Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

36 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

DONNA - Il diavolo a spillo
Alessia Mertz Calendario 2000
FOTO MODA : Love Sex Intimo, una creazione in passerella a Milano -
Ottenuti i primi gatti transgenici. Aiuteranno a studiare l'Aids e numerose altre malattie -
GUINNESS DAL MONDO -
La cinese Yao Jinnan ai campionati mondiali di ginnastica artistica a Tokyo
Pippa semi nuda in camera di Harry
Vivo ad Agnone ma Napoli è bellissima - Anna -
Napoli - Nisida, 1900
NAPOLI: STORIA PER IMMAGINI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO

20/1/2020 9:30:00 - Stili di vita - La Mitomania - 20/1/2020 9:20:00 - Salute e Benessere - Virus significa "farmaco" e "veleno" - 20/1/2020 9:10:00 - News - La candeggina disinfetta, come e perchè si usa - 20/1/2020 9:00:00 - Stili di vita - Calli e duroni su piedi e mani: sintomi, prevenzione e cura - 20/1/2020 8:50:00 - News - Biografia di Giovanni Falcone - Contro la mafia -
Salute e Benessere : Ictus dal latino colpo - La cura dell'ictus cerebrale
Inviato da Giuseppe Ricci il 11/12/2019 8:30:00 (1995 letture)

la solitudineÈ detto ictus, dal latino colpo, un evento vascolare cerebrale patologico, con conseguente perturbazione acuta della funzionalità encefalica, focale o generalizzata. Viene chiamato anche apoplessia o più appropriatamente attacco apoplettico o colpo apoplettico. Rientra nelle sindromi vascolari acute. L'attacco ischemico transitorio (TIA) è un accidente cerebrovascolare definito dalla regressione completa della sintomatologia in meno di 24 ore (ma solo il 5% dei casi evolve in più di 12 ore).




IctusI termini aulici utilizzati per definire questa patologia rispecchiano la storia della medicina, attraverso le lingue che hanno dominato le scienze nel corso dei secoli, poiché si passa dal greco apoplessi, al latino ictus, all'inglese stroke, che significano tutti allo stesso modo "colpo". Un termine più preciso è accidente cerebrovascolare.




L'ictus cerebrale è una delle più frequenti cause di morte e la principale causa di invalidità nelle persone adulte.




La maggioranza dei casi si verificano sopra i 65 anni, ma possono essere colpite anche persone più giovani.




L'ictus cerebrale è causato nel 90% dei casi da una riduzione del flusso sanguigno (ischemia) e nel restante 10% dalla rottura di un vaso sanguigno (emorragia).




Se l'ischemia è transitoria si parla di TIA (Transient Ischemic Attack). In questi casi i sintomi si risolvono entro 24 ore. Gli attacchi di tipo TIA annunciano la prossima manifestazione di un ictus cerebrale e, se diagnosticate e considerate come evento serio, spesso offrono l'ultima possibilità per prevenire la manifestazione di un ictus con esiti invalidanti.


I sintomi dell'ictus




Una caratteristica importante di tutti i sintomi da ictus acuto è la loro manifestazione improvvisa.




L'ischemia o l'emorralgia causano una mancata ossigenazione della parte del cervello nutrita dal vaso ostruito o danneggiato, che va incontro a necrosi nel giro di qualche decina di minuti.




Di solito la parte coinvolta è localizzata nella parte destra o nella parte sinistra del cervello, e quindi anche i sintomi sono lateralizzati. Si va dalla perdita della sensibilità o la paralisi in un lato del corpo o del viso, la perdita della vista nel campo visivo sinistro o destro, la visione sdoppiata, difficoltà del linguaggio, vertigini, vomito e perdita della coscienza.




In alcuni casi, se l'ischemia avviene in un territorio cerebrale meno sensibile, l'ictus può non causare sintomi e passare inosservato.


Le cause dell'ictus cerebrale




L'ictus cerebrale è quasi sempre consegu
colesteroloenza di una patologia dell'apparato cardiocircolatorio, prima fra tutte l'aterosclerosi.




I vasi sanguigni che alimentano il cervello, soprattutto le carotidi, possono essere parzialmente occluse da placche aterosclerotiche, le quali possono lacerarsi all'improvviso formando coaguli che si staccano andando ad occludere i capillari che nutrono le diverse aree del cervello. Può anche avvenire la chiusura spontanea di un vaso aterosclerotico che nutre il cervello.




L'ipertensione, oltre ad essere uno dei fattori di rischio cardiovascolare, può essere essa stessa causa di emorralgie cerebrali.


La cura dell'ictus cerebrale




La terapia acuta dell'ictus si effettua con farmaci antiaggreganti e trombolitici, purtroppo solo un modesto numero di pazienti può giovarsi di queste cure, in quanto si applicano soltanto in unità specializzate, sono efficaci solo se passano poche ore dall'attacco e possono essere effettuate solo dopo che una TAC ha escluso una emorralgia cerebrale.




Il più delle volte, purtroppo, l'ictus causa un danno permanente del tessuto nervoso con la conseguente permanenza o l'aggravamento dei sintomi.




La terapia riabilitativa può migliorare la situazione in quanto altre regioni cerebrali possono attivarsi per sostituire parzialmente la funzionalità persa.




L'arma più efficace è la prevenzione, che si effettua nell'arco di tutta la vita seguendo le norme dietetiche e igieniche per evitare lo sviluppo dell' aterosclerosi.




È inoltre buona norma, dopo i 60-65 anni, ma anche prima se in famiglia ci sono molti casi di ictus cerebrale, eseguire una ecografia delle carotidi per evidenziare le placche aterosclerotiche e il tasso di occlusione.




Se il restringimento supera il 70% e si sono già verificati episodi di TIA o ictus, è possibile intervenire con una endoarteriectomia dell'arteria carotidea, per ripristinare il normale flusso sanguigno e asportare le placche arteriosclerotiche.




Questo intervento chirurgico può avere complicazioni o può causare a sua volta un ictus cerebrale, poiché durante l'operazione può accadere il distacco della placca aterosclerotica che sta per essere rimossa.




Una serie di studi internazionali ha dimostrato che la endoarteriectomia dell'arteria carotidea è indicata quando le occlusioni chiudono più del 70% del vaso e quando il paziente ha avuto sintomi recenti (ictus o TIA) collegabili alle occlusioni stesse.




L'intervento, vista la criticità, deve essere eseguito in centri specializzati con un basso rischio di complicazioni.




Questi interventi chirurgici non sono più possibili se l'occlusione è totale.




Sono allo studio farmaci neuroprotettivi che, se assunti subito dopo il manifestarsi dell'ictus cerebrale, dovrebbero proteggere il tessuto nervoso limitando l'invalidità permanente, ma gli studi clinici effettuati hanno dato esito negativo con i farmaci sperimentali finora utilizzati.




 




Altre news
20/1/2020 9:30:00 - La Mitomania
20/1/2020 9:20:00 - Virus significa "farmaco" e "veleno"
20/1/2020 9:10:00 - La candeggina disinfetta, come e perchè si usa
20/1/2020 9:00:00 - Calli e duroni su piedi e mani: sintomi, prevenzione e cura
20/1/2020 8:50:00 - Eliminare occhiaie e borse sotto gli occhi: cause e rimedi
20/1/2020 8:50:00 - CEFALEA (MAL DI TESTA)
20/1/2020 8:50:00 - Biografia di Giovanni Falcone - Contro la mafia
20/1/2020 8:40:00 - Salute: barrette cereali snack sano? - Per avere più energia arriva la caffeina spray - Tatuaggi, è boom tra giovani ma aumenta popolo dei pentiti
20/1/2020 8:30:00 - Uccide la moglie a cornate. Ancora ignoti i motivi del folle gesto
20/1/2020 8:20:00 - I cibi del buon umore, dal cioccolato al te'
20/1/2020 8:10:00 - Costipati e scontenti: Come tornare leggeri - Stipsi e stili di vita: qual è l'errore fondamentale da evitare - I purganti creano dipendenza?
20/1/2020 8:00:00 - Mangiare fragole fa bene, merito dell’agrimoniin - Colesterolo cattivo, mangiare nocciole fa bene
20/1/2020 7:50:00 - La domanda è una di quelle da un milione di dollari: può una coppia continuare ad alimentare il fuoco del desiderio, anno dopo anno, senza fare spegnere la fiamma?
20/1/2020 7:50:00 - Sophia Loren la madre di tutte le dive
20/1/2020 7:40:00 - Gli adolescenti pratiche di gruppo
20/1/2020 7:30:00 - Torna la minigonna, donna al potere con la forza delle gambe
20/1/2020 7:30:00 - CORPO, IL TEMPIO DEL PIACERE - LA PASSIONE È EROS? IL CERVELLO È IL NOSTRO PIÙ IMPORTANTE AFRODISIACO!
20/1/2020 7:30:00 - Il sesso anale: tutto quel che dovete sapere
20/1/2020 7:10:00 - ORGASMO FEMMINILE
20/1/2020 7:10:00 - Orgia In senso storico, nome di cerimonie rituali, particolarmente quelle del culto dionisiaco
20/1/2020 7:00:00 - Il sesso orale
19/1/2020 8:40:00 - La Netiquette, derivata dalla sincrasi del vocabolo inglese net-rete e quello di lingua francese étiquette, buona-educazione
18/1/2020 9:40:00 - Prevenzione a tavola - Non solo ipertensione: il sale fa male a tutti gli organi
18/1/2020 9:20:00 - Dormire, cibo e corsa mettono il turbo al cervello
18/1/2020 9:10:00 - Le proprietà delle noci - La quota lipidica della frutta secca, di tipo oleoso, è ricca di grassi insaturi preziosi per il nostro organismo



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

 Altro che sesso sfrenato ed acrobazie erotiche! Aida Yespica, in versione premaman, mette da parte la sua carica latina e non si concede al compagno Matteo Ferrari. In un'intervista a Tu, la show-girl sudamericana rivela: "Ci sono tante coccole. Oltre al letto c'è il dialogo". Tenerezze sotto le lenzuola più che passione sfrenata in questi mesi di trepidante attesa. In cui mamma Aida non nega di aver messo su qualche chiletto... Ma non chiedetele di darvi i suoi nuovi numeri. L'ex regina del Bagaglino, incinta di sette mesi, resta infatti vaga, pur ammettendo: "Sono davvero tanti i chili in più".

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Abba - The Day Before You Cam...
(Fri, 04-Mar-2016)
Abba - The Day Before You Cam...
Giusy Ferreri - Novembre
(Fri, 21-Nov-2008)
Giusy Ferreri - Novembre
PUSSYCAT - Collection
(Sat, 21-Oct-2017)
PUSSYCAT - Collection
Bambino di due anni uccide il...
(Wed, 22-Oct-2008)
Bambino di due anni uccide il...
Andrea Bocelli and Luciano Pa...
(Thu, 17-Jul-2008)
Andrea Bocelli and Luciano Pa...
Rocca dell' Innominato - Uomo...
(Tue, 19-Dec-2017)
Rocca dell' Innominato - Uomo...
Donna entra in bagno maschile...
(Sun, 19-Oct-2014)
Donna entra in bagno maschile...
ABBA - Le canzoni più belle -
(Wed, 10-Aug-2011)
ABBA - Le canzoni più belle -
Al Bano Carrisi - Nel sole
(Sat, 06-Dec-2008)
Al Bano Carrisi - Nel sole
Bobby Solo - Zingara
(Fri, 10-Mar-2017)
Bobby Solo - Zingara