Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

18 utente(i) online
(2 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Ci sono degli sciocchi che sfruttano la loro stupidità
L'estate sta arrivando, Roopa Pemmaraju la vede cosi' -
Roma: Un bar molto particolare quello di servire i clienti con camerieri e cameriere in topless -
Camorra, l'arresto del boss Iannone -
Inter-Gasperini: e' divorzio -
Foto divertente
Guadalajara (Messico) 'Kibys' e... le bellissime modelle
Foto Pitt Art
Italia-Inghilterra: Azzurri, batteteli ancora
Il razzismo è sinonimo d'imbecillità !

20/9/2018 9:20:00 - Nutrizione - I dolcificanti - 20/9/2018 9:10:00 - Nutrizione - Pistacchio, 5 cose che non tutti sanno - 20/9/2018 9:00:00 - Salute e Benessere - Più fai sport meno invecchi - 20/9/2018 8:50:00 - News - Il Tradimento, perchè si Tradisce la persona amata? - 20/9/2018 8:40:00 - Curiosità - LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA -
Salute e Benessere : Virus significa "farmaco" e "veleno"
Inviato da Flora Rossi il 7/7/2018 9:20:00 (1767 letture)

MondoI Virus sono entità biologiche parassite, la cui natura di organismo vivente o struttura subcellulare è discussa. Possono essere responsabili di malattie in organismi appartenenti a tutti i regni biologici: esistono infatti virus che attaccano batteri (i batteriofagi), funghi, piante e animali, dagli insetti all'uomo. Virus significa "farmaco" e "veleno", parallelamente al greco pharmakon. 




 È un termine latino che incorpora in sé il concetto di "forza (vir), ma vuole significare più che altro "forza negativa". I virus furono inizialmente chiamati "virus filtrabili" in quanto passavano attraverso filtri che trattenevano i batteri, ma a differenza delle semplici tossine, potevano essere trattenuti da ultrafiltri. Quelle del mosaico del tabacco sono state le prime formazioni virali ad essere osservate dall'uomo nel 1892, ad opera dello scienziato russo Dmitrij Iosifovic Ivanovskij.

Saranno classificate come virus nel 1898 dal botanico olandese Martinus Willem Beijerinck il quale, usando esperimenti di filtrazione su foglie di tabacco infette, riuscì a dimostrare che il mosaico del tabacco è causato da un agente infettivo di dimensioni inferiori a quelle di un batterio.  

A virus senza membrana, B virus con membranaVirion

1 Capside

2 Acido Nucleico

3 Capsomero

4 Nucleocapside

5 Virione

6 Rivestimento proteico

7 Rivestimento glicoproteico

Esempio di virus a geometria icosaedrica. 




 Caratteristiche 

I virus sono tutti parassiti endocellulari obbligati. All'esterno delle cellule ospiti sono costituiti da un virione, formato da una capsula proteica (detta capside) contenente acido nucleico. I virus degli Eucarioti possono possedere anche una membrana che avvolge il capside. I virioni non possiedono metabolismo: vengono quindi trasportati passivamente finché non trovano una cellula da infettare. L'infezione di una cellula ospite richiede il legame con proteine specifiche di membrana.

Nelle cellule infettate i virus perdono la loro individualità strutturale: consistono negli acidi nucleici e nei loro prodotti che assumono il controllo di parte dell'attività biosintetica cellulare al fine di produrre nuovi virioni.

In alternativa, alcuni virus possono inserire fisicamente il loro genoma in quello dell'ospite in modo che sia replicato insieme ad esso. Il genoma virale inserito in quello dell'ospite, detto provirus, riprende la sua individualità e produce nuovi virioni in caso di danneggiamento della cellula ospite.

 Dimensioni 

Le dimensioni dei virus si aggirano intorno a 18-20 nm, anche se i più grandi possono raggiungere i 450 nm.

 Struttura 

Testa: può essere a forma di icosaedro regolare, elicoidale o irregolare; contiene l’acido nucleico (DNA o RNA).

Collo: contiene un disco esile denominato collare.

Coda: è formata da due eliche di proteine, una esterna (guaina), l’altra interna (stilo), a simmetria elicoidale con 24 anelli contrattili. Al centro è presente un canale di passaggio.

Parte terminale della coda: contiene un secondo disco, la piastra basale, circondata da appendici chiamate fibre: sei sottili e sei tozze, a forma di aculeo. 

 Genomi virali 

I genomi dei virus possono essere formati da una o più molecole di DNA o RNA, lineari o circolari, a singola o doppia elica.

I genomi virali sono simili a quelli degli ospiti, sia per la presenza o meno di istoni, sia per l'organizzazione dei geni e delle sequenze regolatrici.

Il batteriofago φX174 è stato il primo organismo il cui genoma è stato completamente mappato.

Il genoma normalmente è formato da una doppia elica di DNA, ma esistono anche virus complessi con RNA a singolo filamento. Le fibre veicolano gli enzimi, che scindono la membrana cellulare, permettendo così il passaggio del filamento di acido nucleico.

Il genoma virale può essere di due tipi principali: a DNA e a RNA, che possono essere a loro volta suddivisi in tre sottoclassi ciascuno:

 Origine e tassonomia 

Vi sono differenti teorie sull'origine dei virus:

Inizialmente si pensava che fossero esseri viventi primitivi, e allora avrebbero dovuto avere un regno a sé.

Poi si è pensato fossero batteri semplificati e specializzati per l'estremo parassitismo, e allora sarebbero dovuti cadere nel regno dei Monera. A favore di ciò vi sono i trasposoni e i repliconi autonomi, che mostrerebbero l'esistenza di forme intermedie. Anche i viroidi, che differiscono dai virus solo per l'assenza del capside, possono svolgere questo ruolo.

Infine si è osservato che i virus sono molto diversi fra loro, e che un virus batterico è più simile al batterio che infetta, piuttosto che a una cellula animale: si pensa che per parallela evoluzione ogni regno abbia sviluppato i propri virus, come un'appendice evolutasi in modo speciale.

Comunque, vista l'apparente convergenza della condizione virale dei cinque regni, si continua a usare la classificazione di Holmes: essa indica i virus come facenti parte della classe dei Microtabiotes, ordine dei Virales, suddiviso in tre sottordini:

Phaginae, che hanno la proprietà di determinare la lisi dei batteri

Phitophagineae, i virus delle piante (parassiti delle cellule vegetali)

Zoophagineae, i virus degli animali (parassiti delle cellule animali).

Una più attuale rivisitazione si basa invece su altri parametri, tenendo infatti in considerazione le caratteristiche dell'acido nucleico, la divergenza genetica, l'organizzazione genomica, la struttura nucleocapsidica, il meccanismo replicativo.




 




Altre news
20/9/2018 9:20:00 - I dolcificanti
20/9/2018 9:10:00 - Pistacchio, 5 cose che non tutti sanno
20/9/2018 9:00:00 - Più fai sport meno invecchi
20/9/2018 8:50:00 - Il Tradimento, perchè si Tradisce la persona amata?
20/9/2018 8:40:00 - Sale, potassio e controllo della pressione sanguigna
20/9/2018 8:40:00 - LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA
20/9/2018 8:30:00 - Il rispetto per la persona come si insegna?
20/9/2018 8:30:00 - L’introduzione del divorzio in Italia, dal 1970 ad oggi
20/9/2018 8:10:00 - Biancospino
20/9/2018 8:00:00 - Scoperto nuovo killer del cuore
20/9/2018 8:00:00 - Donne incinta o bambini in casa? Meglio spegnere il wifi
20/9/2018 7:50:00 - Le odalische: Ragazze accuratamente scelte, non comuni per bellezza e altre doti
20/9/2018 7:50:00 - Boom interventi estetici alle braccia - Cancro prostata da'esplosioni genetiche' - Premiato papa' italiano aspirinetta
20/9/2018 7:40:00 - Napoli la città più bella e creativa del mondo. La Las Vegas d'Europa! Il paradiso in terra!
20/9/2018 7:30:00 - Lui ha vita sessuale più lunga - Lo studio si è basato su questionari sulla propria vita sessuale somministrati a 3000 adulti
20/9/2018 7:30:00 - Lo psicologo: "Ragazzi che mettono foto hard sul web. Il sesso affermazione di sé"
20/9/2018 7:30:00 - La guerra a Napoli 1940
20/9/2018 7:30:00 - Ginnastica a scuola, per salute almeno 200 minuti settimana. Aumentano forza muscoli, ossa, massa magra
20/9/2018 7:20:00 - SESSO E GIOVANI - Il COMPORTAMENTO NEL SESSO
20/9/2018 7:20:00 - Eiaculazione femminile
20/9/2018 7:10:00 - «Perché vado coi trans» - Amori "trasgressivi", incontri piccanti
20/9/2018 7:10:00 - SESSO E GIOVANI - Il COMPORTAMENTO SESSUALE
20/9/2018 7:00:00 - Onan non si masturbava (Onan non era onanista)
20/9/2018 7:00:00 - Sesso orale - Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge
18/9/2018 9:20:00 - Claustrofobia - Agorafobia: sintomi e cura - Paura di volare (aerofobia-aviofobia) - Paura di guidare -



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Ananas1Il Panettone è il simbolo della pasticceria milanese, ed ha origini antiche: si narra che venisse preparato già alla corte di Ludovico il Moro. Sembra che il suo creatore si chiamasse Toni, e diverse tradizioni lo descrivono di volta in volta come cuoco, panettiere o servitore. In ogni caso, diede origine a questo dolce caratterizzato da multiple lievitazioni e dalla presenza di uvetta e canditi, che fu quindi denominato “Pane di Toni”, successivamente contratto in “panettone”.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso