Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

26 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

W I TIFOSI -
Calendario di Tamara Witmer -
Vaticano, il Papa registra il messaggio natalizio per la BBC -
Quando lo spot fa scandalo
Seul, piccoli monaci buddisti in festa. Celebrazioni per il compleanno di Buddha
Fascino al Victoria Derby Day, da Nicole a Lara, Lara Bingle e Jennifer Hawkin
Raffaella e Vincenzo 1970
Sara Tommasi, striptease e show sexy nel ristorante Hator Agnone - IS -
Mayra, la donna col seno più grande del mondo
Giulio Piscitelli fotografa i migranti per capire tutto il resto

15/5/2024 10:20:00 - Stili di vita - Non è mai troppo tardi per cominciare a cambiare le cose... - 15/5/2024 10:10:00 - Salute e Benessere - Come combattere l'insonnia - 15/5/2024 10:00:00 - Nutrizione - La dieta italiana è una versione scientifica della dieta mediterranea. - 15/5/2024 9:50:00 - Salute e Benessere - La depressione bipolare è un disturbo dell'umore caratterizzato da un alternarsi di fasi di profonda depressione - 15/5/2024 9:40:00 - Salute e Benessere - Agrumi e diabete tipo 2 -
Cronaca : «Io, prostituta da 10 euro» - Lavoravo di notte, avevo paura
Inviato da Felice Perrella il 14/10/2023 7:20:00 (39384 letture)

gif233«Il mio primo cliente ha voluto i soldi indietro, diceva che non ero capace. Ho dovuto imparare in fretta». Si chiama Nera, e racconta la sua desolata storia in un crudo documentario di Andrea Deaglio. Per venire dalla Nigeria a Torino ha dovuto contrarre un debito da 50 mila euro con i trafficanti, che si sono tenuti il suo passaporto. E tutti i mesi doveva mettere 500, 700, anche 1000 euro in una busta e consegnarli ad una donna, incontrata in un parcheggio davanti all'Auchan.




gif45E' un racconto senza veli, quello di Nera. «Ho capito subito che tutti vogliono farlo senza guanto, e questo è il modo di fare i soldi veri». Alle volte le chiedono un rapporto anale, altre volte scattano fotografie. «Ogni tanto arrivano anche le coppie per fare l'amore in tre, e allora se sei fortunata ti portano in una villa e ti pagano bene». Parla dei marocchini che l'hanno violentata da ubriachi, dei romeni e degli albanesi che l'hanno rapinata, degli italiani che le hanno tirato pietre o sputato in faccia.

 

I primi tempi lavorava di notte ma aveva paura, di qui la decisione di farlo di giorno, in strade di campagna, scaldandosi d'inverno con un fornelletto. Subisce la concorrenza delle ragazze dell'Est europeo e delle cinesi. E spesso deve accettare appena 10 euro per una prestazione. Poi, un bel giorno, quando il suo debito era sceso a 20 mila euro, decide di ribellarsi agli sfruttatori, di non onorarlo più. E un altro bel giorno ancora decide di lasciare la strada. Adesso ha trovato un lavoro temporaneo in una fabbrica di scarpe fuori città.




Quella di Nera, nome di fantasia, è una delle poche storie a lieto fine delle tante ragazze nigeriane coinvolte nella prostituzione e vittime della tratta, in Italia. Secondo una ricerca dell'associazione Parsec, condotta in collaborazione con il ministero degli Esteri, se ne possono contare circa 25 mila, nell'arco degli ultimi dieci anni. Secondo l'ambasciata della Nigeria, tale stima è invece approssimata per difetto. Le minorenni, secondo il Parsec, sono tra l'8 e il 10 per cento delle adulte.




Ma non c'è soltanto Torino, e le grandi città del centro-nord. Lascia senza parole il focus sulle nigeriane del Casertano e di Castel Volturno in particolare, appena realizzato dall'Oim, l'Organizzazione internazionale sulle migrazioni, che ha scovato anche i disperati della raccolta delle fragole, di cui ci siamo appena occupati. Solo nella zona di Castel Volturno ve ne sarebbero 500, tra i venti e i trent'anni, e si prostituiscono per la strada per 10-15 euro, mentre a casa chiedono dai 25 ai 40 euro. A sfruttarle sono madames africane, a stretto contatto con i trafficanti all'estero, ma anche donne italiane.




Le madames tengono sotto controllo le ragazze dal Casertano, anche quando queste operano in altre zone d'Italia. Le vittime sono state sottoposte in Africa ad un rito wodoo, che le ha vincolate psicologicamente sin dal momento della partenza. Circa il 70 per cento di loro deve ancora finire di pagare il debito contratto per venire nel nostro paese e solo una piccola parte di loro ha ottenuto un permesso di soggiorno per protezione internazionale. Il debito in media è di 40 mila euro, e il tempo medio impiegato per estinguerlo, secondo l'Oim, è di due anni. I dati discordano dunque dalla testimonianza di Nera: i ratei mensili da lei dichiarati presuppongono una restituzione più lenta.




La maggior parte delle donne nigeriane arrivate nel 2008 è sbarcata a Lampedusa. Ma la politica dei respingimenti in mare, attuata dal governo Berlusconi, non ha fermato i trafficanti. Adesso le nigeriane sbarcano dall'aereo, non più dal gommone, spesso dopo aver fatto scalo in Francia e con un passaporto falso. Quello che è cambiato è l'importo del debito: per organizzare il viaggio aereo i trafficanti pretendono infatti 50-60 mila euro.




Non ci sono soltanto prostitute nigeriane, nel Casertano, ma anche ucraine, romene, bulgare e albanesi. Le europee vivono in particolare a Mondragone. E non ci sono soltanto sfruttatrici nigeriane. Molte ragazze hanno riferito infatti di dover pagare 100-150 euro al mese a delle donne italiane per poter occupare il posto in cui lavorano, oltre al debito con madame, naturalmente. Le migranti, riferisce il Rapporto dell'Oim, lascerebbero la strada per un lavoro regolare, anche pagato assai meno.




 




Altre news
15/5/2024 10:20:00 - Non è mai troppo tardi per cominciare a cambiare le cose...
15/5/2024 10:10:00 - Come combattere l'insonnia
15/5/2024 10:00:00 - La dieta italiana è una versione scientifica della dieta mediterranea.
15/5/2024 9:50:00 - La depressione bipolare è un disturbo dell'umore caratterizzato da un alternarsi di fasi di profonda depressione
15/5/2024 9:40:00 - Agrumi e diabete tipo 2
15/5/2024 9:30:00 - IL VOLTO DI GESU'
15/5/2024 9:30:00 - Fobie: sintomi e cura
15/5/2024 9:20:00 - Selenio e vitamina E non bastano
15/5/2024 9:10:00 - LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA
15/5/2024 9:00:00 - Notizie in breve
15/5/2024 9:00:00 - Il cervello lavora meglio con la pausa caffe'
15/5/2024 8:10:00 - Per la prima volta, trapianto fegato operato solo da robot
15/5/2024 8:00:00 - Informazioni generali su origini, storia e attualità di Napoli - Storia e Turismo Napoli - Comuni limitrofi
15/5/2024 8:00:00 - Napoli la città più bella e creativa del mondo. La Las Vegas d'Europa! Il paradiso in terra!
15/5/2024 7:50:00 - Pedofilia autorizzata: Le spose bambine islamiche sono 60 milioni ed hanno meno di 13 anni
15/5/2024 7:50:00 - Operazioni di chirurgia plastica labbra (Labioplastica)
15/5/2024 7:30:00 - Le difficoltà della coppia in crisi e i motivi più frequenti
15/5/2024 7:10:00 - PUTTANA E TUTTE LE PAROLE PER DIRLO - Danno baci a tutti - IERI Il termine malafemmina, utilizzato come ammorbidente
15/5/2024 7:00:00 - Un rapporto sessuale quanto deve durare? - 7 minuti possono bastare?
11/5/2024 7:50:00 - IL PAPATO DALLA PRIMA GUERRA MONDIALE AL XXI SECOLO da Benedetto XV (1922) a Papa Francesco
11/5/2024 7:40:00 - Breve storia del PAPATO
11/5/2024 7:30:00 - CRONOLOGIA DEI PAPI - Sono esclusi gli antipapi
11/5/2024 7:20:00 - IL PAPATO DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE da Pio VII (1823) a Pio X (1914)
11/5/2024 7:10:00 - PAPATO ALL'EPOCA DELL'ASSOLUTISMO E DELL'ILLUMINISMO da Alessandro VII (1655) a Pio VI (1799)
11/5/2024 7:00:00 - I PAPI DELLA RIFORMA CATTOLICA E DELLA CONTRORIFORMA da Paolo III (1534) a Innocenzo X (1655)



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Ingredienti per 5 persone: 10 zucchine romanesche - 5 cipollotti freschi, qui ho utilizzato quelli di Tropea che sono buonissimi - un ciuffo di basilico - 4 cucchiai di pomodori secchi tritati - 100 gr. di parmigiano reggiano - 4 cucchiai di pangrattato - 1 cucchiaio di pesto (o altrimenti uno spicchio di aglio) - sale, pepe - Olio extravergine di oliva - Zucchine Vegetariane

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso