Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

38 utente(i) online
(3 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

La piu' grande moschea dello Yemen -
Una delle proposte di Rocco Barocco, primavera- estate 2012 pret a porter -
HOTEL SAMMARTINO - AGNONE - IS
Donne e motori gioie e dolori
Sono nato senza volerlo, morirò senza volerlo, fatemi vivere come voglio !
Testimoni di Geova
Torna la minigonna, donna al potere con la forza delle gambe
L'esibizionista è una persona che prova piacere nell'essere guardata
Un ventre di miserabile ha più bisogno d'illusioni che di pane
Il tradimento è una rivolta
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > MISTERI NASCOSTI > Il meccanismo dell'illusione - L'attaccamento all'immagine del buono
Il meccanismo dell'illusione - L'attaccamento all'immagine del buono
Articolo di Celeste Stella pubblicato il 19/6/2012 (1332 Letture)
gif67L'immagine del buono è un'altra trappola micidiale per la libertà: molti falsi stili educativi creano un modello di "buono" a cui si porta poi un bambino ad aderire, per fare in modo da neutralizzare l'attrito che un "bambino libero" crea nei confronti di un "adulto schiavo". Non è poi tanto difficile manipolare inconsapevolmente un bambino, visto che si trova in una condizione di forte dipendenza affettiva. Il messaggio che gli si manda di continuo è di questo tipo: "se tocchi la mamma su questo punto (un limite), la mamma non ti vorrà più bene". Una variante è: "... la mamma starà molto male"; oppure una possibilità ancora più violenta è "… la mamma morirà". 


gif67In realtà, toccare i propri genitori sui loro limiti è esattamente il compito evolutivo di ogni figlio: i genitori, infatti, sono costretti a confrontarsi con i loro limiti nella nuova dimensione genitoriale, che mostrerà, all'inizio, i principali nodi del loro processo di individuazione e di svincolo dalla famiglia di origine, che il rapporto di coppia, evidentemente, non è stato in grado di trasformare. In questo senso, i figli sono degli inconsapevoli alleati nel processo di crescita personale e di coppia, perché tendono a mettere i genitori in contatto con le loro paure e li costringono a confrontarsi in una complessità nuova.


Quando, invece, al bambino è impartita la lezione a dovere, gli si insegna a rinunciare all'ascolto delle sue antennine emotive, o a distorcerlo, in modo da rispettare il limite del genitore il cui contatto fa più paura. E' come dire ai figli "non aprite quella porta", come un titolo di un film del terrore, perché si potrebbero incontrare fantasmi di catene di generazioni: e chi li reggerebbe? 


Così facendo, il bambino impara gradualmente ad identificarsi con l'immagine di "buono" che le figure di riferimento gli rimandano di continuo, pur di ottenere quell'amore e quella tranquillità che gli servono per crescere, limitando il campo in cui sente di esistere ed atrofizzando sempre di più le antennine e l'esplorazione interna ed esterna. 


Un effetto di questo tipo di trappola è che, una volta danneggiate le antenne, il bambino non legge più come dissonanti i limiti dfmegli adulti di riferimento, i quali, di conseguenza, vengono ingurgitati acriticamente. Questo, infatti, è uno dei meccanismi che sottendono il passaggio dei limiti da una generazione all'altra. 


La limitazione maggiore in un adulto cresciuto in un simile clima emotivo riguarda l'inaccessibilità alle esperienze ed alle emozioni catalogate come "cattive".


Se, ad esempio, la rabbia è vissuta come emozione "cattiva", la sua comparsa si associa sempre con un'angoscia potente, il più delle volte inconsapevole (viene avvertito solo un forte senso di disagio, o un malessere fisico), legata alla paura di non esistere (l'antica minaccia inconsapevole di un adulto significativo). 


Cominciare a camminare in direzione della libertà, ancora una volta significa entrare in quella angoscia e dissolverla come neve al sole. Nella maggioranza dei casi, però, la trappola è così ben radicata che è impossibile leggere le cose così come stanno realmente e, quindi, si preferisce costruire attorno a sé un sistema relazionale che elargisce continue conferme all'immagine di "buono". I "buoni", come si sa, non sono mai soli e vanno sempre in giro assieme. 


In realtà, non esiste né buono, né cattivo, ma per rendere esperienziale questo concetto occorre entrare nella stanza delle cose "cattive", sperimentarle per un periodo di tempo sufficientemente lungo per scoprire che sono semplicemente emozioni o esperienze poco conosciute, mescolarle con le cose "buone" e rendersi conto che non c'è alcuna differenza tra buono e cattivo. 


Realizzare questo significa entrare in un'ottica tantrica, dove la logica duale non ha più posto e dove ogni emozione è come un colore dell'arcobaleno e trova posto accanto alle altre. Così come non è immaginabile un arcobaleno senza il verde o il blu, così non è pensabile l'interezza e la felicità di un uomo senza la possibilità di sperimentare liberamente tutte le emozioni. 


Nell'ottica di un ricercatore, diventa chiaro quanto è importante focalizzare le situazioni e le attività che più delle altre provocano disagio, angoscia e paura, per cominciare, lentamente, ad esplorare proprio in quelle zone: sicuramente si incontreranno, poco dietro all'angoscia, immagini che si riferiscono ai limiti ingurgitati dalla generazione precedente. 

Naviga negli articoli
Precedente articolo LA BELLA LIRA ITALIANA - L'odiato Euro, dal 28 febbraio 2002 Il meccanismo dell'illusione - L'illusione del finito e dell'infinito prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

FrecciagifSono organizzazione criminale. Accordo tra più persone che cercano di raggiungere vantaggi personali violando i diritti altrui e aggirando le leggi: tra i membri della commissione, c'è tutta una camorra.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Le risate del bimbo -
(Sun, 04-Sep-2011)
Le risate del bimbo -
Dottor Piero Mozzi - Diabete ...
(Sat, 01-Dec-2018)
Dottor Piero Mozzi - Diabete ...
Buon Onomastico
(Sat, 19-Mar-2016)
Buon Onomastico
Ennio Morricone - The Mission...
(Wed, 26-Jul-2017)
Ennio Morricone - The Mission...
Storia proibita del '900 ital...
(Fri, 15-Jul-2011)
Storia proibita del '900 ital...
Parte 2/10 Ragione, scienza e...
(Mon, 29-Jun-2009)
Parte 2/10 Ragione, scienza e...
Lucio Dalla - Caruso
(Thu, 01-Mar-2012)
Lucio Dalla - Caruso
Caro Nord - La Storia Proibit...
(Sat, 07-Jan-2012)
Caro Nord - La Storia Proibit...
James Last - Tristezza
(Tue, 13-Sep-2011)
James Last - Tristezza
OTTO E MEZZO - DIO E' CON NOI...
(Sun, 25-Jan-2009)
OTTO E MEZZO - DIO E' CON NOI...