00 - Disturbi della personalità: Il narcisista: colui che ha difficoltà ad amare
24/11/2018 9:00:00 - Gli abiti condizionano pensieri e personalita'. Lo dice un test americano di attenzione selettiva
24/11/2018 8:50:00 - Fagioli e piselli amici della linea - Epatiti: infetti 2,5 milioni di italiani - Sla, scoperto ruolo cellule muscolari - Consuma pesce abbassa rischio Alzheimer
24/11/2018 8:40:00 - Se il Neanderthal si scopre vanitoso
24/11/2018 8:30:00 - La cirrosi epatica
24/11/2018 8:20:00 - Che cos’è l’aspartame? - L’aspartame è sicuro? - Benefici dell’aspartame - In che forma si trova?
24/11/2018 8:10:00 - Bomba vitaminica per il cuore, contro ictus, pressione e glicemia
24/11/2018 8:00:00 - Il limone ti fa bella e, soprattutto, magra
24/11/2018 8:00:00 - LA FIMOSI
24/11/2018 7:50:00 - Disturbo da deficit d'attenzione e Iperattività: come riconoscerlo?
24/11/2018 7:40:00 - Diete, quando i kg persi tornano indietro
24/11/2018 7:40:00 - L’epispadia è una malformazione congenita dei genitali esterni e del basso apparato urinario



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

gif56Mi spinse in un angolo del muro ficcandomi la lingua in bocca. Le sue mani frugavano sotto la maglietta, palpavano le tette, i capezzoli s’irrigidirono e... iniziò a lacrimare umori. Eravamo per strada sotto a un palazzo protetti dall’oscurità. Di lui non sapevo niente né il nome né da dove venisse ci bastò uno sguardo per ritrovarci avvinghiati. Arrapati, infoiati come maiali lo volevo dentro di me, non m’interessava che eravamo per strada e qualcuno poteva vederci desideravo solo godere.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Un'altra Donna - I cugini di ...
(Thu, 06-Oct-2016)
Un'altra Donna - I cugini di ...
Elvis Presley - Jailhouse Roc...
(Wed, 16-Mar-2016)
Elvis Presley - Jailhouse Roc...
IN UN ALTRO PAESE - DOC. SU F...
(Tue, 28-Jul-2009)
IN UN ALTRO PAESE - DOC. SU F...
Totò Peppino e la malaffemena
(Sun, 08-Mar-2009)
Totò Peppino e la malaffemena
Le origini dell'AIDS - docume...
(Thu, 05-Jul-2018)
Le origini dell'AIDS - docume...
A mio Padre
(Sun, 17-Feb-2013)
A mio Padre
Video dell'omicidio di Marian...
(Sat, 08-Nov-2008)
Video dell'omicidio di Marian...
Deep Purple - Highway Star
(Fri, 10-Jan-2014)
Deep Purple - Highway Star
Bagnante Superdotato - Sexy C...
(Mon, 19-Jan-2015)
Bagnante Superdotato - Sexy C...
Cause e Sintomi della Prostat...
(Sat, 01-Sep-2018)
Cause e Sintomi della Prostat...