Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

20 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Moda indiana per donne senza paura di mostrare la pancia -
50 anni fa Kennedy Presidente Usa a Roma
Elizabeth Taylor e Richard Burton insieme in un'immagine d'archivio -
Governare è far credere - Niccolò Machiavelli
Ferrari, arriva F12berlinetta, la nuova rossa che sorprende
Napoli-Cagliari 6-3
E' andato in scena a New York con mille effetti speciali l'attesissimo Fashion Show di Victoria's
Sono morte tra prima e seconda guerra mondiale 200 milioni di persone per renderti libero
Nessun uomo può essere amico di una donna che trova attraente: vuole sempre portarsela a letto
Prima e seconda guerra mondiale sono morte 400 milioni di persone per renderci liberi

1/8/2020 8:00:00 - News - IL SANTO DEL GIORNO: MESE DI AGOSTO - 30/7/2020 7:40:00 - Curiosità - 10 consigli per vendere casa con successo - 30/7/2020 7:30:00 - Nutrizione - La dieta da 1.200 kcal - 30/7/2020 7:20:00 - Stili di vita - Sesso, tradisce una coppia su tre - La monogamia non fa per tutti - 30/7/2020 7:20:00 - Stili di vita - Orgasmo clitorideo o vaginale? -
Stili di vita : Eiaculazione femminile
Inviato da Anna Pupa il 30/7/2020 7:20:00 (1229 letture)

Cuoregif2Sebbene sia un argomento ancora controverso, vi sono alcuni scienziati che ritengono possibile l’eiaculazione femminile, ovvero l’emissione di un liquido durante l’eccitazione sessuale, o l’orgasmo femminile.  Non è invece ancora chiaro quanto il fenomeno sia frequente e se serva a qualche funzione del corpo. Nel Kama Sutra, ad esempio, si parlava del “seme” delle donne, così come ne parlava il medico greco Ippocrate. Forse essi si riferivano alle normali secrezioni vaginali, che sono abbondanti durante l’eccitazione sessuale, ma in ogni caso queste descrizioni lasciano pensare a qualcosa di più significativo. Nel diciassettesimo secolo il medico e anatomista olandese Regnier De Graafparlava di un “liquido, come quello che di solito sgorga dalle pudenda”.





Nell’ultimo secolo, Ernst Gräfenberg, il medico tedesco che scoprì il punto G, si interessò anche di eiaculazione femminile in uno studio pubblicato nel 1950 su The International Journal of Sexology. Questa espulsione di fluidi avverrebbe, secondo il medico del G spot, nel momento più intenso dell’orgasmo e s


Coppia duo



arebbe talmente consistente da richiedere l’applicazione di un assorbente per evitare che le lenzuola del letto si bagnino.




Gräfenberg non fu preso molto sul serio: si pensò che stesse parlando di una forma diincontinenza urinaria, come accade a molte donne che soffrono di questo problema, il quale si accentua durante un rapporto sessuale.




Le donne che affermano di avere una eiaculazione sostengono che il tipo e il colore del liquido prodotto può essere molto variabile. Può essere infatti di colore bianchissimo o più scuro, così come possono essere poche gocce o arrivare a un quarto del contenuto di una tazza.




Nel 1981, i sessuologi americani Beverly Whipple e John Perry pubblicarono il caso clinico di una donna che si era sottoposta all’osservazione della sua risposta sessuale, in laboratorio. La donna veniva stimolata dal marito, fino a che non raggiungeva l’orgasmo, rilasciando appunto una notevole quantità di liquido.




Il liquido prodotto proveniva dall’uretra, il canale che conduce l’urina dalla vescica verso l’uscita. Poteva dunque essere urina? No, accertarono subito i ricercatori, attraverso una banale analisi della sostanza. Il liquido conteneva tuttavia urea e creatinina, che sono contenuti nell’urina. Ma c’era di più: in esso era presente un antigene specifico della prostata (PSA).




La prostata maschile è grande come una noce e pesa circa 23 grammi. Essa circonda l’uretra come una ciambella ed è racchiusa in uno strato di sostanza fibromuscolare che si contrae durante l’eiaculazione per permettere la fuoriuscita del liquido prostatico nell’uretra, dove si mescola con gli altri componenti dello sperma.




Anche le donne hanno del tessuto prostatico, nelle ghiandole di Skene, o ghiandole parauretrali, recentemente rinominate “prostata femminile“.




La prostata femminile varia in misura e forma, anche se molte donne non l’hanno affatto. Se questo tessuto è presente, esso circonda l’uretra, ed è adiacente alla vagina. Se la donna è distesa sulla schiena, la prostata viene a trovarsi proprio sopra il punto più alto della vagina.




Si tratta più o meno della stessa area in cui dovrebbe essere il punto G, la parte della vagina che sembra più sensibile alla stimolazione.




Ma anche il punto G non è stato ancora pienamente confermato dalla scienza ufficiale.  Qualora esistesse però, si potrebbe pensare che esso non è altro che il punto migliore per stimolare la prostata femminile. La grande variabilità riportata dalle donne riguardo alle sensazioni provate stimolando quest’area potrebbe essere dunque dovuta alla presenza o meno di questo tessuto prostatico 




Uno degli studi più interessanti condotti sulla eiaculazione femminile è stato pubblicato nel 2007 da un team di ricercatori guidati da Florian Wimpissinger, un urologo austriaco che lavora presso il Rudolfstiftung Hospital di Vienna (vedi The Journal of Sexual Medicine, vol 4, p 1388).




Sono stati studiati i casi di due donne sulla quarantina che durante l’orgasmo espellevano una significativa quantità di liquidi. Le donne accettarono di masturbarsi in laboratorio per produrre questo liquido, in modo che i ricercatori potessero analizzarlo.




Si è visto così che esso era chimicamente diverso dall’urina, con un alto livello di PSA ed altre componenti molto simili a ciò che è contenuto nell’eiaculato maschile. Entrambe le donne avevano grandi ghiandole prostatiche. Inserendo un tubicino flessibile con una telecamera nell’uretra, i ricercatori poterono osservare un condotto proprio all’inizio del canale uretrale.




Il prossimo mese questo gruppo di ricerca pubblicherà un altro studio sull’argomento suThe Journal of Sexual Medicine in cui sono state studiate sette donne. Dalle prime anticipazioni sembra però che i ricercatori non abbiano questa volta trovato una correlazione fra la grandezza della prostata e l’eiaculazione femminile.




Perché accade tutto ciò? La spiegazione più plausibile è al momento questa:  gli uomini e le donne sono molto simili nello stadio fetale e si differenziano poi, già nel grembo materno, divenendo maschi o femmine, ma mantenendo alcune caratteristiche dell’altro sesso, le quali tuttavia non hanno una funzione fisiologica. Ad esempio, a cosa servirebbero i capezzoli negli uomini? Lo stesso tipo di spiegazione potrebbe essere impiegata per l’eiaculazione femminile, qualora ci fosse.




 




 




Altre news
1/8/2020 8:00:00 - IL SANTO DEL GIORNO: MESE DI AGOSTO
30/7/2020 7:40:00 - 10 consigli per vendere casa con successo
30/7/2020 7:30:00 - La dieta da 1.200 kcal
30/7/2020 7:20:00 - Sesso, tradisce una coppia su tre - La monogamia non fa per tutti
30/7/2020 7:20:00 - Orgasmo clitorideo o vaginale?
30/7/2020 7:20:00 - Eiaculazione femminile
30/7/2020 7:00:00 - Onan non si masturbava (Onan non era onanista)
24/7/2020 10:20:00 - Alimenti per combattere l’aria nella pancia
24/7/2020 10:00:00 - Alzheimer: la religiosità rallenta la demenza senile - Per un cervello in forma libri e sudoku da giovani, sport e pc da anziani (e i consigli a tavola)
24/7/2020 9:50:00 - Fobie specifiche
24/7/2020 9:40:00 - MEGALOMANIA E MITOMANIA: QUANDO CI SI SENTE SUPERIORI
24/7/2020 9:30:00 - Disturbi della Personalità - Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità
24/7/2020 9:20:00 - Bibbia e Magia: Non praticate né la magia, né la divinazione
24/7/2020 9:10:00 - Indicazioni sul Disturbo Paranoide di Personalita'
24/7/2020 9:00:00 - Maniaci della bilancia? - La propria rinascita alimentare
24/7/2020 8:50:00 - Un 'pappagallo' si rivolge ad una bella signora in acqua: Signora, si tocca ? Oggi no, arriva mio marito!
24/7/2020 8:40:00 - Tumori: gli otto campanelli d'allarme - In un caso su 20 segnalano la presenza di un cancro
24/7/2020 8:30:00 - Banane e legumi per tenere la pressione bassa
24/7/2020 8:20:00 - La bulimia nervosa, chi ne soffre? - Le persone che ne sono affette tendono ad ingerire grandi quantità di cibo
24/7/2020 8:20:00 - Cane previene obesita' infantile - Cancro intestino, nuovo esame genetico - Firenze, staminali cura tumori ossa bimbi - Cervello usa neuroni-orologio per tempo
24/7/2020 8:10:00 - Problemi di coppia: perché si trascinano le relazioni?
24/7/2020 8:00:00 - Afrodite nella religione greca, è la dea dell'amore, della bellezza, della sessualità, della sensualità, della lussuria e dei giardini
24/7/2020 7:50:00 - I cani hanno avuto origine in Medio Oriente
24/7/2020 7:30:00 - Le donne troppo disinibite? - A caccia di divertimento da una notte e via - Sempre più donne si spogliano, per divertimento e per soldi
24/7/2020 7:20:00 - Comprare e vendere tramite agenzia immobiliare



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Esistono quattro tipi generali di tumori maligni della tiroide: papillare (compreso il papillare-follicolare misto), follicolare, midollare (solido, con struma amiloideo) e indifferenziato e anaplastico (raro). La maggior parte dei noduli della tiroide è benigna e i carcinomi tiroidei in genere non sono altamente maligni e sono compatibili con una normale aspettativa di vita se vengono trattati adeguatamente.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Dog Mating - Breeding
(Fri, 04-Jul-2008)
Dog Mating - Breeding
Enrico Macias Zingarella Gina...
(Fri, 07-Nov-2014)
Enrico Macias Zingarella Gina...
Va Pensiero - Pavarotti @ Zuc...
(Thu, 17-Jul-2008)
Va Pensiero - Pavarotti @ Zuc...
Tammurriata Nera (le origini ...
(Fri, 21-Nov-2014)
Tammurriata Nera (le origini ...
Travaglio su Cuffaro (Annozer...
(Sat, 08-Nov-2008)
Travaglio su Cuffaro (Annozer...
Lucio Battisti - IL Mio Canto...
(Thu, 03-Jul-2008)
Lucio Battisti - IL Mio Canto...
Così parlò Bellavista - La co...
(Sat, 30-Jan-2010)
Così parlò Bellavista - La co...
Matia Bazar - Ti Sento - 1985...
(Wed, 09-Jul-2008)
Matia Bazar - Ti Sento - 1985...
INCIDENTI MOSTRUOSI
(Fri, 19-Sep-2008)
INCIDENTI MOSTRUOSI
Francesco Gabbani - Occidenta...
(Sun, 26-Feb-2017)
Francesco Gabbani - Occidenta...