Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

39 utente(i) online
(8 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi -
Belen Rodriguez -
La pornostar Vittoria Risi posa nuda nel giardino delle Vergini dell'Arsenale a Venezia -
Eletta miss Bielorussia 2012 Julia Skalkovich, ha 20 anni
HOTEL SAMMARTINO - AGNONE - IS -
Giuseppe 1960
Selen Caponegro sempre bella
Bellezza: Fa salire la lancetta sempre alle 12.00 o 24.00
Tutto è azzurro a Napoli. Anche la malinconia è azzurra
Nessuno conosce le proprie possibilita’ finche’ non le mette alla prova
Nutrizione : La coscienza alimentare - L 'insieme delle regole alimentari necessarie per ottenere e mantenere il peso forma del soggetto
Inviato da Kristina Bella il 15/12/2018 8:20:00 (2499 letture)

gifciboQuesto è sicuramente uno degli articoli cardine del sito perché riassume le esperienze di diversi anni nell'orientare chi ci ha chiesto come si può migliorare la propria alimentazione. È anche la risposta a chi spera di risolvere tutto rivolgendosi al dietologo. Il dietologo è un serio professionista che dovrebbe essere impiegato per casi realmente gravi. Cioè: l'obesità si cura con il dietologo, il sovrappeso con la coscienza alimentare.



Donna ciccionaIl motivo di questa affermazione è semplice: le risorse che un dietologo offre a un cliente non sono in grado di risolvere i piccoli problemi che generalmente sono la causa principale del sovrappeso.




Il sovrappeso è spesso il risultato di una miriade di piccoli comportamenti errati; con poco tempo a disposizione per le visite, con programmi alimentari standard (spesso computerizzati) e con consigli non personalizzati si possono rimuovere (spesso solo temporaneamente) solo alcuni dei problemi.

Già, ma da dove partire per il proprio viaggio? Il mio consiglio è di iniziare capendo la differenza fondamentale fra scienza dell'alimentazione e dietologia.

La dietologia è una branca della scienza dell'alimentazione che ha come scopo la formulazione di norme alimentari per preservare o restaurare lo stato di salute del soggetto. Attualmente il termine ha assunto un significato più ristretto, intendendo spesso l'insieme delle regole alimentari necessarie per ottenere e mantenere il peso forma del soggetto.

Perché la differenza è fondamentale? Perché troppo spesso si pensa che mangiare sano (lo scopo della scienza dell'alimentazione, che tende spesso ad analizzare i cibi singolarmente senza una visione d'insieme) voglia dire mangiare bene. Niente di più errato.

Un insieme di cibi sani non fa un'alimentazione sana.

Infatti si può eccedere per quantità (come accade a chi segue la dieta mediterranea senza una limitazione dell'apporto calorico) oppure per varietà (assumendo troppe proteine o troppi carboidrati o troppi grassi, avendo cioè un'alimentazione sbilanciata). 

Capita la differenza, si può partire.



FASE 1




Per avere un ottimo rapporto con il cibo e non vederlo come nemico è necessario: non demonizzare nessun cibo.Quello che conta è la quantità assunta nel nostro piano, ma eliminare del tutto alimenti o classi di alimenti per aderire a linee di pensiero è scientificamente discutibile. A turno ogni cibo è stato demonizzato (carne, latte e formaggi, verdure a foglia larga, zucchero, dolci, grassi animali, uova ecc.) credendo ingenuamente di trovare la salute eterna. In realtà dal punto di vista scientifico ogni eliminazione si risolve in una castrazione delle proprie possibilità alimentari, ingenerando nuovi problemi.

Non demonizzare nessun cibo vuol dire non escludere cibi che comunque piacciono solo sperando che la propria vita possa migliorare. L'alimentazione non cura tutto, anzi spesso non cura nulla. Si noti la finezza logica: chi mangia male sicuramente vivrà male, ma chi mangia bene non può sperare di essersi assicurato il paradiso. Mangiare male vuol dire:

a) nutrirsi con non-cibi, cioè con sostanze elaborate chimicamente.

b) andare in sovrappeso.



E le intolleranze? A prescindere dal peso scientifico del concetto di intolleranza alimentare, eliminare un cibo (che piace, se non piace l'eliminazione è ovviamente sensata) dalla propria dieta è un classico esempio della strategia errata della fuga. Ho parlato con molti "intolleranti" che (dopo test antintolleranze dai nomi fantasiosi) si dicevano contenti di aver migliorato la qualità della loro digestione dopo aver eliminato il tal cibo o il tal altro. Ovvio che non si trattava di intolleranza nel senso classico del termine, ma solo di cattiva gestione dell'alimento da parte del proprio apparato digerente. Eliminare il cibo (spesso si trattava di intere categorie) poteva essere una soluzione, ma era quella sbagliata. Infatti l'individuo rimaneva comunque debole, sempre fragile. La strategia giusta era invece di abituarsi poco a poco al cibo, amandolo nel modo corretto, inquadrandolo in un corretto stile di vita invece che amarlo in modo eccessivo o odiarlo. È come se una persona eliminasse ogni attività fisica perché una corsetta provoca il fiatone, fa sudare, fa palpitare troppo il cuore, fa male ai muscoli ecc. Anche il nostro apparato digerente va educato ad apprezzare ogni cibo. Perché prima o poi ci si imbatte comunque nel cibo o nei cibi "incriminati", magari senza saperlo. A meno di non diventare fobici e controllare maniacalmente tutti gli ingredienti dei cibi che mangiamo...



FASE 2



Dovrebbe essere ormai chiaro che per andare avanti occorre capire cosa si mangia e quanto si mangia.



Ogni coscienza alimentare deve arrivare alla definizione del proprio fabbisogno calorico quotidiano.



Quante persone lo conoscono? In effetti la percentuale non è bassa, ma molti si affidano a indicazioni generiche (generalmente abbondanti) provenienti da un dietologo che non vuole punire il cliente con diete troppo restrittive o da tabelle ormai obsolete. Il vero fabbisogno quotidiano è quello che ci permette di conservare il nostro peso forma, non quello che dicono libri ed esperti.


FASE 3



Il passo successivo è quello di essere in grado di:



controllare la propria assunzione quotidiana di cibo.



Se molti sanno che suppergiù il loro fabbisogno è di tot kcalorie (o calorie, volgarmente parlando), pochi sanno quante ne assumono durante la giornata. Occorre pertanto:

a) essere in grado di leggere un'etichetta nutrizionale

b) saper consultare le tabelle delle calorie.

L'investimento di tempo è minimo, ma si tratta di un vero e proprio studio. Nel giro di qualche settimana si sarà in grado di ricordarsi le informazioni principali. Senza di esse non è possibile evitare grossolani errori alimentari. Per esempio chi sa che 60 g di crostata di mele sono equivalenti caloricamente a 100 g circa di panna montata fresca e a 250 g di carne magra?


FASE 4 obesità



A questo punto caloricamente ci siamo, ma i cibi non sono tutti uguali: occorre capire di cosa sono fatti, riferendosi ai tre mattoni principali, carboidrati, proteine e grassi. A questo punto è molto facile che ci si orienti verso una dieta che privilegia una certa ripartizione dei macronutrienti. Ognuno deve andare per la propria strada. Noi abbiamo scelto la dieta italiana, nello spirito di avere un'alimentazione veramente molto equilibrata. In ogni caso per progredire è necessario che:



ognuno identifichi la propria alimentazione con la ripartizione dei macronutrienti.



Nutrirsi con l'80% di carboidrati non è come nutrirsi con il 50%.



FASE 5






Occorre conoscere i non cibi e gli additivi sospetti.

I non cibi per eccellenza sono la margarina e/o grassi /oli vegetali idrogenati. Queste sostanze, oltre a 30.000 morti all'anno (dato USA) per incidenti cardiovascolari, sono sicuramente responsabili di molte altre patologie. Di natura chimica, non sono ben riconosciute dal nostro corpo. Inoltre la loro presenza è indice di prodotti di scarsa qualità (come anche la dizione generica, e meno grave, di grassi/oli vegetali con la quale non si ha di solito il coraggio di dire che si usa olio di palma, di cocco, di colza ecc.).






Mi è capitato di soggiornare in un hotel per anziani. Servivano brioche fatte con margarina che scadevano a due mesi e fette biscottate il cui secondo ingrediente (dopo la farina) erano oli vegetali idrogenati. Un signore dice alla moglie:" guarda, queste brioche devono essere molto genuine, hanno scadenza brevissima, due mesi". Intromettendomi, faccio notare che la margarina si usa per avere tempi di scadenza molto lunghi: "Sono fatte con margarina, quindi sono state fatte almeno un anno fa. Probabilmente sono fondi di magazzino che il fornitore ha svenduto prima della scadenza del prodotto". Gli additivi sospetti sono pochi e basta leggere la nostra carta degli additivi per conoscerli ed evitarli. 



 




Altre news
19/2/2019 9:00:00 - Secukinumab: il nuovo farmaco per curare la psoriasi
19/2/2019 8:50:00 - IPERTENSIONE (PRESSIONE ALTA) - SOSTANZE NUTRITIVE CHE POSSONO ESSERE EFFICACI NELLA CURA DELL'IPERTENSIONE
19/2/2019 8:50:00 - Ictus: cause, sintomi e terapie
19/2/2019 8:40:00 - Antologia stupidaggini: La sapienza mi perseguita, ma io sono più veloce
19/2/2019 8:30:00 - Sintomi e Conseguenze dell'endometriosi
19/2/2019 8:30:00 - Diabete: Fare un passo oltre - Che diritti particolari ha la persona con il diabete?
19/2/2019 8:20:00 - Cuore primo killer, peggiora per donne - In Italia muoiono circa 120mila donne l'anno
19/2/2019 8:20:00 - Raccolta su 20 peccati - La sessualità nel divino pensiero - Il peccato dei fidanzati, coniugi, convivenza, toccamenti, sguardo, abiti femminili, lussuria, ecc
19/2/2019 8:20:00 - Buccia di mela contro l’obesità
19/2/2019 8:10:00 - Il Mormonismo: Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni
19/2/2019 8:00:00 - La dieta ideale - Perché le diete durano poco
13/2/2019 9:00:00 - Pressione alta: i sei cibi da evitare
13/2/2019 8:50:00 - Il Vischio pianta medicinale e magica, allevia i dolori reumatici, inoltre è molto efficace negli attacchi acuti di lombaggine o di sciatica
13/2/2019 8:40:00 - LE DONNE C'E L'HANNO UNA VOLTA AL MESE E DURA 5 GIORNI? LO STIPENDIO DEL MARITO!
13/2/2019 8:30:00 - LA CRISI CHE UCCIDE - "Il lavoro nobilita l’uomo...?"
13/2/2019 8:20:00 - Scoperta la 'fabbrica' del grasso - Ricerca italiana individua le cellule-madre 'grasso'
13/2/2019 8:10:00 - Fotografata l'onda azzurra della morte - Malattie cuore prima causa morte mondo - Saltare colazione fa male a cuore uomini - Sclerosi multipla, ok farmaco concentrato
13/2/2019 8:00:00 - La matrice alimentare - Il riequilibrio dei grassi - Il riequilibrio delle proteine - I dolci - Cibi bianchi
13/2/2019 7:50:00 - La domanda è una di quelle da un milione di dollari: può una coppia continuare ad alimentare il fuoco del desiderio, anno dopo anno, senza fare spegnere la fiamma?
13/2/2019 7:50:00 - Biografia di Giovanni Falcone - Contro la mafia
13/2/2019 7:40:00 - Gli adolescenti pratiche di gruppo
13/2/2019 7:30:00 - Torna la minigonna, donna al potere con la forza delle gambe
13/2/2019 7:30:00 - CORPO, IL TEMPIO DEL PIACERE - LA PASSIONE È EROS? IL CERVELLO È IL NOSTRO PIÙ IMPORTANTE AFRODISIACO!
13/2/2019 7:10:00 - Il sesso anale: tutto quel che dovete sapere
13/2/2019 7:10:00 - ORGASMO FEMMINILE



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

PADOVA - La polizia di Padova ha arrestato un uomo di 70 anni con l'accusa di atti sessuali aggravati ai danni di minorenni: l'uomo, che frequentava un patronato cittadino, avvicinava i bambini con modi gentili od offrendo dolciumi ed una volta guadagnatosi la loro fiducia li costringeva a compiere atti sessuali.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Funny slideshow of funny peop...
(Thu, 26-Feb-2009)
Funny slideshow of funny peop...
SUGAR BABY LOVE - THE RUBETTE...
(Tue, 26-Jul-2011)
SUGAR BABY LOVE - THE RUBETTE...
Black Eyed Peas - Pump It
(Tue, 08-Jul-2008)
Black Eyed Peas - Pump It
Le waka waka
(Sun, 01-Dec-2013)
Le waka waka
Massimo Ranieri - 'A Rumba de...
(Fri, 02-Oct-2015)
Massimo Ranieri - 'A Rumba de...
Lucio Battisti - Acqua azzurr...
(Thu, 03-Jul-2008)
Lucio Battisti - Acqua azzurr...
LACRIME NAPULITANE
(Fri, 18-Jul-2008)
LACRIME NAPULITANE
Saviano: Hanno salvato Cosent...
(Fri, 13-Jan-2012)
Saviano: Hanno salvato Cosent...
San Gennaro... Massimo Troisi...
(Wed, 09-Jul-2008)
San Gennaro... Massimo Troisi...
Billie Jean: Micheal Jackson
(Fri, 28-Oct-2011)
Billie Jean: Micheal Jackson