Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

34 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Calendario 2011 - Victoria Moore -
Tenniste in vacanza Anna Kournikova -
Carnevali dal mondo!
Guadalajara (Messico) 'Kibys' e... le bellissime modelle
Torna la minigonna, donna al potere con la forza delle gambe
L'amore è per i coraggiosi, tutto il resto è coppia
Sfilata di 'wags' italiane a Casa Azzurri
I grandi amori vanno mitigati dai piccoli adulteri
La differenza tra l’amore e il sesso è che il sesso allevia le tensioni e l’amore le provoca
Foto storiche
Salute e Benessere : Curare l’ansia: imparare ad essere sereni ogni giorno
Inviato da Celeste Stella il 7/9/2019 9:50:00 (843 letture)

Curare l’ansia e imparare a gestirla in ogni momento: è possibile farlo con una serie di esercizi. Consigli per arginare anche gli attacchi di panico.



ALLUCINAZIONECome curare l’ansia?
Per curare l’ansia il trattamento psicologico e in particolare la terapia cognitivo comportamentale, sono risultati molto efficaci. La terapia cognitivo-comportamentale è costituito da due componenti. La prima componente, la terapia cognitiva, è uno dei trattamenti più comuni per curare l’ansia. Essa si basa sull’idea che siano i nostri pensieri a rispondere con comportamenti e sentimenti negativi a eventi e situazioni (spesso non è un evento che causa disagio, ma l’interpretazione che facciamo del determinato evento).
Lo scopo della terapia cognitiva è quello di aiutarci a identificare le credenze inutili e i modelli di pensiero, che sono spesso automatici, negativi e irrazionali, e sostituirli con modelli più positivi e farci sviluppare un pensiero critico e razionale al problema. La seconda componente della terapia cognitivo-comportamentale prevede la modifica dei comportamenti che sono associati all’ansia e agli attacchi di panico, come elusione (sottrarsi a qualcosa) o irrequietezza.

Ai metodi per curare l’ansia vengono applicati l’apprendimento di tecniche di rilassamento e indotti dei cambiamenti al modo in cui vengono gestite da noi certe situazioni.
La terapia può prevedere anche altri trattamenti per affrontare e curare l’ansia come farmaci ansiolitici e modifiche allo stile di vita, come un aumento dell’esercizio fisico, cambiamenti nella dieta e riduzione di caffeina e altri alimenti eccitanti.
Consigli su come curare l’ansia e gestirla
Identificare i fattori di stress per una migliore terapia
Il primo passo per gestire e curare l’ansia è quello di identificare le situazioni specifiche che ci rendono stressati o ansiosi e quando abbiamo problemi di coping (definizione di coping nel post Ansia:conoscere gli stati ansiosi). Un modo per farlo è quello di tenere un diario dei sintomi e scrivere che cosa ci succede quando si verificano gli stati d’ansia o l’attacco di panico. E’ anche utile per identificare eventuali pensieri che ci preoccupano più di altri e come fare a trovare il modo per neutralizzare il problema specifico della preoccupazione.
Tutti noi abbiamo una capacità di gestire gli eventi stressanti più di quanto a volte immaginiamo e alcune tecniche di autocontrollo migliorano queste capacità. Identificata la situazione specifica che causa l’ansia, il problem-solving è una tecnica utile per curare l’ansia e quindi il malessere che ci affligge. Il problem-solving (risoluzione del problema) prevede le seguenti fasi:
Identificare il problema. Dopo aver individuato le situazioni che contribuiscono ai nostri attacchi d’ansia o attacchi di panico, annotiamo il problema e cerchiamo di essere molto precisi nella sua descrizione, compreso ciò che ci accade, dove, come, con chi, perché, e ciò che vorremmo modificare.
Cerchiamo di stilare il maggior numero possibile di opzioni per risolvere il problema. Consideriamo le probabilità di riuscita che queste opzioni possano aiutarci a risolvere il problema.
Selezioniamo l’opzione che riteniamo più opportuna.
Sviluppiamo un piano per provare l’opzione scelta e cerchiamo di realizzarla.
Se con l’opzione scelta e realizzata non otteniamo risultati, ricordiamoci che abbiamo altre opzioni da usare.
Torniamo quindi alla lista e selezioniamo la prossima opzione preferita.
Esercizi di respirazione per curare l’ansia



Quando arrivano quei maledetti attacchi d’ansia, incominciamo a respirare più rapidamente. Questa rapida respirazione ci porta ad avere delle sensazioni spiacevoli, come lo stordimento e la confusione mentale. L’apprendimento di una tecnica di respirazione per rallentare la respirazione spesso può alleviare i sintomi e aiutarci a pensare in modo più chiaro.
La seguente tecnica di respirazione è molto semplice, rallenta la respirazione e riduce i sintomi dell’ansia. Appena sentiamo che il nostro respiro si fa più affannato, applichiamo queste 3 regole subito:
Inspiriamo attraverso il naso e contiamo 3 secondi e dicendoci: “IN, due, tre”.
Espiriamo sempre attraverso il naso, e ancora una volta contiamo fino a tre, dicendoci: “RELAX, due, tre”.
Continuiamo a ripetere l’esercizio per due o tre minuti e poi respiriamo normalmente. Il nostro respiro sarà ritornato più regolare!
Questa tecnica di respirazione può essere usata per rallentare la respirazione ogni volta che ci sentiamo in uno stato ansioso in qualunque posto e senza che nessun altro se ne accorga.
Le tecniche di rilassamento per curare l’ansia
Quando ci sentiamo ansiosi per la maggior parte del tempo non c’è verso di riuscirci a rilassare. Saper rilasciare la tensione muscolare è un importante trattamento per curare l’ansia. Rilassiamoci e avremo una sensazione generale di calma, sia fisica che mentale. L’apprendimento di una tecnica di rilassamento e la sua pratica regolare, può aiutarci a mantenere un livello di ansia più facile da gestire. Ci si può far aiutare dallo psicologo o dal nostro insegnante di arti marziali per farci insegnare tecniche di rilassamento, degli esercizi di consapevolezza o altri molti modi da autodidatta per imparare come video, cd, libri.
Prossimamente inserirò nel blog vari video e guide per imparare a rilassarci.
Gestione del Pensiero
Esercizi sulla gestione del pensiero sono utili quando siamo turbati da continui o ricorrenti pensieri angoscianti. Vi è una vasta gamma di tecniche di gestione di pensiero. Per esempio, distrarci delicatamente usando pensieri piacevoli ci può aiutare a distogliere l’attenzione da pensieri funesti. In alternativa, possiamo imparare delle “tecniche di consapevolezza” per reindirizzare l’attenzione da pensieri negativi a quelli positivi. Una tecnica semplice è “la sostituzione del pensiero” o utilizzando le strategie di coping.



Sviluppiamo un insieme di istruzioni che contrastano pensieri preoccupanti (ad esempio, “Questo situazione è molto difficile ma tengo duro perché non durerà molto a lungo”). Sostituiamo i pensieri inquietanti facendoci delle auto-dichiarazioni rassicuranti. La scelta della tecnica di gestione del pensiero dipenderà dal tipo di ansia.
Cambiamo stile di vita per iniziare a curare l’ansia
Prendiamo parte ad una piacevole attività quotidiana.
Non deve essere nulla di super impegnativo o costoso, bastano piccole cose che ci piace fare e sarà un primo passo per distrarci dalle preoccupazioni.
Aumentare l’esercizio fisico.
L’esercizio fisico regolare aiuta a ridurre l’ansia, fornendo un modo per eliminare lo stress che si è accumulato nel nostro corpo.
Ridurre l’assunzione di caffeina.
La caffeina è uno stimolante e uno dei suoi effetti collaterali è quello di tenerci vigili e forse un po’troppo svegli! Produce anche la stessa risposta fisiologica di eccitazione che si attiva mentre siamo sottoposti a stress. Meno caffeina meno motivi disponibili per trasformarci in ansiosi.
Ridurre l’assunzione di alcol.
L’alcol è spesso utilizzato (purtroppo) per contribuire ad affrontare lo stress, l’ansia e la depressione. Ma una volta passato l’effetto di anestesia saremo in balia di depressione e attacchi ansiosi maggiori.
Migliorare le capacità di gestione del tempo.
Assicuriamoci di aver pianificato del tempo per il riposo e per alcune attività da svolgere nel tempo libero! Bisogna essere realistici, la giornata non è fatta di 48 ore perciò, abbassiamo i ritmi e rassegnamoci a convivere ogni tanto con la calma!



 



 





Altre news
20/2/2020 9:10:00 - Con una buona dieta del colesterolo si possono ottenere dei valori di colesterolo normali
20/2/2020 9:00:00 - Litigio con il partner? Ecco a chi fa bene dormirci sopra - Smentiti gli studi meno recenti: le statine possono avere effetti positivi sull’alzheimer
20/2/2020 8:50:00 - Passiflora incarnata - Attività principali: sedativa, antispasmodica - Impiego terapeutico: turbe del sonno, ansia
20/2/2020 8:40:00 - La depressione ha due volti, diversa per lui e lei
20/2/2020 8:30:00 - Consumo record di sale su tavole italiani - Circa 11 grammi al giorno. Appello all'Onu per politiche di riduzione
20/2/2020 8:30:00 - Infedeltà coniugi in aumento, galeotti Facebook e il lavoro
20/2/2020 8:20:00 - La mia ammirazione per la Francia - Prof Remo de Ciocchis
20/2/2020 8:10:00 - Tumore alle ossa: osteosarcoma e condrosarcoma
20/2/2020 8:00:00 - Quanto guadagnano i sindaci ?
20/2/2020 8:00:00 - Epidurale sara' rimborsata Assistite 110 malattie rare
20/2/2020 7:50:00 - E' femminile il gene della felicita'. Scoperto nelle donne, completamente assente negli uomini
20/2/2020 7:40:00 - L'imperatore di Roma Caligola
20/2/2020 7:30:00 - Il termine “zoccola”
20/2/2020 7:20:00 - Perché vado a letto con uomini che non mi piacciono? - Molte ragazze vorrebbero dire di no, ma non riescono a dirlo
20/2/2020 7:10:00 - Una Lucciola: una lunga chiacchierata sulla prostituzione di ieri e di oggi
20/2/2020 7:00:00 - Che cosa e' il transessualismo: definizione, cause, storia - Un/una transessuale è una mente che è letteralmente, fisicamente, intrappolata in un corpo del sesso opposto
19/2/2020 9:00:00 - Secukinumab: il nuovo farmaco per curare la psoriasi
13/2/2020 8:50:00 - IPERTENSIONE ARTERIOSA PRIMARIA E SECONDARIA - STRESS E DISTENSIONE
13/2/2020 8:10:00 - Il cervello ha bisogno di zucchero? - Attualmente si ricava estraendolo dalla barbabietola da zucchero e dalla canna da zucchero
13/2/2020 8:00:00 - Farro: proprieta', benefici e controindicazioni
4/2/2020 9:50:00 - Il ciclo sonno/veglia può costituire un collegamento fra lo stato psicosociale di un paziente e la progressione del cancro - Lavoro sedentario accorcia la vita - Benessere mentale e tumori
4/2/2020 9:40:00 - Mentire in amore, le 10 bugie più usate dagli uomini
4/2/2020 9:30:00 - Le leggi più bizzarre del mondo
4/2/2020 9:20:00 - Il cervello memorizza anche quando è distratto
4/2/2020 9:10:00 - Visita iridologica



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Ci si accomoda a tavola - Al momento di accomodarsi a tavola il Galateo vi consiglia di procedere con le seguenti operazioni: Attendete che l'ospite più importante, cioè quello alla destra della padrona di casa, si sieda e quindi prendete posto. Stendete Il tovagliolo sulle gambe senza aprirlo completamente. Non toccate il pane prima che sia stata servita almeno una portata.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso