Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

32 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Foto Curiose -
Lingerie a Berlino, bellezze in passerella al ''5 Elements'' -
Shanghai: sincro combinato, alla squadra cinese va l'argento -
Carla Bruni da top model che sfilava sulle passerelle a premiere dame di Francia
L'amore per l'arte 800
Foto storiche
Una statistica sull'infedeltà ha rivelato che il 74% degli uomini tradisce, le donne sono a 90%
Un blogger ha il compito di creare connessioni. Connessioni virtuose, sane, vigorose con i lettori
L'invidia è il sentimento dei falliti
Convegno sulla corretta alimentazione ed integrazione alimentare con il Prefetto di IS Dott Guida
Province italiane : Il mio amore per la Valle del Verrino del Prof. Remo de Ciocchis
Inviato da D.N. il 27/4/2021 7:50:00 (2032 letture)

gifanimtLa Valle del Verrino nell’Alto Molise è ormai qualcosa di radicato nell’anima mia. Tanto l’ho vista e rivista durante la mia vita che mi è entrata nel cuore. E’ un amore che è sempre più aumentato quanto più l’ho esplorata e conosciuta. Non potevo non emozionarmi di fronte alle tante attrattive di questa valle.




Torrente VerrinoProtagonista di essa è soprattutto  il fiume che l’attraversa e che pare portare il nome d’un personaggio romano.

Con il trascorrere del tempo le acque del Verrino, che sorge sotto Capracotta,  corrodendo il terreno,  hanno creato un corso che, modellando il paesaggio, ha dato origine ad un’ampia e attraente vallata.

Sono ormai scolpite nella mia mente le cascate di questo fiume, site verso le sue sorgenti,  e il suo greto con l’acqua che scorre ora placida tra massi levigati di ogni dimensione, ora rumorosa presso le briglie, ora nascosta tra la vegetazione.

L’acqua spesso scintilla alla luce del sole e pare così diventare più preziosa.

Intorno al greto del fiume è gioioso restare d’estate, quando il caldo invita non solo a fare dei bagni nei vari “cutini”, ma anche ad esporsi al sole. Un’ usanza che soprattutto avevano i nostri avi.

 L’acqua di questo fiume non è servita solo per “gite balneari”, ma è stata importante per la realizzazione della centrale elettrica del Verrino, che ha illuminato per la prima volta Agnone, per azionare i mulini, le ramiere e le gualchiere, che tanta importanza hanno avuto per gli abitanti del luogo.

E’ magico vedere in funzione il Mulino Scatozza, azionato dall’energia elettrica prodotta da se stesso.

Un’acqua quella del Verrino  anche contesa, come è accaduto in passato nelle animate dispute giudiziarie tra il Comune di Agnone e  il suo feudatario Caracciolo.

E’ bello guardare il corso suggestivo del Verrino, che va a sfociare nel Trigno. La sua sinuosità ha un fascino particolare se la si vede in tutta la sua lunghezza. Ma soprattutto colpisce laddove si insinuano nella valle le colline di Agnone e di Poggio Sannita.

 Certamente un importante affluente del Verrino è il Vallone Zelluso, le cui acque, provenienti per la maggior parte dalla  suggestiva gola del Serrone, erano rinomate in passato perché venivano considerate salutari per la pelle e forse anche per gli occhi.  Infatti nei pressi del suo sbocco nel Verrino c’ è la chiesetta di S. Lucia.

Chissà se, in nome di questa Santa, gli occhi dei malati venivano un tempo bagnati e puliti nelle  acque  credute medicamentose del Zelluso!

La valle del Verrino è sovrastata da un anfiteatro di monti sulla maggior parte dei quali nell’antichità furono costruite  fortificazioni sannitiche.

In particolare è bene menzionare il monte Saraceno, che, a fianco delle maestose morge di Pietrabbondante, una delle visioni magiche di quest’area,  domina dall’alto la zona archeologica di Calcatello, esposta verso la valle del Trigno e ricca di notevoli e artistici resti sannitici e romani.

Agnone è al centro e a dominio della valle del Verrino, così come è assorta su un’ erta collina. E’ la vera risplendente regina di questo paesaggio, come si può notare dall’ampio e meraviglioso belvedere de La Ripa. Da esso si può ammirare in cerchio la vallata con tutte le sue bellezze.

Il mio sguardo però non può non andare per prima  verso Fontesambuco, contrada a cui sono legato da affetti familiari, che è lì dirimpetto a La Ripa.

Chi conosce questa valle ben sa che vi sono altri siti da cui è possibile osservarne la bellezza con stupore.

Essa è sovente nell’appagato e suggestivo tormento geologico della sua natura, che la rende selvaggia, varia e seducente con i suoi differenti colli, con le sue dolci convalli, con le sue suggestive rocce e con i suoi ampi boschi.

Il mio amore per la valle del Verrino è dipeso anzitutto dall’attrazione contemplativa che essa  è riuscita a esercitare sulla mia anima.
Prof. Remo de Ciocchis

Oltre a La Ripa ci sono posti, come Colle Croce di Castelverrino, Colle S. Chiara di Fontesambuco e altri, in cui l’anima si sente sovrastata dalla bellezza paesaggistica ed è indotta alla preghiera in lode del Creatore.

Ovunque aleggia un non so che di religioso, che ha portato durante la storia a erigere, in particolari siti, chiese e conventi, oggi in buona parte scomparsi, ma di cui si hanno sicure notizie.

Io amo questa valle anche per  l’interesse culturale che ha suscitato in me, soprattutto per la sua storia antica.

Nella sua imprevedibilità  e misteriosità la valle è capace di riservarci vere sorprese, come per esempio, sul piccolo colle Vernone, quasi sul letto del Verrino, venne nell’antichità eretto un santuario dedicato ai Dioscuri, divinità che proteggevano gli uomini  nelle difficoltà.

Non dimentico mai anche l’emozione sentita quando scoprii non lontano dalla gola del Serrone, il Cippo funerario dedicato a Vibia Bonitas, nobildonna romana famosa per le sue doti morali.

Particolare curiosità ho poi provato, durante le  mie ricerche archeologiche, nei luoghi della Tavola di Agnone, cioè Fonte del Romito e Monte S. Nicola, sulla cui vetta c’è la più alta fortificazione di tutto il Sannio.

Il mio amore per la Valle del Verrino mi ha portato anche a difenderla, come quando, intorno agli anni “80 del secolo  scorso, mi impegnai intensamente a lungo per impedire che venisse realizzato un progetto dell’ANAS, che prevedeva numerosi e alti pilastri che investivano la collina di Agnone.

Ricordo che riuscii a persuadere dello sfascio ecologico, che si stava per compiere, uno dopo l’altro tutti i membri del Consiglio Comunale della mia città.

Accadde che per la prima volta una decisione presa dai vertici dell’allora imperante Democrazia Cristiana venne da me impedita  con un’azione nonviolenta esterna, che riuscì a sensibilizzare nella direzione del bene le forze politiche del tempo.

Prima però di questo mio vittorioso impegno ero rimasto già amareggiato  quando avevo visto costruire il viadotto che attraversa la valle, costituito da pilastri,  perché si poteva trovare una soluzione con un impatto ambientale più dolce. Ricordo che mia madre, per ridurre il mio dispiacere, cercò di consolarmi dicendo:

“Considera il viadotto come un segno di civiltà”.

Oggi, dopo tanti anni, una nuova strada, la “Fondovalle Verrino”, attraversa il cuore di questo caro paesaggio, spesso contestata per certi aspetti del suo tracciato, nonché per i problemi di non rispetto della natura  e di esagerata spesa economica che essa ha comportato.

Tanto la Valle del Verrino  è impressa nella mia anima che mi appare come una  creatura viva e amica che, per quanto in parte violata della sua verginale bellezza, continua ad avere un fascino che mi rende comunque in qualche modo suo prigioniero. Tra noi ormai c’è come un tacito rapporto di fiducia e di intesa.

E talvolta questa mia cara valle pare che voglia anche dirmi di non lasciarla e tradirla, cioè di tenere sempre vivo il  mio amore per il suo paesaggio e per la sua storia.

 



Remo de Ciocchis



Torrente Verrino



Il Verrino è un fiume che nasce in località "Ara Petracca" nel comune di Capracotta a 1250 m s.l.m. e sfocia nel fiume Trigno (affluente) a circa 450 m s.l.m. La sua sorgente è situata tra il monte Campo (1745 m s.l.m.) e il monte Capraro (1721 m s.l.m.) entrambi nel comune di Capracotta (IS) e da lì va a formare la valle del Verrino che finisce in località Scalzavacca dove le sue acque confluiscono nel fiume Trigno.

Nel suo tragitto il Verrino bagna i comuni di: Capracotta, Agnone, Castelverrino, Poggio Sannita, Pietrabbondante e Civitanova del Sannio.

Nel suo primo tratto si possono incontrare i luoghi più suggestivi del fiume stesso tra i quali la cascata del "Bagnaturo".






 





Un po’ di Storia



Il nome Verrino ha sicuramente origini romaniche, ci sono due contrastanti versioni di derivazione, la prima attribuiscono l’origine al console romano Lucerio Verino mentre la seconda, al maschio della specie suina adibito alla riproduzione: il verro “lat. Verres” visto che, nessun animale come il maiale, ha rivestito una importanza così fondamentale nell’economia alimentare di tante popolazioni.

Quindi dalla corruzione dell’antica denominazione Verres si è passati al nome Verrino che deriva dal diminutivo di Verro.





 




Altre news
1/5/2021 8:10:00 - IL SANTO DEL GIORNO: MESE DI MAGGIO
1/5/2021 8:00:00 - FAVE: 10 MOTIVI PER MANGIARNE DI PIÙ
27/4/2021 9:00:00 - Le calorie nascoste - Olio, zucchero e burro devono essere impiegati nella quantità minima
27/4/2021 8:50:00 - MA IL PEPERONCINO E' MASCHILISTA?
27/4/2021 8:50:00 - Genitori, verdure e figli; è fondamentale per il genitore controllare l’apporto nutrizionale del bambino perché questo determinerà il loro peso in futuro
27/4/2021 8:50:00 - CARATTERISTICHE NUTRIZIONALI DELLE MELE
27/4/2021 8:40:00 - La banana contiene molto zucchero, è nutriente, ricca soprattutto di potassio, di vitamina C
27/4/2021 8:30:00 - Leggere il cervello predice gli stili di vita, da sesso a cibo - Vaccini piu' efficaci contro influenza - Per bimbi in provetta meno malformazioni - Melanoma, ecco le linee guida italiane - Ceppo letale salmonella 'favorisce' Hiv
27/4/2021 8:20:00 - Proprietà terapeutiche della Vite Rossa
27/4/2021 8:20:00 - La dieta per curare la colite - Ci sono persone più a rischio di colite?
27/4/2021 8:10:00 - Dentisti Usa, non lavarsi i denti subito dopo pranzo. Accelera l'azione corrosiva del cibo. Meglio aspettare 30 minuti
27/4/2021 8:00:00 - Ciliegie: calorie, proprietà e benefici per la salute
27/4/2021 7:50:00 - Il mio amore per la Valle del Verrino del Prof. Remo de Ciocchis
27/4/2021 7:20:00 - Piccolo è bello? - Chi ha detto che la femminilità di una donna debba passare per forza per la dimensione del reggiseno?
27/4/2021 7:10:00 - Tutto ciò che hai sempre voluto sapere sul sesso maschile...
27/4/2021 7:00:00 - Le dimensioni del pene
26/4/2021 8:00:00 - La ciliegia (cerasa, in molti dialetti italiani) è il frutto del ciliegio
25/4/2021 8:10:00 - Infarto miocardico acuto - Le cause - I sintomi - La diagnosi
25/4/2021 8:00:00 - Le ciliegie e la dieta, sono ricche di potassio, un sale minerale che fa bene ai muscoli perché contrasta i cali di energia e la stanchezza psicofisica
25/4/2021 7:50:00 - 7 TRADITORI CI RACCONTANO COSA SI PROVA A TRADIRE
21/4/2021 8:00:00 - La Pasqua - Significato, simboli e tradizione
18/4/2021 9:20:00 - Salute: bimbi di mamme quarantenni piu' vivaci e sani
18/4/2021 9:10:00 - Quanto e quale zucchero nella nostra dieta?
1/4/2021 9:30:00 - La Schizofrenia che cos'è
1/4/2021 9:20:00 - I difetti delle donne: Baffi, cosce che sembrano fatte di ricotta, brufoletti, smagliature, denti gialli, alito pesante e sudore eccessivo



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Papa Francesco (in latino: Franciscus PP., in spagnolo: Francisco, nato Jorge Mario Bergoglio[N 2]; Buenos Aires, 17 dicembre 1936) è dal 13 marzo 2013, il 266º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 8º sovrano dello Stato della Città del Vaticano, primate d'Italia, oltre agli altri titoli propri del romano pontefice. Di nazionalità argentina e appartenente ai chierici regolari della Compagnia di Gesù (indicati anche come gesuiti), è il primo pontefice di questo ordine religioso, nonché il primo proveniente dal continente americano. 

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Genoa History - Genoa - Inter...
(Thu, 03-Jul-2008)
Genoa History - Genoa - Inter...
Adagio Nini Rosso
(Tue, 15-Aug-2017)
Adagio Nini Rosso
Totò - La scenetta di Paquale...
(Thu, 05-Nov-2009)
Totò - La scenetta di Paquale...
Little Richard - Tutti Frutti...
(Sun, 21-Dec-2008)
Little Richard - Tutti Frutti...
Siani " andiamo tutti quanti ...
(Mon, 07-Jul-2008)
Siani
San Gennaro - la storia e il ...
(Wed, 18-Feb-2009)
San Gennaro - la storia e il ...
Totò fabrizi e i giovani d'og...
(Sun, 08-Mar-2009)
Totò fabrizi e i giovani d'og...
Dimensione Notizia anno 5 n2 ...
(Wed, 30-Jun-2010)
Dimensione Notizia anno 5 n2 ...
Nini Rosso Il Silenzio
(Tue, 11-Nov-2014)
Nini Rosso Il Silenzio
Affida una lacrima al vento
(Sun, 29-Mar-2015)
Affida una lacrima al vento