Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

26 utente(i) online
(4 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Quando lo spot fa scandalo
Ecco caldo, per 8 su 10 incubo-bikini
Bus d'altri tempi a Roma
Come eravamo
L'erotismo a fumetti sbarca a Milano con le pin-up sexy
La perversità è uno fra gli impulsi più primitivi del cuore umano
Anna Tatangelo, seno e lato B in primo piano
Foto storiche
Molte donne si danno a Dio quando il diavolo non le vuole più
Tempi d'oro
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > MISTERI NASCOSTI > Succede a tantissime donne: si prende la patente e poi la si chiude in un cassetto. Il terrore di guidare, definito amaxofobia, può dipendere da molti fattori
Succede a tantissime donne: si prende la patente e poi la si chiude in un cassetto. Il terrore di guidare, definito amaxofobia, può dipendere da molti fattori
Articolo di Kristina Bella pubblicato il 15/4/2011 (821 Letture)
Il terrore di guidare, definito amaxofobia, può dipendere da molti fattori: vediamo quali e come risolvere il problema. Per molte donne mettersi al volante è un vero e proprio incubo, il cuore batte forte, le mani e le gambe tremano. Si ripone la patente in un cassetto (per anni o per sempre) poiché non si riesce a guidare, si tratta di amaxofobia, ossia la paura di guidare fine a se stessa. 



paura_guidare_1Le persone che presentano questa fobia sono soprattutto donne, secondo le ricerche in questo campo, che riescono a prendere in modo brillante la patente ma non riescono poi a mettersi al volante. Si tratterebbe di persone poco flessibili e perfezioniste che mostrano un forte bisogno di controllare la realtà circostante. Quest'ultima deve essere il più possibile precisa e senza sorprese. Per queste persone guidare diventa un'impresa molto difficile poiché la macchina non risulta essere un mezzo completamente gestibile in tutto. Inoltre la strada nasconde rischi e imprevisti che non dipendono sempre dagli automobilisti. 



Il voler controllare in modo assoluto tutto ciò che accade rende l'atto del guidare poco spontaneo e nei casi peggiori impossibile. Anche la cronaca nera sugli incidenti stradali, molto attuale, può influenzare negativamente il rapporto con la guida, soprattutto in persone sensibili e suggestionabili. La paura di essere coinvolti in incidenti pericolosi, come ad esempio imbattersi con automobilisti ubriachi e sotto effetto di sostanze stupefacenti può bloccare (in modo più o meno consapevole) la capacità di guidare. 



L'amaxofobia si può manifestare anche a seguito di prime esperienze negative alla guida, come ad esempio un rapporto difficile e teso con l'istruttore della scuola guida che magari non è stato molto incoraggiante e non è riuscito a rassicurare l'allievo. Un istruttore di scuola guida dovrebbe trasmettere fiducia e non dovrebbe essere ipercritico, svalutante, nervoso o agitato. Come si manifesta questa paura di guidare? Si caratterizza innanzitutto per l'ansia che si associa sempre all'idea di guidare, l'intensità può essere di diverso livello, forme più lievi fino ad arrivare a manifestazioni di angoscia vera e propria. Chi soffre di questa fobia a volte può avvertire anche dei sintomi fisici: aumento del battito cardiaco, respiro bloccato e la paura di svenire al volante. 



paura_guidare_2L'effetto della paura di guidare può essere diverso: in alcuni si manifesta con la scarsa propensione a guidare e si mettono in atto delle condotte di evitamento (si guida solo in città oppure solo se affiancati da qualcuno) in altri invece si presenta come una fobia veramente paralizzante e non si riesce proprio a guidare con conseguenti limitazioni nella vita quotidiana. A volte poi la paura di guidare si associa ad un'altra fobia che risulta essere la principale: la claustrofobia ossia la paura di ritrovarsi in un luogo chiuso oppure la patofobia cioè il timore irrazionale di potersi sentire male mentre si è alla guida e di non poter essere soccorsi. Infine l'amaxofobia può manifestarsi anche in persone che soffrono di attacchi di panico, quest'ultimi possono scatenarsi proprio in coincidenza di eventi normali legati alla guida. 



Come si può superare questa fobia di guidare? Come per le altre fobie non bisogna commettere l'errore di pensare che la fobia si risolverà da sola, anzi spesso si verifica proprio il contrario nel senso che con il tempo si accentua e si cronicizza. Può essere risolutiva una terapia cognitivo comportamentale che è un trattamento breve e non richiede un'analisi profonda della personalità. Con questo approccio terapeutico il fine è quello di modificare attraverso diverse tecniche i comportamenti che fanno star male in questo caso la paura di guidare. Tuttavia per completezza bisogna sapere che una terapia comportamentale breve può rimuovere il sintomo ma non si affronta l'origine profonda della paura e quindi non si risolveranno problemi legati alla personalità che possono esistere al di là della fobia di guidare. 



 


Naviga negli articoli
Precedente articolo Anoressia e alterazioni cerebrali - Nelle persone anoressiche il digiuno provoca un miglioramento del benessere Vivere sotto una campana di vetro - Come tutti sanno nell'educare un figlio non si può dire sempre di si prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

gif150Come vedi, anche questa volta qualcuno si è ricordato del tuo compleanno. Auguri affettuosi - Mamma, anche se il calendario mi dice che oggi è il giorno per dirti quanto bene ti voglio, devi sapere che ti voglio bene ogni giorno più di quanto le mie parole possano esprimere. Buon compleanno - AUGURI PAPA'! Se tu non ci fossi, ti inventeremmo, anche se la mamma ha detto che ti farebbe qualche lieve modifica! Con tanto affetto i tuoi cari - La torta è grande, le candeline sono poche e con un soffio le spegnerai. Ti auguro con gioia di arrivare a una torta enorme e tante candeline da spegnere con molti soffi. Auguri cari - Ti auguro tanta saggezza, gioia e serenità per concimare la strada della tua vita - Per il tuo compleanno sorridi... fa bene alle rughe! Auguroni! 

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso