Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

9 utente(i) online
(2 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Fotomodelli -
Musica: Nek il concerto Bravo Italy & China -
Un murales ritrae Gheddafi -
Una creazione di Maxime Simoens sfila a Parigi
Come eravamo
I Mondiali: Le donne pronte ad esibirsi
Mamme che scattano selfie con i figli in situazioni “insolite”
Mayra, la donna col seno più grande del mondo
L'invidia è il sentimento dei falliti
Dio fece la donna per ultima perché non voleva consigli mentre creava l'uomo

6/7/2020 9:40:00 - Salute e Benessere - Disturbi Psicologici - Sonnambulo - Sonnambulismo - Disturbo del sonno - POSSIBILI CAUSE - A COSA PUO' PORTARE - 6/7/2020 9:30:00 - Salute e Benessere - Nel 2050 i superbatteri uccideranno più del cancro - 6/7/2020 9:20:00 - News - Il cervello lavora meglio con la pausa caffe' - 6/7/2020 9:20:00 - Salute e Benessere - Nanofuturo d'oro nella cura dei tumori - 6/7/2020 9:10:00 - Agenzia DN - Notizie in breve -
News : A chi conviene rivolgersi per contestare una multa?
Inviato da Avv. Carlo Vitaliano il 26/5/2020 7:30:00 (2642 letture)

gif60Prendere una multa non fa mai piacere a nessuno. E se con la vostra auto siete passati col rosso, avete superato i limiti di velocità oppure avete usato il telefono cellulare senza auricolare mentre eravate alla guida, c’è poco da fare.





Per una contravvenzione ingiusta è meglio rivolgersi al prefetto che al giudice di pace.


visual001



 Bisogna pagare e basta: avete violato il Codice della strada e dovete subirne le conseguenze. Se però ritenete che la contravvenzione che vi è stata appena notificata sia ingiusta o presenti errori formali oppure che l’infrazione contestata non corrisponda a verità, potete cercare di far sentire la vostra voce. Potete attivarvi per difendere i vostri diritti, contestando la multa. Per farlo dovete rivolgervi al prefetto o al giudice di pace (oppure a entrambi), i quali prenderanno in esame il vostro caso.





Sia che ricorriate al giudice di pace sia che lo facciate dal prefetto, non avete bisogno di farvi assistere da un avvocato. Per il resto le differenze tra i due organismi riguardano i costi e i tempi burocratici.

Rivolgersi al giudice di pace costa 37 euro in bolli: questo balzello è stato introdotto, probabilmente, per tentare di arginare la grande quantità di contestazioni che arrivavano a questo ufficio, anche per multe di scarsa entità. Ma oltre al puro costo economico, c’è altro: ai 37 euro vanno poi aggiunte le spese di viaggio (se il giudice competente non è nella vostra città) e la perdita di tempo che questo comporta, dato che dovrete obbligatoriamente presenziare all’udienza. Nel complesso, quindi, a conti fatti, se la multa non supera i 50 euro, potrebbe essere più conveniente pagare piuttosto che rivolgersi al giudice di pace.





Se decidete di contestare la multa per un vizio formale, cioè quando il verbale di accertamento presenta un errore relativo alla trascrizione dei dati anagrafici dell’intestatario o del veicolo oppure mancante di qualche informazione, o ancora se il verbale è stato notificato oltre i 150 giorni previsti dalla legge, la cosa migliore è rivolgersi al prefetto, che acquisisce tutta la documentazione relativa all’accertamento e ne verifica la formale regolarità. La domanda di ricorso al prefetto, in carta semplice, va presentata senza alcuna spesa, a mano o per raccomandata a/r, al comando di polizia municipale oppure alla Prefettura del capoluogo di provincia dove è avvenuta l’infrazione, entro 60 giorni dalla notifica del verbale. Ricordatevi che al ricorso dovete allegare copia del verbale di accertamento e tut a la documentazione che può servire per avvalorare le vostre motivazioni (quindi, fotografie, atti di vendita del veicolo multato che ormai non possedete più, scontrini autostradali che dimostrano la vostra presenza altrove rispetto a quanto indicato dalla contravvenzione...). Nella domanda di ricorso potete

anche chiedere espressamente di essere sentiti al momento della discussione, per esporre le vostre ragioni.





Il ricorso, di per sé, non sospende il paga¬mento della multa: quindi ricordatevi di chiedere anche, contestualmente, la sospen¬sione dell’esecutività del provvedimento fi¬no alla decisione del prefetto. 

Potete considerare accolto il ricorso, e tirare un sospiro di sollievo, se non è stata adottata alcuna ordinanza entro 210 giorni (7 mesi) da quando è stata ricevuta la documentazione se l’avete presentata direttamente al prefet¬to, o entro 180 giorni (6 mesi) se vi siete rivol¬ti al comando di polizia municipale.





Il prefetto, che non può essere considerato esattamente un organo super partes, ap¬partenendo egli stesso alla polizia (la stessa che in molti casi ha dato la multa), si limita a valutare il ricorso sulla base della validità formale. Questo significa che se sul verbale c’è un errore, il prefetto accoglierà il ricorso e la multa non avrà seguito. 

Se invece il ricorso viene respinto, il prefetto emette entro 120 giorni un’ordinanza-in¬giunzione di pagamento (che va notificata entro 150 giorni, pena la sua validità) che è almeno il doppio della multa contestata. Se siete certi delle vostre ragioni, potete comunque, entro 30 giorni dalla notifica dell’ordinanza, presentare un ulteriore ri¬corso, stavolta al giudice di pace. 

Di fatto, i rischi di un rigetto del ricorso sono più alti rispetto al giudice di pace, ma rivol¬gersi al prefetto permette di avere due pos¬sibilità per contestare una contravvenzione, senza mai dover ricorrere a un avvocato.





Nonostante i costi più alti, il giudice di pa¬ce, a differenza del prefetto, può ridurre l’importo della multa. Il nostro consiglio è di rivolgervi al prefetto quando il motivo del ricorso è un vizio formale (ad esempio il mancato rispetto dei tempi di notifica), che non richiede una valutazione del caso con¬creto. Solo negli altri casi, e se il gioco vale la candela considerando le spese da sostenere e il tempo da dedicarvi, è meglio rivolgersi al giudice di pace. 

Il ricorso va presentato al giudice del luogo in cui è stata commessa la violazione al Codi¬ce della strada, entro 30 giorni dalla notifica del verbale, a mano o per posta, allegando copia del verbale e tutta la documentazione considerata utile. Se il Comune dove presen¬tate il ricorso è diverso da quello della vostra residenza, nel caso in cui non indichiate un domicilio nel territorio del Comune del giudice di pace, dovrete informarvi voi stessi sulle comunicazioni relative alla procedura, come ad esempio la data dell’udienza e l’esi¬to del ricorso. 

Se il giudice di pace rigetta il ricorso, la sen¬tenza è comunque appellabile in tribunale (qui dovete essere assistiti da un avvocato).





Già da tempo è attivo un servizio telematico del giudice di pace. Potete dunque presen¬tare il ricorso anche via internet (www.gdp.giustizia.it) e accedere online alle informa¬zioni sullo stato dei procedimenti presentati. Una volta che il ricorso è stato iscritto a ruo¬lo, però, dovete comunque stamparlo e pre¬sentarlo all’ufficio del giudice competente a mano o con raccomandata a/r, completo del¬la documentazione richiesta. Per chi utilizza questa modalità sono stati creati sportelli preferenziali. Via email potete ricevere co¬municazioni e aggiornamenti sul ricorso.




Reclamare non é utile solo in caso di multe. Far valere la garanzia, essere rimborsati per problemi durante un viaggio, farsi sostituire prodotti difettosi è un diritto di tutti i consumatori. Scopri come far valere i tuoi diritti.




 




Altre news
6/7/2020 9:40:00 - Disturbi Psicologici - Sonnambulo - Sonnambulismo - Disturbo del sonno - POSSIBILI CAUSE - A COSA PUO' PORTARE
6/7/2020 9:30:00 - Nel 2050 i superbatteri uccideranno più del cancro
6/7/2020 9:20:00 - Il cervello lavora meglio con la pausa caffe'
6/7/2020 9:20:00 - Nanofuturo d'oro nella cura dei tumori
6/7/2020 9:10:00 - Notizie in breve
6/7/2020 9:10:00 - Agrumi e diabete tipo 2
6/7/2020 9:00:00 - IL VOLTO DI GESU'
6/7/2020 9:00:00 - Antologia pensieri: Quando il saggio indica la luna l'imbecille osserva il dito
6/7/2020 8:50:00 - IN BREVE: Frutta e verdura, anti-infiammatori, possono allungare la vita e di molto - Vaccino eptatie C ideato da italiani - Usa, tastiera pc si autodisinfetta
6/7/2020 8:40:00 - Proprietà fitoterapiche del Biancospino
6/7/2020 8:30:00 - Cos'è il tumore al polmone - In aumento tra le donne - Chi è a rischio - Prevenzione
6/7/2020 8:30:00 - La Morte
6/7/2020 8:20:00 - Ricostruito il genoma dell'uomo di Neandertal - Gli esperti hanno anche isolato dal Dna delle 5 persone
6/7/2020 8:10:00 - Le odalische: Ragazze accuratamente scelte, non comuni per bellezza e altre doti
6/7/2020 8:10:00 - DESIDERIO - COMPLESSO - PSICOANALISI - ORGANO - FUNZIONALE
6/7/2020 8:10:00 - Biancospino
6/7/2020 8:00:00 - Boom interventi estetici alle braccia - Cancro prostata da'esplosioni genetiche' - Premiato papa' italiano aspirinetta
6/7/2020 8:00:00 - La bellezza dell’anima di Lucia Stendardo
6/7/2020 7:50:00 - Per la prima volta, trapianto fegato operato solo da robot
1/7/2020 8:20:00 - IL SANTO DEL GIORNO: MESE DI LUGLIO
1/7/2020 8:00:00 - Estate: Per vincere insonnia cambiare ambiente. Che cosa fa bene al sonno. Bevanda all’acqua di cocco anti stress
1/7/2020 8:00:00 - IL SANTO DEL GIORNO: MESE DI LUGLIO
30/6/2020 10:10:00 - Non è mai troppo tardi per cominciare a cambiare le cose...
30/6/2020 10:00:00 - Come combattere l'insonnia
30/6/2020 9:50:00 - Malattie della tiroide sintomi: 1 italiano su 5 non le conosce



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Italia -Diario di 20 anni (dal 1925 al 1945) di vita di mio PADRE. Alla nascita mi fu imposto il nome di Francesco; la data non è data sapere in quanto mia madre, per farmi andare militare con qualche anno in più, aspettò l’anno successivo (1916) per la dichiarazione al comune e scelse il giorno 13 di gennaio perché quel numero avrebbe dovuto portarmi fortuna.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Naked & Funny sexy candid cam...
(Sun, 30-Oct-2011)
Naked & Funny sexy candid cam...
Il Cimitero delle Fontanelle ...
(Sat, 16-Aug-2008)
Il Cimitero delle Fontanelle ...
Amazing Photos
(Sat, 05-Jul-2008)
Amazing Photos
Video Divertenti, Incidenti, ...
(Mon, 17-Oct-2011)
Video Divertenti, Incidenti, ...
Horny Dogs Humping Humans
(Thu, 26-Feb-2015)
Horny Dogs Humping Humans
GUINNESS WORLD RECORD
(Sat, 12-Jul-2008)
GUINNESS WORLD RECORD
Suicidio in diretta, è choc!
(Wed, 09-Jul-2008)
Suicidio in diretta, è choc!
Giovanni Paolo II bellissimi ...
(Wed, 18-Feb-2009)
Giovanni Paolo II bellissimi ...
Affida una lacrima al vento
(Sun, 29-Mar-2015)
Affida una lacrima al vento
Paolo Caiazzo
(Wed, 25-Jul-2012)
Paolo Caiazzo