Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

21 utente(i) online
(3 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Wojtyla in Africa nel 1992 -
Tutti al mare, per dimenticare l'afa che attanaglia le città italiane
Madonna nuda vale 10mila dollari
Ascolta bene, perché il messaggio subliminale è fottiti!
Le donne non sanno cosa vogliono ma sanno benissimo come ottenerlo
Per tutti quelli che dicono che l'immigrazione è un fatto normale 1946
NAPOLI: STORIA PER IMMAGINI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO
Giuseppe: Tempi d'oro - Napoli
Tempi d'oro
La morte è un sonno senza sogni e forse senza risveglio
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > DIALOGO CON L'EDITORE > Anticipo fatture: come funziona e quando conviene
Anticipo fatture: come funziona e quando conviene
Articolo di Giuseppe Piccolo pubblicato il 17/9/2014 (1114 Letture)
L’anticipo fatture è una modalità di finanziamento molto utilizzata da aziende e liberi professionisti. Con tale strumento possiamo infatti entrare in possesso di una parte della somma fatturata a un nostro cliente, con un anticipo bancario. Ma conviene davvero finanziarsi in questo modo?

Euro


L’anticipo fatture è una forma di finanziamento che fonda il proprio funzionamento sull’anticipo dell’importo delle fatture emesse. In altre parole, se abbiamo tra le mani una fattura emessa e non ancora incassata, possiamo presentarla alla banca per chiedere un anticipo. L’importo anticipato verrà accreditato sul nostro conto corrente per un periodo di tempo predeterminato (generalmente pari al tempo che abbiamo concesso al nostro cliente per effettuare il pagamento), al termine del quale avverrà l’operazione di addebito dell’anticipo sul conto. Naturalmente se il cliente ci paga prima della scadenza possiamo estinguere l’anticipo, così come nel caso di mancato incasso alla scadenza possiamo chiedere una proroga.



L’anticipo fatture avrà luogo su un fido di importo predeterminato, da utilizzarsi in una o più occasioni, che dobbiamo quindi preliminarmente richiedere alla nostra banca.


Che fatture posso presentare?


In linea di massima, possono essere presentate tutte le fatture emesse e non incassate, e non ancora scadute. La banca potrebbe tuttavia rifiutare alcune fatture poiché emesse nei confronti di clienti non “graditi” (pensiamo per esempio a persone protestate o aziende notoriamente insolventi).



Non vi sono, teoricamente, limiti di importo delle fatture presentate: vi è ovviamente il limite di importo “anticipabile”, che dovrà essere pari o inferiore al fido predisposto, o alle prescrizioni indicate dalla banca (che potrebbe ad esempio indicarci di non utilizzare l’intero fido per un unico cliente).



Teniamo infine conto che di solito la banca non anticipa l’intero importo della fattura, ma solamente una percentuale che di norma non supera il 70% – 80%.


Cessione notificata o anticipo non notificato


Quando consegniamo alla banca una nostra fattura per l’anticipo stiamo, di fatto, conferendo alla banca un mandato all’incasso, o – in alternativa – cedendo il credito. Esistono infatti due diverse tipologie principali di anticipo fatture: vediamone i principali tratti distintivi e le caratteristiche per noi e per la banca.



  1. Mandato all’incasso: quando presentiamo una fattura da anticipare, stiamo conferendo alla banca una sorta di specifico mandato all’incasso. In altri termini, autorizziamo l’istituto bancario a trattenere le somme riscosse a garanzia di quanto anticipato: pertanto, quando verremo pagati tramite bonifico bancario (o altre rimesse dirette), la banca tratterrà quanto aveva originariamente anticipato, e ci accrediterà la differenza tra l’importo della fattura e l’anticipo stesso.

  2. Cessione del credito: con l’anticipo fatture con cessione del credito, la banca ci anticipa l’importo di una fattura presentata, comunicando al debitore l’avvenuta cessione del credito. La notifica (che avviene con una raccomandata) informerà il debitore della necessità di procedere al pagamento attraverso una specifica modalità indicata in fattura (di norma, il bonifico bancario). A volte la banca richiede non solo la notifica, quanto anche l’accettazione della comunicazione: tale fase, che rappresenta un’ulteriore garanzia per la banca, permetterà di poter ottenere l’anticipo solo dopo che il debitore/nostro cliente avrà fatto pervenire alla banca la sua accettazione.



A queste due forme si aggiungono ulteriori tipologie tecniche utilizzate di norma per correntisti con migliore rating, come ad esempio l’anticipo fatture con tassi differenziati, o quello sulla base di tabulati contabili, e così via.


Quanto costa l’anticipo fatture



Il costo dell’anticipo fatture è complessivamente influenzato dal tasso di interesse applicato sugli utilizzi e dalle commissioni sull’operazione.



Per quanto concerne i tassi, quando richiediamo un anticipo fatture dobbiamo tenere in considerazione l’ipotesi di sopportare degli interessi minori rispetto alla tradizionale apertura di credito in conto corrente, ma maggiori rispetto al portafoglio su ricevute bancarie o similari (rispetto alle ri.ba. l’anticipo fatture si caratterizza per una minore autoliquidabilità).



A condizionare il costo dell’operazione sono anche le commissioni. Di norma le banche applicano una commissione per ciascun intervento effettuato sulle fatture: presentazione, variazione, estinzione. Le commissioni sono di importo unitario di norma molto contenuto, ma percentualmente rilevanti per fatture di importo non elevato.



L’anticipo fatture rappresenta pertanto una modalità alternativa di finanziamentopiuttosto utile se abbiamo difficoltà a riscuotere le fatture in tempi rapidi (entro un mese) e vogliamo “smobilizzare” il credito ottenendo della liquidità immediata. Quando valutiamo l’operazione con il nostro istituto di credito di fiducia, cerchiamo di riporre particolare attenzione alla negoziazione delle principali condizioni, cercando così di spuntare dei tassi competitivi e, inoltre, la parziale riduzione delle commissioni su singolo intervento. 



 



 


Naviga negli articoli
Precedente articolo Accreditamento - L'Ente dichiara... Caro editore la donna è più infedele dell'uomo prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Grande amore - Il Volo
(Fri, 21-Aug-2015)
Grande amore - Il Volo
Hand Demon Claw
(Sat, 12-Jul-2008)
Hand Demon Claw
calcio papere risse by devild...
(Wed, 09-Jul-2008)
calcio papere risse by devild...
Ha due anni e canta Adele. Un...
(Wed, 21-Mar-2012)
Ha due anni e canta Adele. Un...
Così parlò Bellavista - La co...
(Sat, 30-Jan-2010)
Così parlò Bellavista - La co...
Donna nuda che fa gol
(Sun, 02-Nov-2008)
Donna nuda che fa gol
Estate ibiza 2010 (troia nel ...
(Sun, 19-Oct-2014)
Estate ibiza 2010 (troia nel ...
Waka Waka (Esto es Africa) - ...
(Thu, 19-May-2016)
Waka Waka (Esto es Africa) - ...
Incidente sull'autostrada di ...
(Wed, 09-Jul-2008)
Incidente sull'autostrada di ...
Voglio solo fare l'amore con ...
(Sun, 16-Jun-2013)
Voglio solo fare l'amore con ...