Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

29 utente(i) online
(3 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Il brano cantato da Shakira ''Waka Waka, sara' la Canzone Ufficiale dei Mondiali di Calcio 2010 -
E' l'ora della dieta per Valeria Marini -
Finaliste a Londra di Miss Mondo 2011
Carnevale a Duesseldorf: amoreggiano la Merkel e Sarkozy
Miss Universo apre a trans, cade un tabù
Bevi l'acqua come il bue e il vino come il re
Napoli ieri
Nessuno conosce le proprie possibilita’ finche’ non le mette alla prova
Il 19.09.58 in Italia vennero chiusi oltre 560 postriboli su tutto il territorio nazionale
L'idraulico ...
Nutrizione : Dieta e metabolismo - Il fabbisogno calorico quotidiano
Inviato da Mary Petrella il 2/11/2019 8:40:00 (2174 letture)

dn8Dopo alcuni mesi di dieta e il conseguente calo corporeo, l'organismo si adatta alla restrizione alimentare diminuendo il suo metabolismo; per mantenere lo stesso peso è necessario ridurre ulteriormente l'assunzione calorica quotidiana rendendo veramente problematica la gestione della dieta.



donnagif Esistono alcuni meccanismi di controllo responsabili di questo adattamento: ingannandoli si può evitare l'adattamento.

La tiroide - In condizioni normali l'ormone tiroideo T4 viene convertito nell'ormone T3, la cui attività è circa cinque volte superiore a quella del T4. Durante una dieta ipocalorica questa conversione rallenta e con essa il metabolismo. È abbastanza facile scoprire che soggetti a dieta da diversi mesi e con percentuali di massa grassa basse abbiano anche bassi valori di T3.



Il fegato - Un altro meccanismo di controllo è rappresentato dai livelli di ATP nel fegato: la dieta ipocalorica fa abbassare questi livelli e automaticamente abbassa il metabolismo.



Il cervello - Alcuni neurotrasmettitori sono controllati dai livelli di alcuni aminoacidi, per esempio la tirosina. Una dieta ipocalorica ha parallelamente una ridotta quantità di tirosina e automaticamente il cervello riduce il metabolismo.

Sono usciti sul mercato alcuni prodotti che dovrebbero agire sui problemi sopraccitati stimolando la tiroide e sopperendo alle carenze con integrazioni di fosfati e di tirosina. A differenza dei veri e propri dimagranti (che riducendo l'assorbimento di grassi e zuccheri lavorano in maniera percentuale sul cibo introdotto: se la dieta è già "povera" di calorie non ne fanno risparmiare molte), lavorano in senso assoluto. Purtroppo hanno un'efficacia limitata nel tempo: dopo pochi mesi il corpo si accorge di essere ingannato e torna al metabolismo "pigro".

L'unica soluzione accettabile all'ipometabolismo è la pratica di un'attività fisica costante che consenta di far lavorare il corpo senza farlo andare "in letargo" come invece avviene ai sedentari che seguono regimi ipocalorici.



Per fabbisogno calorico quotidiano (FCQ) s'intende la quantità di calorie che si devono assumere dagli alimenti per mantenere il proprio peso invariato. In prima approssimazione (senza cioè tenere conto della ripartizione in macronutrienti, cioè delle quantità assunte in carboidrati, proteine, grassi) se tale quantità è inferiore all'FCQ si dimagrirà, se è superiore si ingrasserà.




Le tabelle nutrizionali tradizionali forniscono valori dell'FCQ estremamente alti, in alcuni casi anche esagerati, concorrendo ad allontanare da una sana educazione alimentare tutti coloro che, utilizzando le tabelle come alibi, evitano d'impostare un regime alimentare corretto. Perché le tabelle sono così starate rispetto a un corretto discorso alimentare? Sicuramente esiste un fattore culturalmente difficile da sradicare, rappresentato dal tradizionale accostamento fra bambino cicciottello e bambino sano.

Fino a qualche decennio fa la magrezza era vista come sinonimo di fragilità e, al limite, di malattia.




A parte queste considerazioni che non dovrebbero toccare chi fa un discorso scientifico, purtroppo anche fra gli addetti ai lavori le tabelle dell'FCQ pompate continuano a essere riprodotte su molti testi di dietologia.




Per fortuna l'introduzione dell'indice di massa corporea ha finalmente riportato sulla terra tutti quei dietologi che ritenevano del tutto normale avere qualche chilo di troppo. Vediamo i punti principali che condannano le tabelle abbondanti.




Consideriamo un soggetto alto 1,75 m che pesa 84 kg con il 30% di massa grassa. Ciò significa che la sua massa magra è di 58,8 kg e che ha ben 25,2 kg di grasso.



L'FCQ non deve fare riferimento al peso - Tutte le tabelle fanno riferimento al peso con l'ovvio risultato che il cibo introdotto va ad alimentare anche la massa grassa. Poiché un soggetto atletico ha il 10% circa di massa grassa (cioè per il caso esaminato 8,4 kg), le tabelle tradizionali che si riferiscono al peso vanno a nutrire 16,8 kg di grasso superfluo (25,2-8,4), cioè il 20% del peso. Per il soggetto in esame l'FCQ dovrebbe essere corretto del 20% in meno.



Si deve tener conto dell'adattamento - Quando l'organismo si trova a disposizione moltissime risorse, perde la capacità di ottimizzare i suoi processi,




capacità che recupera quando le risorse a poco a poco diminuiscono. Ciò vuol dire che un individuo grasso e poco allenato può assumere più calorie perché il suo corpo non le sfrutta bene, le spreca, visto che è abituato a riceverne tante. Quando il peso scende e il soggetto pratica un'attività sportiva continua, il suo organismo impara a mantenere il suo metabolismo con meno calorie di quelle utilizzate da un soggetto sovrappeso e non allenato. Diventa cioè una formica mentre prima era una cicala.




Per fare un esempio, un soggetto che scende dal 15% al 10% di massa grassa in sei mesi, dopo altri sei mesi per mantenere la percentuale al 10% avrà un FCQ di un centinaio di calorie in meno.




 






Altre news
19/1/2020 8:40:00 - La Netiquette, derivata dalla sincrasi del vocabolo inglese net-rete e quello di lingua francese étiquette, buona-educazione
18/1/2020 9:40:00 - Prevenzione a tavola - Non solo ipertensione: il sale fa male a tutti gli organi
18/1/2020 9:20:00 - Dormire, cibo e corsa mettono il turbo al cervello
18/1/2020 9:10:00 - Le proprietà delle noci - La quota lipidica della frutta secca, di tipo oleoso, è ricca di grassi insaturi preziosi per il nostro organismo
18/1/2020 9:00:00 - Salute: 8 ore sonno e dieta rafforzano sistema immunitario
18/1/2020 8:40:00 - La vita sulla Terra è nata dalla cooperazione. Con reti di molecole che si replicavano tutte insieme
18/1/2020 8:30:00 - Gli zuccheri nella nostra dieta - Zucchero da tavola
18/1/2020 8:30:00 - Cos'è la colecisti alitiasica, i sintomi e le cure migliori
18/1/2020 8:20:00 - Santa Priscilla di Roma Matrona
18/1/2020 8:10:00 - Tumori: cibi anti-cancro anche da piccoli, progetto Ieo - Alimentazione e tumori
18/1/2020 8:10:00 - Scoperta la 'droga' dei tumori. E' anche il loro tallone di Achille
18/1/2020 8:00:00 - Un 2/o infarto uccide molto più del primo - Sono loro che rischiano di piu', perche' uno su cinque muore entro l'anno
18/1/2020 7:50:00 - In Italia sempre meno bimbi ma piu' sani
15/1/2020 9:20:00 - Le grandi pulizie cerebrali avvengono nel sonno - Anche i papà possono essere brave mamme
15/1/2020 9:10:00 - Lenticchie - Valori Nutrizionali & Calorie
15/1/2020 9:00:00 - La frutta e il diabete
15/1/2020 8:50:00 - Cuore Italiani piu' longevo, guadagna 15 anni 'giovinezza'
15/1/2020 8:40:00 - Il luppolo è più comunemente usato per il suo effetto calmante sul sistema nervoso - Rovere - Camomilla
15/1/2020 8:30:00 - Insonnia, nelle proteine del pollo un aiuto per dormire
15/1/2020 8:20:00 - Tumori: ecco la tabella degli alimenti anti-cancro
8/1/2020 9:20:00 - Eutanasia pro e contro - COSA SUCCEDE ALL’ESTERO - LA POSIZIONE CATTOLICA
8/1/2020 9:10:00 - Ecco i cibi che proteggono dal cancro
8/1/2020 9:00:00 - Antisettici e disinfettanti: attenti ai prodotti inutili - La scelta migliore e più economica è l’acqua ossigenata
8/1/2020 8:50:00 - Cervello: i ricordi a volte si cancellano, le emozioni mai
8/1/2020 8:30:00 - La Scabbia: sintomi, diagnosi e trattamento



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

gif20La lingua è la veste del pensiero - Ogni lingua ha un suo silenzio - I poeti parlano una sola lingua, ma non si comprendono ugualmente fra di loro - L'italiano è una lingua parlata dai doppiator - La magia della lingua è il più pericoloso di tutti gli incanti - La semplicità nelle lingue sarà difficile ad ottenere, perché in noi tutti non è più semplice né la mente né il cuore.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso