Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

20 utente(i) online
(4 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

L'ottimista vede la rosa e non le spine; il pessimista si fissa sulle spine, dimentico della rosa -
Tuscan Sun Festival,dalla Argerich a Greta Scacchi -
Il cardinale Giordano vescovo di Napoli morto il 02 dicembre 2010 -
Egitto, foto nuda sul blog e web impazzisce è Aliaa Magda el Mahadi
Lady Gaga e' artista donna piu' ricca
Fiat svela il prossimo suv compatto Made in Mirafiori si chiamerà 500X
 Le top model più pagate al mondo. 10 milioni di dollari l'anno. Candice Swanepoel
Papa Francesco, papa dal 13 marzo 2013
Congratulazione. La veste elegante dell'invidia
Niente di più eccitante che passare da stupido agli occhi di un cretino
Salute e Benessere : Cervello: ecco la proteina che cancella il suo block notes - Piu' intuito se non si e' concentrati - Siamo'popolo sfasati', e''jetlag sociale'
Inviato da Kristina Bella il 30/9/2022 8:50:00 (3265 letture)

Cuore-- SCIENZA --  Vi hanno appena presentato una persona a una festa e ne dimenticate, con molto imbarazzo, il nome così da essere costretti a richiederlo nuovamente a distanza di pochi minuti: la colpa è di una proteina, Rac, che elimina i ricordi appena formati, cioé le memorie a breve termine, che vengono scritte nel 'block notes' del cervello durante tutte le attività quotidiane - Intuito e illuminazione arrivano quando siamo meno produttivi - Vedere segnali, da violenza a incidenti facili e troppo alcol - Studio, ritmi naturali in rotta con calendari impegni quotidiani.



gif9Scoperta da Yi Zhong del Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL), la proteina 'cancella-appunti' è utile per esempio per eliminare informazioni superflue o non più attuali: se la proteina aumenta nel cervello dei moscerini della frutta, hanno dimostrato i ricercatori, gli insetti dimenticano molto più rapidamente le informazioni che hanno appena incamerato; viceversa, se Rac viene sperimentalmente ridotta, i ricordi a breve termine restano stabili anche per giorni.

Lo studio è riportato sulla rivista Cell. A chi non è capitato mai di tenere a mente un numero telefonico in attesa di trascriverlo nella rubrica del cellulare e scoprire poi, con somma noia, che in pochi minuti il numero è scivolato via dalla memoria? Sono cose che capitano ma finora si pensava che fossero dimenticanze passive. Invece i ricercatori Usa hanno scoperto che il nostro block notes neurale dove appuntiamo informazioni di breve utilità viene cancellato attivamente da Rac, che è un enzima addetto alla rimozione dello scheletro cellulare, il citoscheletro di microctuboli. Gli esperti hanno visto che aumentando Rac nel cervello dei moscerini, il block notes è cancellato molto rapidamente; viceversa diminuendo Rac, gli appunti restano nel cervello più a lungo. Il meccanismo ha il suo perché: ci aiuta a non ingolfare il cervello con appunti superflui.





E' quando siamo assonnati che si sveglia la nostra creativita' e che l'intuito puo' decollare portandoci a momenti di illuminazione nella risoluzione di qualche compito o sfida. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista Thinking & Reasoning e riportato dal magazine Scientific American. Diretto dalla psicologa Mareike Wieth dell'Albion College in Michigan, afferma che per il meglio del nostro intuito non serve essere riposati, ma e' piu' utile essere poco concentrati.





Violenza, comportamenti asociali, facilita' agli incidenti, abuso di alcol e sostanze. Sono alcuni dei segnali che possono essere la spia di disturbi psichiatrici che si presentano sempre piu' gia' da adolescenti. Segnali d'allarme che se riconosciuti in tempo potrebbero consentire interventi tempestivi ed evitare guai importanti. Lo sottolineano i pediatri riuniti per il 68° congresso della Sip (Societa' italiana di pediatria), chiarendo che bisogna puntare tutto sulla prevenzione.





Siamo tutti sfasati, i nostri ritmi naturali sono in rotta con gli impegni di lavoro, famiglia, amici. Risultato? Viviamo in un perenne 'jetlag', sindrome da fuso orario, pur senza viaggiare; è il jetlag sociale, che fa male alla salute e contribuisce all'obesità. Lo rivela uno studio di Till Roenneberg dell'Università di Monaco, pubblicato su Current Biology. Il jetlag sociale cui non riusciamo a sottrarci è la discrepanza tra orari fissati da impegni quotidiani e ritmi del corpo meno ascoltati.




 




Altre news
26/11/2022 8:20:00 - Tumori: cibi anti-cancro anche da piccoli, progetto Ieo - Alimentazione e tumori
20/11/2022 8:00:00 - Non credere ai maghi sono tutti imbroglioni, di un giro di affari stimato intorno ai 5 miliardi di euro
20/11/2022 7:50:00 - IL PAPATO DALLA PRIMA GUERRA MONDIALE AL XXI SECOLO da Benedetto XV (1922) a Papa Francesco
20/11/2022 7:40:00 - Breve storia del PAPATO
20/11/2022 7:30:00 - CRONOLOGIA DEI PAPI - Sono esclusi gli antipapi
20/11/2022 7:20:00 - IL PAPATO DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE da Pio VII (1823) a Pio X (1914)
20/11/2022 7:10:00 - PAPATO ALL'EPOCA DELL'ASSOLUTISMO E DELL'ILLUMINISMO da Alessandro VII (1655) a Pio VI (1799)
20/11/2022 7:00:00 - I PAPI DELLA RIFORMA CATTOLICA E DELLA CONTRORIFORMA da Paolo III (1534) a Innocenzo X (1655)
20/11/2022 6:50:00 - GLI ANTIPAPI - Chi veniva elevato al soglio pontificio in modo non canonico
20/11/2022 6:50:00 - LA PREMINENZA DEL PAPATO NELL'ALTO MEDIOEVO DA CLEMENTE II (1046) A BONIFACIO VIII (1303)
20/11/2022 6:50:00 - I PAPI DEL RINASCIMENTO Da Niccolò V (1447) a Clemente VII (1534)
20/11/2022 6:40:00 - IL DECLINO DEL PAPATO NEL TARDO MEDIOEVO DA B.BENEDETTO XI (1303) A EUGENIO IV (1447)
20/11/2022 6:30:00 - PAPA. DALLE ORIGINI A COSTANTINO DA SAN PIETRO A SANT'EUSEBIO (311)
20/11/2022 6:20:00 - I PAPI DEL PRIMO MEDIOEVO DA SABINIANO (604) A GREGORIO VI (1046)
20/11/2022 6:10:00 - I PAPI DA COSTANTINO ALLA FINE DELL'EPOCA ROMANA DA SAN MELCHIADE (311) A SAN GREGORIO I, IL GRANDE (604)
14/11/2022 10:10:00 - Propietà alici e le acciughe
14/11/2022 10:00:00 - Claustrofobia - Agorafobia: sintomi e cura - Paura di volare (aerofobia-aviofobia) - Paura di guidare -
14/11/2022 9:50:00 - A chi conviene rivolgersi per contestare una multa?
14/11/2022 9:40:00 - Rosmarino, proprietà e utilizzo
14/11/2022 9:30:00 - IL NARCISISTA CHE AMA SOLO SE STESSO
14/11/2022 9:20:00 - Aglio & cipolla, vi amo e poi vi odio...
14/11/2022 9:10:00 - Pepe Nero, un prezioso Alleato contro il Grasso
14/11/2022 9:00:00 - Mangia pane alle alghe e peperoncino, cura il tuo fegato
14/11/2022 8:50:00 - LA PSICOSOMATICA: Corpo e mente non sono due mondi separati
14/11/2022 8:00:00 - Quando si parla di denti, tutti sappiamo o dovremmo sapere che la prevenzione è fondamentale



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

I cattivi politici sono eletti dai bravi cittadini che non votano - I politici hanno una loro etica. Tutta loro. Ed è una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale - C’è una sola regola per gli uomini politici di tutto il mondo: quando sei al potere non dire le stesse cose che dici quando sei all’opposizione. Se ci provi, tutto quello che ci guadagni è di dover fare quello che gli altri hanno trovato impossibile.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso