Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

28 utente(i) online
(2 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Chi trascura di educare il proprio figlio, lo perderà non appena avrà finito di essere bambino -
Miss Mamma Italiana 2010 e' la bolognese Irene Negrini -
Berlino, Lever Couture alla Mercedes-Benz Fashion Week 2011 -
Vespa rinasce più verde e risparmiosa
Il vero viaggio di scoperta non consiste nello scoprire nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi
Gli stupidi non sono così stupidi, sono sempre in maggioranza
Nessuno conosce le proprie possibilita’ finche’ non le mette alla prova
Gesù è venuto al mondo per abbattere i muri tra i popoli, non per vendere campane e campanelle...
RAZZISMO È SINONIMO D’IMBECILLITA’
Non si può separare la pace dalla libertà perché chi non è libero non può essere in pace
Salute e Benessere : Alzheimer: la religiosità rallenta la demenza senile - Per un cervello in forma libri e sudoku da giovani, sport e pc da anziani (e i consigli a tavola)
Inviato da Adriana Addy il 8/1/2023 10:00:00 (1734 letture)

CroceIl segreto per mantenere il più a lungo possibile il cervello giovane? È allenarlo...sin da giovani. A spiegarlo i ricercatori dell'Università di Berkeley (Usa) in uno studio pubblicato su Archives of Neurology: per portare avanti la loro ricerca hanno intervistato 65 anziani sulle loro abitudini, nel corso della vita, alla lettura, alla scrittura e ai giochi che impegnano la mente come parole crociate, sudoku e brain games elettronici. La religiosità rallenta la demenza senile.




coppia_anziani Ognuno dei partecipanti è stato poi sottoposto a una risonanza magnetica al cervello per valutare la presenza della proteina amiloide, i cui accumuli sono tra i responsabili dello sviluppo della malattia d'Alzheimer. Ed è emerso che tanto più i soggetti manifestavano una maggiore attività cerebrale, tanto più il livello degli accumuli della proteina era basso: «I nostri dati suggeriscono che una vita trascorsa a impegnarsi in queste attività ha un effetto cruciale nel mantenersi cognitivamente attivi in età avanzata», spiega Susan Landau, una degli autori dello studio. Nel dubbio, quindi, passare del tempo con le parole crociate non guasta.



La cultura vince - Secondo uno studio pubblicato su Human Brain Mapping dai ricercatori italiani della Fondazione Santa Lucia di Roma, un aiuto per un cervello in forma arriva da cultura, libri e anni di istruzione, che rappresenterebbero il «mix» vincente per tenere il più lontano possibile l’invecchiamento cerebrale e le malattie neurodegenerative. Diretto da Fabrizio Piras e coordinato da Gianfranco Spalletta - responsabile del Laboratorio di Neuropsichiatria - e da Carlo Caltagirone - direttore scientifico della Fondazione - lo studio ha visto coinvolti 150 soggetti sani tra i 18 e i 65 anni sottoposti a una nuova tecnologia di risonanza magnetica in grado di misurare le variazioni strutturali dei tessuti cerebrali: «Per la prima volta siamo riusciti a determinare il luogo all'interno del cervello in cui una più ricca attività mentale avvia dei meccanismi protettivi nei confronti della neurodegenerazione», spiega Spalletta. Dai risultati è anche emersa una correlazione tra gli anni di istruzione scolastica e il movimento delle molecole d'acqua all'interno del cervello, indice qualitativo - spiegano gli autori dello studio - della struttura cerebrale.

Anche internet allena il cervello -  Sono soprattutto i motori di ricerca ad aiutare i neuroni a rimanere «scattanti»: da una ricerca della University of California di Los Angeles (UCLA) coordinata da Gary Small è emerso che cercare informazioni e curiosità su browser come Google consente di allenare in una sola azione la memoria (del termine da cercare), l'elasticità (nella scelta delle parole chiave da inserire) e il ragionamento  (tramite la comprensione e l'analisi dei risultati ottenuti), e aiuterebbe il cervello a mantenersi giovane rallentando l'insorgenza della demenza. Il segreto è nella continua stimolazione dei neuroni e delle connessioni cerebrali che l`esercizio mentale di ricerca sui browser in internet garantirebbe.

Ma l'alimentazione fa la sua parte? - Secondo i ricercatori dell'Oregon Health & Science University di Portland (Usa) una certa dieta può aiutare ad allontanare il deterioramento cognitivo, mentre certi cibi possono accelerarne l'insorgenza. Lo studio, pubblicato su Neurology, ha messo in evidenza che le persone a rischio di declino cognitivo che seguono una dieta a base di pesce, frutta e verdura, e quindi ad alto contenuto di vitamine C, D ed E e di acidi grassi omega3, ottengono punteggi più alti nei test cognitivi e risultano più protette dal declino rispetto a coloro che, invece, consumano molti grassi trans - presenti nei cibi confezionati, nei prodotti da fast food, nelle fritture, nei piatti pronti e nella margarina.

Il ruolo della vitamina B12 come «carburante per il cervello» è stato invece messo in evidenza da uno studio pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition dai ricercatori dell`Università di Oxford (Regno Unito), secondo cui la vitamina B12 preserva dal restringimento cerebrale e dal declino cognitivo che da questo consegue. In particolare a fare la differenza sarebbe l'assunzione di latte: gli studiosi hanno infatti rilevato che ben il 55% della vitamina contenuta in questo alimento entra nel flusso sanguigno. Il pesce rappresenta invece la seconda fonte della vitamina, mentre al terzo posto si attestano i prodotti lattiero-caseari.

Un po' di movimento non guasta mai -
Un po' di moto quotidiano non serve solo a mantenersi in linea e a preservarsi dal rischio cardiovascolare: uno studio condotto dal Beckam Institute dell'Università dell'Illinois (Usa) mostra, infatti, come l`esercizio aerobico contribuisca a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule cerebrali. La ricerca, pubblicata sulla rivista British Journal of Sports Medicine, ha esplorato le potenzialità dell'attività fisica sui neuroni mostrando che l'attività fisica quotidiana eseguita costantemente contribuisce effettivamente a migliorare il funzionamento dei cervelli più anziani. «La nostra ricerca illustra l`effetto benefico di un moderato esercizio fisico sulle funzioni cerebrali - spiega Art Kramer, neuropsichiatra esperto in scienze cognitive e autore dello studio -. La ginnastica quotidiana è in grado di bloccare l'invecchiamento neuronale che si riscontra tra gli anziani».




 





La religiosità, intesa come attitudine alla religione o spiritualità, rallenta la progressione della demenza senile.




E’ quanto emerge da uno studio di due ricercatori della Clinica geriatrica dell’ Università di Padova, diretta dal prof. Enzo Manzato e pubblicato sulla rivista “Current Alzheimer Research”.




Lo studio è stato condotto su 64 pazienti affetti da Alzheimer in differenti stadi della malattia, monitorando per 12 mesi la progressione della demenza, dopo aver suddiviso gli ammalati in due gruppi: quelli con un basso livello di religiosità e quelli con un moderato o alto livello di religiosità.




Per un anno i pazienti sono stati sottoposti a test per misurare il loro stato mentale e la loro funzionalità nelle attività quotidiane, sia quelle che permettono un primo grado di autosufficienza (vestirsi, lavarsi e mangiare da soli) sia quelle maggiormente complicate (come telefonare).




I malati del gruppo con basso livello di religiosità hanno avuto nell’anno una perdita delle capacità cognitive del 10% in più rispetto a quelli con un livello di religiosità medio-alto. Le malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer non sono guaribili, farmaci e condizioni particolari di vita possono solo rallentarne la progressione.




«E’ noto che gli stimoli sensoriali provenienti da una normale vita sociale rallentano il decadimento cognitivo – ha  spiegato il professor Manzato – ma nel caso dello studio riportato sembra essere proprio la religiosità interiore quella in grado di rallentare la perdita cognitiva. Non si tratta quindi di una ritualità cui si associano determinati comportamenti sociali, bensì di una vera e propria tendenza a “credere” in una entità spirituale».




 





Altre news
2/2/2023 10:10:00 - La dieta mediterranea salva la memoria - Tumore seno, bene mini-operazioni - Disturbi sonno mettono a rischio coppie
2/2/2023 10:00:00 - Allattamento - Come allattare al seno - La posizione della mamma-bambino - Orari
2/2/2023 9:50:00 - Tutti i comportamenti che indeboliscono il nostro sistema immunitario
2/2/2023 9:40:00 - IN BREVE - Il caffe' protegge da tumore al seno - Influenza, vaccinato 60% persone rischio - Lenti a contatto come computer - Parkinson, c'e' legame con solvente chimico
2/2/2023 9:30:00 - CAMOMILLA: Sedativa del sistema nervoso, aromatica, antispasmodica, ulcero-protettiva, nella cefalea, nell'insonnia, dolori di stomaco
2/2/2023 9:20:00 - PANICO! UNA BUGIA DEL CERVELLO CHE PUÒ ROVINARCI LA VITA
2/2/2023 9:10:00 - Disturbo d'ansia generalizzata
2/2/2023 9:00:00 - IL CUORE - Arterie e vene - Fisiologia - Anatomia
2/2/2023 8:50:00 - Frutta e diabete
2/2/2023 8:40:00 - Le donne sono come i fiammiferi: le freghi una volta sola!
2/2/2023 8:30:00 - Test di paternità: ora sarà possibile eseguirlo sul feto di 12 settimane
2/2/2023 8:20:00 - I 200 anni dell'Osservatorio di Capodimonte. Il 4 novembre 1812 la posa della prima pietra
2/2/2023 8:20:00 - Cerere: (dal latino Ceres e dall'osco Kerri, o Kerres o Kerria) era una divinità materna della terra e della fertilità
2/2/2023 8:10:00 - Scoperto nuovo killer del cuore
2/2/2023 8:00:00 - STUDIO ITALIANO, NUOVA MOLECOLA CON EFFETTO VIAGRA
2/2/2023 7:50:00 - Dal Sito Ufficiale dei Testimoni di Geova: Un’invocazione che si eleva da tutto il mondo
2/2/2023 7:50:00 - Come fare sport per dimagrire - L'uomo non è come un'auto che più va forte più i consumi aumentano: l'uomo spende per fare un km sempre la stessa energia, a prescindere dalla velocità
2/2/2023 7:40:00 - SESSO E GIOVANI - IL PRO E CONTRO NELLA CONVIVENZA
2/2/2023 7:40:00 - 5 VALIDI MOTIVI PER DIRE DI “NO” AL MATRIMONIO
2/2/2023 7:30:00 - Le donne troppo disinibite? - A caccia di divertimento da una notte e via - Sempre più donne si spogliano, per divertimento e per soldi
14/1/2023 10:10:00 - Le noci, rimedio naturale contro la demenza senile
14/1/2023 10:00:00 - Disturbo d'ansia/Fobia sociale
14/1/2023 9:50:00 - L'ipocondria consiste nella costante paura di ammalarsi
14/1/2023 9:40:00 - Ictus: cause, sintomi e terapie
14/1/2023 9:30:00 - IL SANGUE: Riconoscimento dell'invasore - La memorizzazione dell'invasore per impedire future infezioni



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Caro editore, ho letto con interesse l' email che inviano i vostri lettori vorrei dire la mia sul tradimento. Quando pensiamo al tradimento tendiamo ad associare questo vocabolo all'atto fisico fra due innamorati. Questo atroce gesto però ha un senso più ampio in quanto il suo sinonimo INGANNO spiega meglio forse come può essere praticato anche fra amici, semplici conoscenti e persino sconosciuti. Prima di conquistare il mondo, conviene che impariamo a conquistare noi stessi !

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

32 dicembre
(Tue, 31-Dec-2013)
32 dicembre
Confronto Sindaci a Volla (NA...
(Mon, 16-Apr-2012)
Confronto Sindaci a Volla (NA...
Ron e Tosca - Vorrei incontra...
(Tue, 11-Feb-2014)
Ron e Tosca - Vorrei incontra...
la figura di merda piu' grand...
(Wed, 09-Jul-2008)
la figura di merda piu' grand...
Giovanni Falcone contro Craxi...
(Mon, 25-Aug-2008)
Giovanni Falcone contro Craxi...
Bobby Solo-Una Lacrima Sul Vi...
(Thu, 03-Jul-2008)
Bobby Solo-Una Lacrima Sul Vi...
Andrea Bocelli & Zucchero - M...
(Thu, 17-Jul-2008)
Andrea Bocelli & Zucchero - M...
Tutto quello che pensi non po...
(Tue, 03-Feb-2015)
Tutto quello che pensi non po...
7/24 Mafia, web e libertà di ...
(Thu, 17-May-2012)
7/24 Mafia, web e libertà di ...
VIDEO DELLA CATTURA DI GIUSEP...
(Sun, 18-Jan-2009)
VIDEO DELLA CATTURA DI GIUSEP...