Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

16 utente(i) online
(1 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

ZIMBABWE, 85 ANNI MUGABE, FESTA CON TONI DA CAPO ASSOLUTO
Chicago a Roma all'Auditorium Parco della Musica -
GUINNESS DAL MONDO -
Novara perde 2-0 contro la Roma
Nuova Lexus GS 450h, l'ammiraglia diventa piu' verde. Climatizzatore idrata la pelle
La ‘Ndocciata di Agnone (IS) un tradizionale e suggestivo rito del fuoco 08 e 24 dicembre
La paura può farti prigioniero. La speranza può renderti libero
Le vip che rinunciano alla biancheria intima
Dietro ogni uomo di successo c'è una donna, e dietro di lei sua moglie
IL VELO, SINTOMO DELLA MODERNITA' ... ?
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > DIALOGO CON L'EDITORE > Malvagio: Persona molto cattiva - BALORDO: Che vale poco, malvivente, malavitoso di secondo piano, sbandato, emarginato
Malvagio: Persona molto cattiva - BALORDO: Che vale poco, malvivente, malavitoso di secondo piano, sbandato, emarginato
Articolo di Giuseppe Piccolo pubblicato il 7/2/2014 (1904 Letture)
gif10Balordo: Tardo di mente tonto, stupido. Strampalato, senza capo né coda - Che vale poco. Malvivente, malavitoso di secondo piano; sbandato, emarginato: un balordo di periferia - Persona sciocca. -- Malvagio: Riferito a persona, particolarmente crudele, molto molto cattiva.

Allòcco

gifdiver.


Latino uluccu(m), di origine onomatopeica. 

1. Uccello rapace notturno degli Strigiformi, con occhi grandi e rotondi, piumaggio bruno, coda corta e arrotondata, affine al gufo ma privo di ciuffi sul capo. 

2. [femminile allocca] (figurato) Persona stupida, di aspetto poco intelligente: una faccia da allocco. 

Rimanere come un allocco: restare stupito e attonito, come intontito.


Ambroeus



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino, di provenienza lombarda.


Àsino



Dal latino asinum. 

Equino domestico di piccole dimensioni, usato per la soma. In senso figurato significa persona ignorante e zotica.


Babbèo



Dalla radice onomatopeica bab-, che indica il balbettio, con suffisso spregiativo. 

Sciocco, sempliciotto, tonto, che parla senza sapere ciò che dice. Si sa che i babbei non hanno memoria (Sciascia).


Bàbbio



Dal latino babulu(m) 'sciocco, stolto', voce onomatopeica per indicare il balbettio. 

Stolto, sciocco.


Babbióne



Accrescitivo di babbio. 

Aggettivo e sostantivo maschile (femminile babbiona). 

In Toscana: stupido, scioccone.


Babbalèo



Da babbeo. 

In Toscana: babbeo.


Baggèo



Incrocio di babbeo con baggiano. 

Sostantivo maschile. 

Sciocco, babbeo, semplicione.


Baggiàno



Da baggiana attraverso il significato osceno di fava. 

1. Sciocco, grullo. 

2. Soprannome dato un tempo ai contadini milanesi, nel Bergamasco soggetto a Venezia.


Balèngo o baléngo



Etimo incerto, forse da sbilenco o da balordo. 

Femminile balenga, plurale maschile balenghi, plurale femminile balenghe. 

(regionale, settentrionale) Strano, stravagante, bizzarro. 

Stupido, stolto.


Balórdo



Di etimo incerto, forse dal francese balourd, dal francese antico beslourd, composto del prefisso di aumento bis- e del latino luridus 'pallido', e quindi 'sbalordito'. 

Significa tardo di mente, sciocco, stolido, intontito, stordito o smemorato. 

Vale anche, come aggettivo, per cosa sciocca, senza alcun senso: ragionamenti balordi. 

Mal fatto, mal riuscito: un lavoro balordo. 

Che non dà affidamento: tempo balordo. 

Si usa infine, come sostantivo, per indicare un delinquente o un malavitoso.


Bartolomèo



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino.


Basìto



Participio passato di basire, dal gallico basire, la cui radice è ba- 'morire'; forse attraverso il francese.. 

È un insulto letterario, sta per attonito, sbalordito: restare, rimanere basito.


Beòta



Dal latino Boeotu (m), dal greco Boiotós 'della Beozia', poiché gli abitanti avevano fama di stupidità e rozzezza presso gli ateniesi. 

Persona ottusa.


Béstia



Dal latino bestia (m), di etimologia incerta. In senso figurato significa persona rozza, ignorante e stupida; anche, persona violenta e brutale.


Besùgo



È il nome genovese dell'occhialone, un pesce commestibile di acqua salata. L'insulto in Liguria ha il significato di idiota.


Bietolóne



Propriamente accrescitivo di bietola, poi in senso figurato credulone, sempliciotto.


Boccalóne



Si tratta del persico trota, vive nell'acqua dolce, e sembra che sia un pesce particolarmente portato ad abboccare a qualsiasi esca. Significa credulone ma anche chiacchierone, maldicente.


Bùe



Bovino domestico maschio adulto castrato. 

Uomo ottuso, ignorante e grossolano.


Carlòtta



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino.


Castróne



Derivato di castrare. 

1. Il maschio castrato degli animali, specialmente l'agnello o il puledro. 

2. Cavallo evirato per adattarlo meglio a certi tipi di corse, specialmente allo steeple-chase. 

3. (figurato, popolare) Uomo stupido o di grossolana ignoranza.


Cèfalo



È un pesce commestibile d'acqua salata, anche chiamato muggine. Tonto. Ha provenienza ligure.


Ciòcco



Etimo incerto, forse dal francese antico choque, chouquet 'tronco', da cui il verbo choquer 'urtare'. 

Anche, raramente, ciocca. 

1. Grosso pezzo di legno, ceppo da ardere. 

2. (figurato) Uomo balordo, stupido, insensibile.


Cìro



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino, di provenienza piemontese.


Citrùllo



Voce di origine napoletana, corrispondente a cetriolo. 

Sciocco, babbeo.


Ciùco



Voce di origine espressiva. Al femminile ciuca. 

Significa asino e, in senso figurato, persona ignorante o poco intelligente.


Cocùzza



Dal latino tardo cucutia(m) col significato di zucca, poi in senso figurato persona sciocca, testone.


Coglióne



Latino tardo coleone(m). 

1. (volgare) Testicolo. 

Rompere, far girare i coglioni: (figurato) infastidire, irritare, annoiare. 

Levarsi dai coglioni: (figurato) smettere di importunare; togliersi dai piedi, andarsene. 

Avere i coglioni: (figurato) essere di carattere forte, risoluto, tenace. 

2. [femminile cogliona] (figurato) Persona imbecille, minchione: fare la figura del coglione.


Corbèllo



Forma eufemistica per coglione. 

1. Testicolo. 

Rompere i corbelli: infastidire, annoiare. 

Corbelli!: (antiquato) esclamazione di meraviglia. 

2. [femminile corbella] Persona stupida, sciocca.


Cottolengo



Dal nome di G. B. Cottolengo (1786-1842), santo fondatore a Torino della Piccola casa della divina Provvidenza (detta poi anche Ospedale Cottolengo)]. 

1. (familiare, per antonomasia) Istituto per disabili psichici e fisici. 

2. (estensione, scherzoso) Ambiente con persone di scarsa vivacità intellettuale.



In Piemonte cottolengo ha anche il significato di idiota. Più comunemente viene detto alla piemontese: cutulèngu, oppure abbreviato in cutu.


Cretìno



Dal franco-provenzale crétin, propriamente 'cristiano', che, usato dapprima nel significato di 'povero cristiano, poveraccio', ha poi assunto valore spregiativo. 

Stupido, imbecille: comportarsi come un cretino, discorso cretino. 

In medicina è chi è affetto da cretinismo, una malattia causata da insufficienza tiroidea e caratterizzata da arresto di sviluppo somatico e psichico.


Crùcco



Nome dato dai soldati italiani a quelli tedeschi durante la seconda guerra mondiale; all'origine era appellativo dato agli slavi, derivato dalla voce serbo-croata kruh 'pane'. 

Per estensione ha assunto il significato di stupido.


Èbete



Dal latino hebete (m), da hebere 'essere spuntato, ottuso', quindi 'sciocco'. 

Che, chi mostra ottusità o deficienza di mente; idiota: uno sguardo, un sorriso (da) ebete.


Farlòcco



Etimologia dubbia, forse dalla locuzione inglese far look, usata dagli scippatori romani degli anni '60 per indicare i turisti sprovveduti, che guardano lontano e non si rendono conto di cosa accade vicino a loro. 

Sostantivo e aggettivo maschile. 

1. Ingenuo, babbeo, sprovveduto. 

2. (estensione) Oggetto falso: fu congedato con un assegno farlocco, tanto non avrebbe protestato (De Cataldo). 

Inetto, incapace, che non vale nulla, nonostante le apparenze. 

3. (estensione) Poco serio, poco importante.


Fregnóne



Da fregna: vulva. 

Sciocco, stupido, minchione: Sentissi lei come lo tratta, «fregnone» è la parola più bella (Palazzeschi).


Frescóne



Forma eufemistica per fregnone: stupido, minchione.


Gàggio



Termine di provenienza zingara. 

1. Stupido, sprovveduto, balordo. 

Persona che si crede furba, sbruffone. 

2. Tipo in gamba, tosto. 

3. Ragazzo, membro della compagnia.


Gìno



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino, di provenienza lombarda e in generale settentrionale, significa anche ragazzo di periferia. Sono anche utilizzate le espressioni rafforzative gino di legno e gino di ferro.


Giùcco



Dall'arabo g-uha 'persona sciocca'. 

1. (toscano) Sciocco, balordo. 

2. (meridionale) Ubriaco.


Gónzo



Etimo discusso, forse dal latino verecundiu(m) 'verecondo, vergognoso' con caduta della prima parte vere-. 

Che, chi è credulone e si fa imbrogliare facilmente: gabbare i gonzi è facile.


Grùllo



Di etimo incerto. Al femminile: grulla. 

Significa di scarsa intelligenza, che si lascia facilmente ingannare; sciocco, semplicione. 

In toscano: istupidito, stordito, lento nel movimento e nel comprendere.


Idiòta



Dal latino idiota(m) 'ignorante', che è dal greco idiótìs, derivato di ídios, nel significato di '(uomo) privato', che come tale è considerato 'incompetente, inesperto' rispetto a chi riveste incarichi pubblici, successivamente col significato di 'popolare, plebeo' e poi 'ignorante'. Anche, anticamente, idiòto. 

Sostantivo maschile e femminile [plurale maschile idioti, femminile idiote]. 

In medicina chi è affetto da idiozia. 

Nell'uso comune, persona stupida e insensata ma anche, anticamente, rozza e incolta.


Imbecìlle



Dal latino imbecille(m) 'debole fisicamente o mentalmente', forse da in- negativo e baculum 'bastone'. 

In psicologia, chi è affetto da imbecillità. 

Nell'uso comune, persona che si rivela poco intelligente negli atti o nelle parole, che si comporta scioccamente o commette stupidaggini. Anche cosa poco intelligente: discorso imbecille.


Insipiènte



Dal latino insipiente(m), composto di in- prefisso negativo, e sapiens -entis 'sapiente, assennato'. 

(letterario) Ignorante, stolto, sciocco: una persona insipiente.


Lavacéci



Composto di lavare e il plurale di cece. 

(antico, scherzoso, toscano) Sciocco, ottuso, persona dappoco.


Lòcco



Da allocco, per aferesi. 

1. (antico, regionale) Sciocco, stupido. 

2. Ripetuto, nella locuzione con valore avverbiale locco locco, (regionale): in modo furtivo; stancamente, svogliatamente, lemme lemme: Quelli venivano su locchi locchi (Pasolini).


Mardochèo



Da Mardocheo, personaggio biblico, accostato per etimologia popolare a merda. 

Nel settentrione: uomo sciocco, che vale poco.


Microcèfalo



Dal greco mikroképhalos, composto di mikro- 'micro-' e -cefalo. 

1. (medicina) Che, chi è affetto da microcefalia, cioè che ha sviluppo ridotto del cranio e dell'encefalo. 

2. (estensione, scherzoso) Idiota, stupido: ragionamenti da microcefalo.


Midollóne



Derivato di midolla, in quanto di sostanza tenera. 

Persona lenta e scarsamente intelligente.


Móna



Voce di area veneta, forse di origine greca. 

Al femminile: vulva. 

Al maschile: stupido, minchione.


Mùlo



Dal latino mulu(m), di origine non indoeuropea. Al femminile mula. 

È l'equino ottenuto dall'incrocio dell'asino con la cavalla, e significa in senso figurato persona cocciuta e ignorante, insomma, idiota. E anche bastardo.


Nasèllo



È un pesce commestibile d'acqua salata simile al merluzzo. Tonto. Ha provenienza ligure.


Òca



Latino tardo auca(m), da un precedente avica(m), derivato di avis 'uccello'. 

1. Grosso uccello con piedi palmati, collo lungo e becco robusto dall'apice arrotondato; viene allevato per le carni e le piume. 

2. (figurato) Si dice di persona, specialmente donna, di scarsa intelligenza, insulsa, vuota: quella ragazza è un'oca.


Pippióne



Latino tardo pipione(m), di origine onomatopeica. 

Significava anticamente giovane piccione, poi diventato in senso figurato la persona sciocca, il credulone.


Pìrla



Voce milanese, forse da pirlare, variante di prillare 'girare su sé stesso, come una trottola'. 

Sostantivo maschile invariabile (settentrionale). 

1. (volgare) Pene. 

2. (popolare) Uomo tonto e goffo, facile da raggirare e imbrogliare, sciocco: fare una figura da pirla (o la figura del pirla); Prima di chiudere gli occhi mi hai detto pirla, / una parola gergale non traducibile (Montale).


Pistola



Dal francese pistole, dal tedesco Pistole, a sua volta dal ceco pistal 'canna, tubo'. 

In vari dialetti settentrionali, persona sciocca e ingenua, che si lascia facilmente ingannare, con un chiaro riferimento sessuale.


Póllo



Nome generico del gallo e della gallina giovani. In senso figurato: persona inesperta e credulona, che si può facilmente raggirare.


Ràpa



Latino rapa, propriamente neutro plurale di rapum 'rapa', poi considerato come femminile singolare. 

1. Pianta erbacea con fiori dorati, coltivata per la grossa radice commestibile carnosa. 

2. (figurato scherzoso) Testa rapata o calva. 

(estensione) Testa, cervello: ma che cos'hai nella rapa? 

3. (figurato) Persona di scarsa intelligenza, sciocca: quel ragazzo è una rapa. 

Testa di rapa: (figurato) persona ottusa, sciocca.


Sbalordìto



Participio passato di sbalordire, stupire. 

Molto sorpreso, pieno di stupore, poi, meno comune, sciocco, tonto.


Scémo



Derivato di scemare. 

1. Persona sciocca, povera di giudizio. 

Scemo del villaggio: persona derisa, fatta oggetto di scherno collettivo per il suo comportamento. 

2. (antico) Limitazione, incompletezza.


Scémpio



Latino tardo simplu(m), variante del classico simplex -plicis 'semplice'. 

Significa semplice, non doppio: Prima era scempio, e ora è fatto doppio (Dante). 

Anticamente, in centro Italia, significava privo di senno, sciocco.


Scervellàto



Participio passato di scervellare. 

Che, chi è senza cervello, privo di senno, di criterio, sbadato: un ragazzo scervellato.


Sciabigotto



Da Luciano Gabrielli. 

--- In lucchesia, ed in particolare nella sua regione costiera, si usa anche il termine sciabigotto. 

Sciabigotto è quasi intraducibile a metà tra il bischero e il co...one (in senso affettuoso però), lo usano i genitori (ma ora di più i nonni) per dire ai ragazzetti che hanno fatto qualche bischerata o che non sono stati molto svegli. È una caratteristica parola lucchese di etimo incerto, ma potrebbe derivare da sciapito e bigotto. Alcuni dicono però che derivi da sciabica che è una rete da pesca utilizzata per pescare dalla riva in quanto impiegata da persone anche molto anziane, non più in grado di andare per mare, e qualche volta non più particolarmente lucide. ---


Sciabordìto, sciòrno



Da Frustalampi.

--- Come dare dell'idiota a quacuno? A parte il bischero fiorentino, ti segnalo lo "sciabordito"  e lo "sciorno" senesi, che non compaiono nei dizionari.  Sciabordito deriva da sciabordare o sciacquattare, agitare, rimescolare un liquido. Non credo esista nessun legane fra "storno" (relativo al cavallo con mantello grigio scuro macchiettato di bianco) e "sciorno", salvo che da bambini, quando eravamo specialisti nel rovinar poesie, si diceva: "Oh cavallina, cavallina sciorna...".



Un amico visitatore del sito ci dice che il termine sciorno è utilizzato, più che a Siena, nella zona di Chiusi-Città della Pieve e nella provincia di Grosseto. Inoltre viene utilizzato a Roma col significato di balordo.


Stordìto



Participio passato di stordire. 

1. Privo di sensi, tramortito: cadde a terra stordito. 

(figurato) Sbalordito, intontito, frastornato: rimase là tutto stordito. 

2. Distratto, sbadato, sventato: che stordito sono: ho dimenticato le chiavi.

Come sostantivo: persona sventata, inconsiderata.


Séppia



Mollusco commestibile di mare. Stupido. Si utilizza in Liguria.


Somàro



Dal latino volgare saumariu(m), attraverso il tardo sagmarius, da sagma 'basto'; propriamente '(bestia) da soma'. Femminile somara. 

Significa asino o ciuco intese come bestie da soma, e in senso figurato persona ignorante, stupida, e anche scolaro dallo scarso rendimento scolastico.


Tìnca



Pesce commestibile d'acqua dolce. Tonto, credulone. È un insulto ligure.


Tòni



Anticamente utilizzato nell'ambiente contadino.


Tónno



Pesce commestibile di acqua salata. Tonto, credulone. È un insulto ligure.


Zùcca



Latino tardo cucutia(m), con metatesi e aferesi della sillaba iniziale. 

Pianta e frutto, diventato in senso figurato persona tarda di mente, sciocca o testarda.


Zuccóne



Accrescitivo di zucca, e in senso figurato pesona lenta a capire, di scarsa intelligenza e anche persona testarda, cocciuta.



 


Naviga negli articoli
Precedente articolo Etica e moralismo BELLISSIMA LETTERA DI UNA MADRE A SUA FIGLIA… prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Stella2Una Disfunzione Sessuale è caratterizzata da un'anomalia del processo che sottende il ciclo di risposta sessuale, o da dolore associato al rapporto sessuale. Il ciclo di risposta sessuale normale può essere diviso nelle seguenti fasi:

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Le lacrime di Maria
(Wed, 09-Jul-2008)
Le lacrime di Maria
One Night Stand (Artette's Ap...
(Tue, 19-Feb-2013)
One Night Stand (Artette's Ap...
PRIMERA PLAYA NUDISTA EN EL P...
(Sat, 14-Nov-2009)
PRIMERA PLAYA NUDISTA EN EL P...
Le ricette di IoCuoco, pollo ...
(Sat, 26-Jul-2008)
Le ricette di IoCuoco, pollo ...
PIPI' PER LA STRADA E TRA LA ...
(Thu, 20-Nov-2014)
PIPI' PER LA STRADA E TRA LA ...
Papà perchè... Zucchero
(Thu, 01-Dec-2011)
Papà perchè... Zucchero
Un'altra Donna - I cugini di ...
(Thu, 06-Oct-2016)
Un'altra Donna - I cugini di ...
Domenico Modugno - La lontana...
(Fri, 10-Jan-2014)
Domenico Modugno - La lontana...
La Vita Nel Medioevo Un Viagg...
(Tue, 03-Jul-2018)
La Vita Nel Medioevo Un Viagg...
BOBBY SOLO- Una Lacrima Sul V...
(Tue, 13-Oct-2015)
BOBBY SOLO- Una Lacrima Sul V...