Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

25 utente(i) online
(3 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Bogota: membro della comunita' omosex al Gay Pride Parade -
Redazione di Dimensione Notizia
Madonna nuda vale 10mila dollari. Una sua foto all'asta
Tereza Fajksova Miss Earth 2012
Foto belle da ricordare
L'invidia è una confessione d'inferiorità
Napoli - Giuseppe Piccolo 1975
Principe del Belgio sposa giornalista italiana
La mia prossima casa
Nozze di Amore e Psiche,opera di Pelagio Pelagi del 1808 conservata all'Institute of Arts di Detroit
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > RUBRICA LEGALE > Il numero della cartella di pagamento sull’avviso a.r. non fa prova
Il numero della cartella di pagamento sull’avviso a.r. non fa prova
Articolo di Avv. Carlo Vitaliano pubblicato il 26/6/2015 (959 Letture)
Il numero della cartella di pagamento sull’avviso a.r. non fa prova. 


L’indicazione del numero delle cartelle di pagamento sull’avviso di ricevimento non ha valore di prova assoluta e incontestabile (cosiddetta “fede privilegiata”) in quanto non si tratta di una attestazione che redige l’agente postale: solo il postino, infatti, in quanto pubblico ufficiale, può attribuire valore di prova a quanto indicato nelle buste postali. 


Avv. Carlo Vitaliano


Infatti la legge stabilisce che gli avvisi di ricevimento sono predisposti dagli interessati (ossia dai clienti del servizio postale) e non dal postino medesimo.
Inoltre, l’agente postale che consegna un plico con avviso di ricevimento fa firmare al destinatario, provvedendo a rispedirlo al mittente completo in ogni sua parte. Ciò comporta che le indicazioni sull’avviso di ricevimento, non hanno valore di prova privilegiata, ma valgono come semplice presunzioni. Risultato: è priva di alcun valore di prova la data di spedizione della raccomandata risultante dall’avviso di ricevimento della cartella di Equitalia senza che ad essa si accompagni una attestazione dell’ufficiale postale.

Lo ha detto la Cassazione con una ordinanza di questa mattina.



L’aspetto pratico della sentenza è piuttosto interessante: se la cartella di pagamento e l’avviso di ricevimento contengono indicazioni effettuate a penna dal mittente e non dall’ufficio postale, esse possono essere facilmente impugnate: basta contestarle per scaricare poi su Equitalia l’onere della prova contraria. La vicenda È stato respinto il ricorso dell’Agenzia delle entrate che sosteneva di aver notificato una cartella di pagamento entro i termini. Il contribuente aveva opposto, fra le altre cose, che dalla stampa del sito on line di Poste italiane la data era più risalente.

I giudici hanno ritenuto, nel caso di specie, che il sito on line delle Poste Italiane sia in grado di dimostrare la data consegna della cartella di pagamento. È invece priva di valenza probatoria la data di spedizione della raccomandata risultante dall’avviso di ricevimento se non c’è l’attestazione del postino.


Naviga negli articoli
Precedente articolo Riforma della giustizia: il nuovo atto di precetto Cambia la grafica di bollo e contributo unificato prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Il pipistrello-vampiro Desmodus rotundus, che per sopravvivere ha bisogno di sangue ogni due giorni (fonte: Paracas National Reserve, Departamento Ica, Peru)Si nutrono di sangue, trovano i vasi grazie a un sensore di calore sul naso.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Il Divo - Adagio
(Tue, 19-Dec-2017)
Il Divo - Adagio
Corenell vs. Lisa Marie Exper...
(Tue, 12-May-2009)
Corenell vs. Lisa Marie Exper...
Gigione - Trapanarella
(Wed, 09-Apr-2014)
Gigione - Trapanarella
Frasi che fanno riflettere
(Sun, 05-Jan-2014)
Frasi che fanno riflettere
Orribile incidente al circo, ...
(Sat, 19-Jul-2008)
Orribile incidente al circo, ...
Cuffaro condannato, la senten...
(Sat, 08-Nov-2008)
Cuffaro condannato, la senten...
House commerciale più ballato...
(Mon, 18-Jul-2011)
House commerciale più ballato...
Girls Kissing - 001
(Sun, 21-Dec-2008)
Girls Kissing - 001
CATACOMBE DI SAN GENNARO MIGL...
(Sun, 02-Nov-2008)
CATACOMBE DI SAN GENNARO MIGL...
Donna: Pipì in strada quando ...
(Thu, 20-Nov-2014)
Donna: Pipì in strada quando ...