Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

18 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

W LE DONNE -
Chavez calvo dopo chemio, supporter rasati per solidarieta' -
Al via Oktoberfest, oltre 6 milioni di persone da tutto il mondo - Cameriere sex -
GUINNESS DAL MONDO
Anche all'Ariston e' tattoo-mania
Eleganti, sensuali, lingerie a New York
NARCISISTA: Colui che ha difficoltà ad amare
Mitòmane: Persona portata alla fabulazione di inventare storie, anche ricche di particolari
L'invidia è il sentimento dei falliti
Le donne leggere sono quelle che pesano maggiormente sul portafoglio di un uomo
Salute e Benessere : La Malattia di Parkinson
Inviato da Angela Vivo il 10/9/2018 8:00:00 (1416 letture)

gifcuoreChe cos’è la malattia di Parkinson? La malattia di Parkinson è la malattia neurologica degenerativa più diffusa dopo la Malattia di Alzheimer: si stima che in Italia ogni anno ci siano 6000 nuovi casi di M.d.P., mentre la prevalenza (numero totale di casi nella popolazione) a livello internazionazionale è dell’1% nella popolazione con età superiore ai 65 anni.




donna34Alcuni studi hanno dimostrato che la malattia di Parkinson (M.d.P.) colpisce principalmente la razza bianca, in particolare la popolazione Europea e Nord Americana, mentre è meno comune nelle razze asiatiche e africane.




La M.d.P. ha un considerevole impatto sul piano sociale e emotivo in quanto limita il paziente dal punto di vista motorio e intellettivo, diminuendone l’autonomia: il paziente perde la sicurezza in se stesso, nelle sue capacità lavorative e sociali. Diventano quindi di fondamentale importanza il supporto familiare e un corretto approccio terapeutico.



Cosa si intende con il termine patologia neurodegenerativa?




La M.d.P. viene definita come una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale. Il termine degenerativo significa che nel corso della malattia si verifica la morte delle cellule cerebrali di una zona ben specifica del cervello e che la patologia ha un’evoluzione lenta e progressiva.

Nella M.d.P. infatti, la zona che va incontro a questo processo di morte neuronale è la sostanza nera, una zona situata in profondità nel cervello che controlla principalmente i movimenti del corpo.




La substantia nigra viene così chiamata perchè si presenta più scura rispetto al tessuto nervoso che la circonda e ciò è dovuto al fatto che i neuroni che la compongono contengono la neuromelanina, un pigmento scuro che conferisce loro il caratteristico colore nero.

Le cellule della substantia nigra producono dopamina, un neurotrasmettitore fondamentale per il controllo dei movimenti. Un neurotrasmettitore è una sostanza che viene rilasciata da una cellula per trasferire un’informazione a un’altra cellula vicina. Nel caso dei neuroni della substantia nigra, la dopamina permette in condizioni normali di far comunicare questa struttura con un’insieme di cellule nervose situate alla base del cervello, chiamate gangli della base, che potremmo considerare come “il motore” di tutta la nostra attività motoria.




La perdita di dopamina causata dalla morte dei neuroni della sostanza nera, determina che la comunicazione con i gangli della base sia interrotta e di conseguenza induce problemi nel controllo del movimento che sono caratteristici della malattia di Parkinson.



Quali sono i sintomi caratteristici della Malattia di Parkinson?




I sintomi cardine della M.d.P. sono i seguenti:

· Tremore

· Bradicinesia

· Rigidità muscolare

· Instabilità posturale




A mano a mano che i livelli di dopamina diminuiscono nel cervello con il progredire della malattia, i sintomi diventano via via più gravi.



Il Tremore




Il tremore è il sintomo più comune della M.d.P., dal momento che colpisce circa il 70% dei pazienti. E’ un’oscillazione ritmica involontaria che si nota principalmente quando il soggetto è a riposo: il tremore tipico del paziente parkinsoniano infatti, tende a sparire o comunque a diminuire quando il soggetto fa dei movimenti o durante il sonno. Tende invece ad aumentare quando il paziente è sotto stress.

Nella fase iniziale della patologia il tremore colpisce tipicamente un solo lato del corpo (emisoma): i gruppi muscolari più colpiti sono la parte distale degli arti (soprattutto dita e mani), il capo, la lingua o la mascella, raramente il tronco.

E’ importante sottolineare che il tremore del paziente parkinsoniano è diverso dal cosiddetto “tremore essenziale”, una forma di tremore molto comune negli anziani che tuttavia non è un sintomo della M.d.P., e che non è correlato alla mancanza di dopamina nella sunbstantia nigra.



La bradicinesia




La Bradicinesia è il sintomo più invalidante per il paziente con M.d.P.. Con il termine bradicinesia si indicano diversi aspetti:

- la difficoltà nell’iniziare un movimento o la latenza tra il comando e l’esecuzione dello stesso

- la perdita di piccoli movimenti volontari e automatici (ipocinesia), come per esempio il pendolamento delle braccia durante la marcia, la capacità di deglutire con conseguente scialorrea (produzione eccessiva di saliva), l’ammiccamento palpebrale e la mimica facciale. Una conseguenza della perdita di questi due ultimi movimenti è il volto inespressivo tipico del paziente con M.d.P., simile a una maschera.

- la lentezza del movimento percui il paziente impiega molto tempo per svolgere le normali attività quotidiane a causa del movimento rallentato



Con bradicinesia si intende anche:

- la mancanza totale di movimento (acinesia): il paziente si può bloccare improvvisamente, incapace di compiere alcun movimento e solo dopo un periodo di tempo riesce nuovamente a muoversi. Un esempio di acinesia è il “freezing on the gate” fenomeno percui durante la marcia, il paziente si blocca improvvisamente e soltanto dopo diversi tentativi riesce di nuovo a mettersi in movimento, dando l’impressione che abbia i piedi attaccati al suolo.



La rigidità




Per rigidità si intende la resistenza degli arti al movimento passivo, caratteristica che può essere osservata per esempio, quando un’altra persona muove il braccio apparentemente rilassato del paziente. La rigidità interessa gli arti, ma anche la schiena e il tronco e causa quasi sempre dolore. La rigidità porta il paziente ad assumere una postura con il capo flesso sul tronco, gli avambracci e le coscie flesse e il tronco piegato in avanti.




Una conseguenza invece della rigidità dei piccoli muscoli delle mani è la micrografia, ovvero il paziente con M.d.P. inizia a scrivere con dei caratteri grandi ma durante la scrittura i caratteri diventano sempre più piccoli e illeggibili.




Un’altra conseguenza della rigidità della lingua e della faringe è l’alterazione della voce: il paziente con M.d.P. parla in modo monotono, con voce flebile e ha spesso difficoltà nell’articolare correttamente le parole.



L’instabilità posturale




Per instabilità posturale si intende l’incapacità del paziente di mantenere la postura e l’equilibrio a causa della perdita dei riflessi posturali. Esistono diversi test neurologici che valutano questo aspetto, poichè l’instabilità posturale è la causa delle frequenti cadute caratteristiche delle fasi più avanzate della malattia. Il paziente parkinsoniano cammina quasi di corsa a piccoli passi con il tronco piegato in avanti, come se cercasse di inseguire il proprio baricentro durante la marcia: questa andatura caratteristica è chiamata festinazione.



Altri sintomi




Oltre ai sintomi motori caratteristici della M.d.P., il paziente parkinsoniano può sperimentare spesso sintomi non motori che contribuiscono a peggiorare la sua qualità di vita.



Tra i sintomi neuropsichiatrici troviamo per esempio:

· Deficit di memoria e capacità cognitive

· Ansia e depressione

· Confusione

· Dolore

· Disturbi del sonno



Altri sintomi non motori caratteristici della malattia sono:

· Eccessiva presenza di saliva in bocca (scialorrea)

· Disturbi urinari

· Problemi gastrointestinali e stipsi

· Disfunzioni sessuali

· Vertigini

· Ipersudorazione, soprattutto nella parte superiore del corpo



Si conoscono le cause della M.d.P.?




Ad oggi non sono ancora conosciute le cause della degenerazione dei neuroni della substantia nigra.

In una piccola percentuale di casi precoci di M.d.P. (che si manifestano sotto i 40 o 50 anni), sembrano essere coinvolti alcuni geni mutati il che dimostra che alla base della patologia non sembra esserci una forte componente genetica.

Oggi si pensa piuttosto che alcuni soggetti presentino una predisposizione genetica che unita all’esposizione a sostanze tossiche ambientali (erbicidi, pesticidi, metalli pesanti) possa aumentare il rischio per loro di sviluppare la malattia. Esistono anche sostanze come la nicotina contenuta nelle sigarette e il caffè che invece diminuerebbero il rischio di sviluppare la M.d.P.

 




 




Altre news
18/9/2018 9:20:00 - Claustrofobia - Agorafobia: sintomi e cura - Paura di volare (aerofobia-aviofobia) - Paura di guidare -
18/9/2018 9:10:00 - IPERTENSIONE - Che cos'è - Classificazione dei valori di pressione arteriosa
18/9/2018 9:00:00 - Mangia pane alle alghe e peperoncino, cura il tuo fegato
18/9/2018 8:50:00 - LA PSICOSOMATICA: Corpo e mente non sono due mondi separati
18/9/2018 8:40:00 - Mele: Sono una buona fonte di fibre, solubili e insolubili
18/9/2018 8:30:00 - Aifa, infezioni Hpv fenomeno in crescita - Il virus si trasmettono per via sessuale
18/9/2018 8:20:00 - Fobia sociale (ansia sociale) – Sintomi e cura
18/9/2018 8:10:00 - LE BANCHE DALL’INFERNO STANNO DISTRUGENDO LA CIVILTÀ OCCIDENTALE
18/9/2018 8:00:00 - Lei ti tradisce? - Perché lei ti tradisce? - Pensieri fissi maschili - La donna è più infedele dell'uomo - Sesso nei Sogni
18/9/2018 7:50:00 - IL PAPATO DALLA PRIMA GUERRA MONDIALE AL XXI SECOLO da Benedetto XV (1922) a Papa Francesco
18/9/2018 7:40:00 - Breve storia del PAPATO
18/9/2018 7:30:00 - CRONOLOGIA DEI PAPI - Sono esclusi gli antipapi
18/9/2018 7:20:00 - IL PAPATO DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE ALLA PRIMA GUERRA MONDIALE da Pio VII (1823) a Pio X (1914)
18/9/2018 7:10:00 - PAPATO ALL'EPOCA DELL'ASSOLUTISMO E DELL'ILLUMINISMO da Alessandro VII (1655) a Pio VI (1799)
18/9/2018 7:00:00 - I PAPI DELLA RIFORMA CATTOLICA E DELLA CONTRORIFORMA da Paolo III (1534) a Innocenzo X (1655)
18/9/2018 6:50:00 - GLI ANTIPAPI - Chi veniva elevato al soglio pontificio in modo non canonico
18/9/2018 6:50:00 - LA PREMINENZA DEL PAPATO NELL'ALTO MEDIOEVO DA CLEMENTE II (1046) A BONIFACIO VIII (1303)
18/9/2018 6:50:00 - I PAPI DEL RINASCIMENTO Da Niccolò V (1447) a Clemente VII (1534)
18/9/2018 6:40:00 - PAPA. DALLE ORIGINI A COSTANTINO DA SAN PIETRO A SANT'EUSEBIO (311)
18/9/2018 6:40:00 - IL DECLINO DEL PAPATO NEL TARDO MEDIOEVO DA B.BENEDETTO XI (1303) A EUGENIO IV (1447)
18/9/2018 6:20:00 - I PAPI DEL PRIMO MEDIOEVO DA SABINIANO (604) A GREGORIO VI (1046)
18/9/2018 6:10:00 - I PAPI DA COSTANTINO ALLA FINE DELL'EPOCA ROMANA DA SAN MELCHIADE (311) A SAN GREGORIO I, IL GRANDE (604)
10/9/2018 9:30:00 - IL NARCISISTA CHE AMA SOLO SE STESSO
10/9/2018 9:20:00 - Rosmarino, proprietà e utilizzo
10/9/2018 9:10:00 - Aglio & cipolla, vi amo e poi vi odio...



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

L'invidia è quel sentimento che nasce nell'istante in cui ci si assume la consapevolezza di essere dei falliti.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Zichichi-Hack
(Sun, 11-Feb-2018)
Zichichi-Hack
Tinto Brass sulle sue attrici
(Thu, 11-Dec-2008)
Tinto Brass sulle sue attrici
Ha scoperto che il suo fidanz...
(Tue, 04-Nov-2014)
Ha scoperto che il suo fidanz...
Giovanni Franzoni: Int. sul d...
(Sun, 05-Jul-2009)
Giovanni Franzoni: Int. sul d...
Evento DaiquiriFusionBar. PON...
(Fri, 07-Nov-2008)
Evento DaiquiriFusionBar. PON...
EDOARDO BENNATO - IL GATTO E ...
(Wed, 05-Oct-2011)
EDOARDO BENNATO - IL GATTO E ...
Io Che Non Vivo Senza Te - Ju...
(Sat, 08-Jun-2013)
Io Che Non Vivo Senza Te - Ju...
SANTORO DISTRUGGE CASTELLI NE...
(Fri, 13-Jan-2012)
SANTORO DISTRUGGE CASTELLI NE...
Best Naked and Funny Ever
(Wed, 29-Aug-2012)
Best Naked and Funny Ever
Lara's Theme - Vrijthof 2011
(Mon, 30-Nov-2015)
Lara's Theme - Vrijthof 2011