Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

12 utente(i) online
(1 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Si viaggia così in Messico, e si scappa a migliaia negli USA -
Innocente seduzione: Prendi l'inziativa, non vergognarti di fargli sapere ciò che provi -
Miss Italia 2011 è la calabrese Stefania Bivone -
Italia alza la coppa, Mundial 1982
Cambogia, suore buddiste in marcia per il Meak Bochea
Mia moglie ha fatto impazzire tutti gli uomini al ballo di carnevale - Lucio
L'amore per l'arte dell' 800
La vita, sappiamo bene cos'è: un amalgama assurdo di momenti meravigliosi
Cosa parli, cosa scrivi se non hai mai lavorato?
L'inserimento dei richiedenti asilo nel mondo del lavoro e nel tessuto sociale
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > MISTERI NASCOSTI > LE 5 TECNICHE DI ESECUZIONE PIÙ DISUMANE DELLA STORIA - IMMAGINI FORTE
LE 5 TECNICHE DI ESECUZIONE PIÙ DISUMANE DELLA STORIA - IMMAGINI FORTE
Articolo di Anna Nappi pubblicato il 10/7/2017 (1651 Letture)
Eccovi le cinque tecniche più disumane della storia per porre fine alla vita di un essere umano. Si stenta a credere come una mente umana possa partorire tale scempio.


La prima tecnica è quella della lapidazione,  tutt’oggi ancora valida in alcune parti del mondo.





Le regole della lapidazione: la vittima viene avvolta in un sudario e seppellita solo in parte, dopodiché le vengono tirati addosso dei sassi fino al sopraggiungere della morte. Vengono scelti solo i sassi più piccoli per prolungare il tempo del decesso. Le donne vengono interrate fino al petto mentre gli uomini fino alla vita.






La seconda tecnica è quella del rogo, usata nei tempi passati a tutti coloro ritenuti colpevoli di eresia e benchè si pensi che sia superata, questa pratica si è lasciata alle spalle una tremenda scia.






In sud Africa la situazione politica è sempre stata molto complicata scaturendo molti atti di violenza negli ultimi 30 anni, quindi come non citare la condanna conosciuta come Necklacing: un copertone viene riempito di benzina ed infilato a forza attorno al busto della vittima, in maniera tale da bloccarne anche le braccia. Dopodiché viene appiccato il fuoco. La morte sopraggiunge dopo circa 20 minuti riducendo la vittima in un ammasso di carne carbonizzata e gomma fusa.









Terza tecnica conosciuta come la divisione del corpo, un metodo di esecuzione veramente raccapricciante. Quanto di più doloroso e crudele si possa immaginare. Il condannato veniva appeso a testa in giù per le caviglie. Le sue mani erano  legate dietro la schiena, a questo punto gli aguzzini posizionavano una grossa sega sull’inguine, e la vittima veniva divisa in due nella maniera più lenta possibile. Per quanto possa sembrarci assurdo, la morte sopraggiungeva spesso dopo molto tempo. Il posizionamento a testa in giù non era casuale, infatti così facendo il sangue scorreva verso il cervello, amplificando la sensazione di dolore e ritardando la morte per dissanguamento. 






Uno dei metodi di esecuzione più dolorosi, crudeli e sanguinolenti della storia è stato certamente l’Aquila di Sangue. Una forma di esecuzione leggendaria, tipica delle popolazioni antiche del nord europa. Il condannato veniva spogliato ed immobilizzato su un altare in posizione prona. Il carnefice, armato di un affilato coltello, praticava un’incisione molto profonda lungo la sua schiena.  Ma questo non era che l’inizio. L’aguzzino infilava a forza le mani all’interno dell’incisione praticata e, con violenza, spezzava le costole della vittima e le faceva fuoriuscire dalla schiena. Dopodiché, sempre con le mani, estraeva i polmoni dell’agonizzante condannato e li posizionava sulle sue spalle. La vittima moriva entro poco tempo per soffocamento circondata dal suo stesso sangue. Una tecnica di esecuzione raccapricciante che non si guadagna il primo posto di questa classifica solamente perché nessuno, ad oggi, è ancora riuscito a stabilire se sia stata attuata o se sia solo frutto di leggende e racconti.






La morte per scuoiamento raggiunge l’apice del sadismo umano. Per attuare questo tipo di esecuzione era necessario un boia con molta esperienza.

Infatti, oltre al compito di scuoiare il condannato a morte, premurandosi di tenerlo in vita il più a lungo possibile, doveva anche preservare la pelle della sua vittima in modo da poterla appendere per le vie della città come monito alla popolazione.






Normalmente la morte per dissanguamento sopraggiungeva dopo qualche ora, ma se il boia era esperto riusciva a compiere il lavoro senza provocare eccessive perdite di sangue. In questo caso l’agonia era  prolungata ed era lo shock ad uccidere il condannato.






 


Naviga negli articoli
Precedente articolo La mappa delle zone erogene femminile Perché in estate aumenta il desiderio ... prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

La rimozione non è solamente il meccanismo di difesa basilare, ma è anche quel concetto che pone le basi per la teoria dell'inconscio freudiano, giacché è in essa che Freud ravvisò la costituzione di un processo psichico che agisce al di sotto della coscienza. Per la verità la nozione di una parte inconscia della psiche nasce prima della teorizzazione freudiana, ma il lavoro di Freud definisce, in modo sistematico, l'ontogenesi e lo sviluppo dei processi psichici inconsci.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Abba - Dancing Queen
(Tue, 21-Mar-2017)
Abba - Dancing Queen
Apri la STELLA che c'è dentro...
(Sun, 16-Jun-2013)
Apri la STELLA che c'è dentro...
James Last - Tristezza
(Tue, 13-Sep-2011)
James Last - Tristezza
I quattro fetentoni che gover...
(Thu, 13-Oct-2011)
I quattro fetentoni che gover...
ricky martin VIVE LA VIDA LOC...
(Wed, 16-Jul-2008)
ricky martin VIVE LA VIDA LOC...
Al bano - Nel Sole
(Mon, 02-Feb-2015)
Al bano - Nel Sole
RENZO MONTAGNANI_er_gulasche
(Sun, 03-Nov-2013)
RENZO MONTAGNANI_er_gulasche
COME RISPARMIARE GAS
(Sat, 25-Feb-2012)
COME RISPARMIARE GAS
CHE MALE FA A INNAMORARSI ALL...
(Sat, 08-Jun-2013)
CHE MALE FA A INNAMORARSI ALL...
"Scontro" Sgarbi-Mussolini , ...
(Sat, 05-Jul-2008)