Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

29 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Calendario 2011 Laura Dore -
Le top model in passerella a Milano con la celebre lingerie -
Credo che l'amore sia la cosa piu' bella, naturale e salutare che i soldi possano comprare -
Rosa Praticò dopo 30 anni di potere sul comune di Volla (NA)
La Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone tra le imprese ultracentanarie - Agnone - IS
Napoli - Hotel Vesuvio, 1890
Napoli città da amare
Il denaro è lo sterco del diavolo, ma un ottimo fertilizzante
 Gli obesi vivono di meno, però mangiano di più
Torneo HOTEL SAMMARTINO - IS
News : Le grandi pulizie cerebrali avvengono nel sonno - Anche i papà possono essere brave mamme
Inviato da Antonio Ricci il 15/1/2020 9:20:00 (5267 letture)

gifcuoreSecondo una nuova ricerca, dormire servirebbe al cervello per effettuare Secondo una nuova ricerca, dormire servirebbe al cervello per effettuare "grandi pulizie". Per eliminare le scorie del metabolismo cellulare, infatti, il cervello non può usare il sistema linfatico come il resto del corpo, perché è isolato dalla barriera ematoencefalica. Il sistema alternativo a cui ricorrre - detto glinfatico - consuma però una tale quantità di energia da impedirgli di alimentare contemporaneamente anche lo stato cosciente - L'esperienza di accudimento dei figli mobilita e altera anche nel padre le stesse reti di circuiti cerebrali che si attivano nella madre, sia pure con alcune differenze minori. Il livello di cambiamento cerebrale innescato dall'esperienza della cura appare strettamente collegato al tempo che i padri sono disposti a dedicare all'accudimento L'esperienza di accudimento dei figli mobilita e altera anche nel padre le stesse reti di circuiti cerebrali che si attivano nella madre, sia pure con alcune differenze minori. Il livello di cambiamento cerebrale innescato dall'esperienza della cura appare strettamente collegato al tempo che i padri sono disposti a dedicare all'accudimento.



bimboSalvo alcune differenze minori, la cura dei figli da parte del padre si basa sullo stesso substrato di circuiti neurali che sono mobilitati nella donna, circuiti che sono plasmati e rimodellati dall'esperienza stessa della cura per il piccolo. A dimostrarlo è uno studio condotto da ricercatori dell'Università Bar-Ilan a Ramat-Gan, in Israele, che firmano un articolo pubblicato sui “Proceedings of the National Academy of Sciences”.



Diversi studi hanno analizzato le risposte ormonali e cerebrali delle donne all'esperienza di cura dei figli, ma finora non quasi nessuno si era interessato alle basi cerebrali dell'esperienza della paternità, alla capacità di risposta del cervello maschile all'esperienza della cura (caregiving) e alle somiglianze e differenze con quanto avviene nel cervello materno.






 


Anche i papà possono essere brave mamme 


 



Nel nuovo sudio, Ruth Feldman e colleghi hanno monitorato le risposte cerebrali di 89 genitori alle prese con il loro bambino, suddivisi in tre gruppi 20 mamme eterosessuali che avevano la responsabilità primaria dell'accudimento del bambino, 21 padri eterosessuali con una responsabilità secondaria di accudimento (assolto principalmente dalla partner) e 48 padri omosessuali responsabili primari del piccolo. I ricercatori hanno valutato la risposta cerebrale dei soggetti a stimoli infantili sia con scansioni di risonanza magnetica funzionale, sia misurando il livelli di ossitocina circolante, sia osservandone il comportamento.



I risultati hanno rivelato che tutti i genitori che si dedicano all'accudimento mobilitano due sistemi cerebrali, integrandoli tra loro: la rete dei circuiti dell'elaborazione emotiva (che comprende le strutture sottocorticali e paralimbiche, fra cui l'amigdala, associate alla vigilanza, alla rilevanza dello stimolo, alla ricompensa e alla motivazione), e la rete di “mentalizzazione” (che coinvolge la corteccia frontopolare-mediale-prefrontale e il solco temporale superiore, implicati nella comprensione sociale e nell'empatia cognitiva).



Le madri hanno mostrato una maggiore attivazione nella rete di elaborazione emotiva e i padri in quella dei circuiti sociocognitivi; entrambe le reti mediano, in modo leggermente diverso, la relazione fra livelli di ossitocina e comportamento. 



Inoltre, nei padri accuditori primari si ha un livello di attivazione dell'amigdala uguale a quello delle madri (superiore ai padri accuditori secondari), ma anche una forte attivazione del solco temporale superiore (STS), paragonabile a quella dei padri accuditori secondari. Per di più, nei padri accuditori primari la connettività funzionale tra amigdala e STS, quella che consente il colloquio fra le reti dell'emotività e della mentalizzazione, era superiore a quella dei due altri gruppi di soggetti. In ogni caso, in tutti i padri il livello di questa connettività era direttamente proporzionale al tempo dedicato alla cura del piccolo.





Le grandi pulizie cerebrali avvengono nel sonno 




Permettere la ripulitura del cervello da scorie potenzialmente neurotossiche. Sarebbe questa la ragione per cui si è evoluto il sonno, secondo una ricerca condotta presso il Centro di neuromedicina dell'Università di Rochester diretto da Maiken Nedergaard, ora pubblicata su “Science”.
Tutti noi abbiamo bisogno di un adeguato numero di ore di sonno per “funzionare” bene il giorno successivo e mantenerci in salute. Tuttavia, le ragioni per cui dormiamo non sono state chiarite a fondo. Risultati recenti hanno dimostrato che il sonno aiuta a memorizzare e consolidare i ricordi, e a elaborare migliori schemi comportamentali. Per quanto importantissima, questa funzione non sarebbe in grado però di spiegare l'evoluzione del sonno: i soli benefici che essa comporta non sembrano infatti sufficienti a compensare il rischio legato alla vulnerabilità in cui ci si trova dormendo, né a spiegare adegiatamente i gravissimi sintomi che si manifestano in chi viene privato a lungo del sonno.
Per cercare di capire quale possa essere la funzione di base del sonno, nel nuovo studio i ricercatori hanno esaminato il cervello di un gruppo di topi - il cui sistema nervoso centrale è molto simile a quello degli esseri umani – alla luce di una recente scoperta fatta da Nedergaard e colleghi sul sistema di smaltimento dei rifiuti metabolici cerebrali. 
Confronto fra la circolazione interstiziale del fluido cerebrospinale La tempestiva rimozione di questi rifiuti è essenziale per evitare l'accumulo incontrollato di proteine tossiche, un fenomeno che si riscontra pressoché in tutte le patologie neurodegenerative. Tuttavia, nel cervello la rimozione delle scorie cellulari potenzialmente tossiche non è garantita dal sistema linfatico come nel resto dell'organismo, a causa della barriera ematoencefalica, che controlla strettamente ciò che entra ed esce dal cervello.
Lo scorso anno il gruppo di ricerca di Nedergaard aveva scoperto l'esistenza a livello cerebrale di un nuovo sistema che si comporta in modo molto simile a quello linfatico, controllando il flusso del liquido cerebrospinale attraverso l'azione delle cellule gliali (per questo, il sistema è stato battezzato "glinfatico").
Le grandi pulizie cerebrali avvengono nel sonno
Confronto fra la circolazione interstiziale del fluido cerebrospinale in un topo sveglio e in uno che dorme. (Cortesia V. Altounian/Science/AAAS)
L'ipotesi avanzata dai ricercatori era che durante il sonno il sistema glinfatico fosse più attivo. Grazie a nuove, sofisticate tecnologie di imaging, come la microscopia a due fotoni, i ricercatori hanno potuto osservare i moti del fluido cerebrospinale in vivo confermando che il sistema glinfatico è quasi dieci volte più attivo durante il sonno, e che mentre si dorme viene rimossa una quantità di proteina beta ammiloide significativamente più elevata di quanto avvenga da svegli.
Ma non solo: hanno scoperto che questo meccanismo di smaltimento dei rifiuti è estremamente energivoro: "Il cervello ha a propria disposizione solo una quantità limitata di energia; e a quanto pare si trova costretto a scegliere tra due diversi stati funzionali: essere sveglio e cosciente, o addormentato e dedito alle pulizie”, ha detto Nedergaard.
Un'altra sorprendente scoperta fatta nel corso della ricerca è che durante il sonno il flusso del liquido cerebrospinale negli spazi interstiziali del cervello aumenta del 60 per cento, come se le sue cellule in qualche modo si “stringessero” per permettere un lavaggio più efficace del tessuto cerebrale.




 




 




Altre news
25/9/2020 8:00:00 - Castagna, da cibo povero a frutto bellezza, cura d'autunno - Antiossidante e immune da inquinamento, cura d'autunno in spa e a casa
16/9/2020 7:40:00 - Un grande riconoscimento per il Teatro di San Carlo, il più bel teatro del mondo
14/9/2020 9:30:00 - Qualità nutrizionali delle castagne
9/9/2020 9:30:00 - CRETINISMO - Condizione patologica dovuta a una insufficiente attività funzionale della ghiandola tiroide
9/9/2020 9:20:00 - Rinforziamo le nostre difese immunitarie a tavola - Arance rosse alleate della salute
9/9/2020 8:30:00 - La FEBBRE rappresenta uno dei sintomi più comuni di un'alterazione dei parametri fisiologici dell'organismo
5/9/2020 9:40:00 - Il Disturbo d'Ansia Generalizzato
5/9/2020 9:30:00 - Agrumi e diabete tipo 2
5/9/2020 9:20:00 - Parkinson, la vera sfida e' una diagnosi precoce
5/9/2020 9:10:00 - Il virus del papilloma umano o HPV - Quali la maggior parte causa malattie - META' DEGLI UOMINI A RISCHIO INFEZIONE DA HPV
5/9/2020 9:00:00 - Test di paternità: ora sarà possibile eseguirlo sul feto di 12 settimane
5/9/2020 8:50:00 - IN BREVE: Leggere ad alta voce a bimbi da 6 mesi - Trapianto 'baby' neuroni anti-obesita' - Forte stress, cervello va in 'standby' - Anziani: 67% a pronto soccorso per farmaci
2/9/2020 9:30:00 - Come riconoscere un'anguria matura „Estate, tempo di anguria: ecco come riconoscerne una dolce e succosa“
2/9/2020 9:20:00 - ANGURIA: 7 PROPRIETA’ BENEFICHE
2/9/2020 9:10:00 - AIDS, SCOPERTI DUE SUPERANTICORPI - Individuato pianeta simile alla Terra - Biomarker per diagnosi malattie mente - Problemi di erezione: cosa sono e come risolverli?
2/9/2020 9:10:00 - Proprietà terapeutiche del Biancospino
2/9/2020 9:00:00 - Cioccolato fondente, cura di 10 anni previene infarto e ictus. Disfunzione erettile (impotenza): sintomi e cura
2/9/2020 8:50:00 - Allattamento al seno: fino a quando?
2/9/2020 8:40:00 - La violenza psicologica: cos’è ?
2/9/2020 8:30:00 - QUANDO E' MORTO GESU' - Il periodo storico
2/9/2020 8:20:00 - IL BACIO, UN VERO TOCCASANA !
2/9/2020 8:10:00 - Italia settima in Europa per consumo caffe', prima la Finlandia
2/9/2020 8:10:00 - Cannabis, l'ultimo studio: fa male, ecco i disturbi mentali e fisici che provoca
2/9/2020 8:00:00 - Cerere: (dal latino Ceres e dall'osco Kerri, o Kerres o Kerria) era una divinità materna della terra e della fertilità
2/9/2020 7:50:00 - Come fare sport per dimagrire - L'uomo non è come un'auto che più va forte più i consumi aumentano: l'uomo spende per fare un km sempre la stessa energia, a prescindere dalla velocità



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Riesci a calmare l’ansia? Ti è mai capitato di essere colto da un attacco d’ansia all’improvviso e non sapere cosa fare? Magari nei momenti in cui meno te lo aspetti, per esempio al lavoro: di colpo senti i muscoli contrarsi e uno stato d’allerta che non ti sai spiegare ti agita e ti impedisce di concentrarti in quello che stai facendo.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Tutto per Eva solo per Eva
(Sun, 02-Sep-2012)
Tutto per Eva solo per Eva
Spesa gratis a chi va nudo al...
(Sat, 28-Mar-2015)
Spesa gratis a chi va nudo al...
"ESTATE SENZA TE" (CHRISTOPHE...
(Tue, 02-Aug-2011)
Sal Da Vinci - Dicitencello v...
(Tue, 18-Nov-2008)
Sal Da Vinci - Dicitencello v...
breeding horse
(Mon, 07-Dec-2009)
breeding horse
Medley Natale- Lory
(Sun, 20-Jul-2008)
Medley Natale- Lory
Stanlio e Ollio - La visita
(Wed, 09-Jul-2008)
Stanlio e Ollio - La visita
Funny Prank Video Clip 2014 -...
(Sat, 13-Sep-2008)
Funny Prank Video Clip 2014 -...
Luciano Pavarotti - 'O sole m...
(Fri, 18-Jul-2008)
Luciano Pavarotti - 'O sole m...
Guerrino: Filetto di Branzino...
(Sat, 16-Aug-2008)
Guerrino: Filetto di Branzino...