Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

34 utente(i) online
(1 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Coppia moderna? Amante in ufficio, marito a casa -
Tuscan Sun Festival,dalla Argerich a Greta Scacchi -
Nina Moric mostra il sedere davanti alla scuola di suo figlio. E' scandalo
Choc in campo a Pescara, muore Morosini nella Partita Pescara-Livorno
Le dieci donne più sexy del mondo: Olivia Wilde al settimo posto
Bus d'altri tempi a Roma
Agnone è il paese più bello del mondo, mia moglie è agnonese e si vede Antonio
Una bella donna può fare qualunque cosa; una donna brutta deve fare tutto
Senza entusiasmo, non si è mai compiuto niente di grande
L'invidia è il sentimento dei falliti
Salute e Benessere : Ictus: cause, sintomi e terapie
Inviato da Mary Petrella il 14/1/2023 9:40:00 (1843 letture)

GIFCUORE56La parola ictus, significa letteralmente “colpo” e di fatto l’ictus è un evento vascolare improvviso, che si sviluppa nel corso di pochi minuti, o poche ore, e che riguarda la rottura (ictus emorragico) o l’ostruzione completa (ictus ischemico) di uno dei vasi arteriosi che porta il sangue al cervello.




ictusDiffusione







L’ictus rappresenta la terza causa di morte nel mondo occidentale, dopo le malattie cardiovascolari e i tumori. Colpisce prevalentemente, ma non solo, le persone di mezza età e gli anziani.




In Italia l’ictus è la causa del 10-12 per cento di tutti i decessi che avvengono in un anno; l’incidenza aumenta progressivamente con l’età raggiungendo il valore massimo negli ultra-85enni.




In generale, il 75 per cento degli ictus colpisce i soggetti di oltre 65 anni. Entrambi i sessi ne sono colpiti con uguale frequenza. In Italia si verificano circa 250 casi di ictus al giorno.



Cause







L’85-90 per cento degli ictus è di origine ischemica, mentre soltanto un 10-15 per cento è attribuibile a emorragie intracraniche.




L’ictus ischemico può essere dovuto a trombosi o a embolia, cioè all’interno di un'arteria cerebrale si forma un coagulo di sangue che impedisce il rifornimento all’area cerebrale irrorata da quell’arteria.




I trombi si formano molto spesso in arterie già danneggiate dall’aterosclerosi.




Oltre all’aterosclerosi, altri fattori di rischio che favoriscono la probabilità dell’insorgenza di un ictus sono: ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa, alterazioni gravi e persistenti del ritmo cardiaco (fibrillazione atriale) e malattie delle valvole cardiache, diabete mellito, obesità, fumo di sigaretta, eccessivo consumo di alcol, vita troppo sedentaria.



Sintomi e diagnosi







A seconda dell’arteria interessata, e di conseguenza l’area cerebrale colpita dall’ictus, i sintomi riguardano differenti funzioni neurologiche e cerebrali.




Quindi si può manifestare con: stato confusionale, caduta a terra improvvisa, paralisi (blocco dei movimenti delle braccia o delle gambe), perdita della parola, della vista, della memoria.




Nei casi estremi, quando il vaso colpito è di calibro più grosso, o fornisce di sangue le zone centrali e principali del cervello e del midollo spinale, l’ictus può portare al coma o alla morte.




La diagnosi si fa generalmente in pronto soccorso, e per identificare meglio il vaso interessato si eseguono esami strumentali (per esempio TAC, ecodoppler).








Complicazioni







La perdita delle funzioni neurologiche può essere transitoria (con le cure adatte si possono quindi recuperare le funzioni perse) o anche più duratura, provocando una menomazione permanente (invalidità) nel soggetto colpito, specie se si tratta di un anziano.



Cure







Nella fase acuta (nelle prime ore dalla comparsa dei sintomi), la persona colpita da ictus va rapidamente trasportata in un centro di primo soccorso.




In questa fase può essere necessario un intervento chirurgico sul vaso colpito e/o la somministrazione di farmaci per sciogliere il trombo.




Risolta la fase acuta, tutti i farmaci che occorrono per tenere sotto controllo i fattori di rischio (aterosclerosi, malattie del cuore, ipertensione) e la dieta adatta, sono efficaci anche per curare l’ictus.




È molto importante che la persona colpita da ictus pratichi, con il consiglio dei medici, costanti esercizi di riabilitazione (fisioterapia) per recuperare le funzioni perse nella fase acuta.



Quando consultare il medico






Se un anziano, magari con problemi di cuore, lamenta un forte mal di testa o un blocco di movimenti, o improvvisamente, non riesce a parlare bene e sembra confuso è bene sentire subito il medico di famiglia e organizzarsi per il trasporto verso un pronto soccorso.




Comunque, tutte le persone, anche se non anziane, con pressione alta o aritmie o precedenti malattie di cuore, ipercolesterolemia e diabete vanno tenute in regolare controllo medico, perché hanno maggiori probabilità di sviluppare un ictus.




 




 




Altre news
2/2/2023 10:10:00 - La dieta mediterranea salva la memoria - Tumore seno, bene mini-operazioni - Disturbi sonno mettono a rischio coppie
2/2/2023 10:00:00 - Allattamento - Come allattare al seno - La posizione della mamma-bambino - Orari
2/2/2023 9:50:00 - Tutti i comportamenti che indeboliscono il nostro sistema immunitario
2/2/2023 9:40:00 - IN BREVE - Il caffe' protegge da tumore al seno - Influenza, vaccinato 60% persone rischio - Lenti a contatto come computer - Parkinson, c'e' legame con solvente chimico
2/2/2023 9:30:00 - CAMOMILLA: Sedativa del sistema nervoso, aromatica, antispasmodica, ulcero-protettiva, nella cefalea, nell'insonnia, dolori di stomaco
2/2/2023 9:20:00 - PANICO! UNA BUGIA DEL CERVELLO CHE PUÒ ROVINARCI LA VITA
2/2/2023 9:10:00 - Disturbo d'ansia generalizzata
2/2/2023 9:00:00 - IL CUORE - Arterie e vene - Fisiologia - Anatomia
2/2/2023 8:50:00 - Frutta e diabete
2/2/2023 8:40:00 - Le donne sono come i fiammiferi: le freghi una volta sola!
2/2/2023 8:30:00 - Test di paternità: ora sarà possibile eseguirlo sul feto di 12 settimane
2/2/2023 8:20:00 - I 200 anni dell'Osservatorio di Capodimonte. Il 4 novembre 1812 la posa della prima pietra
2/2/2023 8:20:00 - Cerere: (dal latino Ceres e dall'osco Kerri, o Kerres o Kerria) era una divinità materna della terra e della fertilità
2/2/2023 8:10:00 - Scoperto nuovo killer del cuore
2/2/2023 8:00:00 - STUDIO ITALIANO, NUOVA MOLECOLA CON EFFETTO VIAGRA
2/2/2023 7:50:00 - Dal Sito Ufficiale dei Testimoni di Geova: Un’invocazione che si eleva da tutto il mondo
2/2/2023 7:50:00 - Come fare sport per dimagrire - L'uomo non è come un'auto che più va forte più i consumi aumentano: l'uomo spende per fare un km sempre la stessa energia, a prescindere dalla velocità
2/2/2023 7:40:00 - SESSO E GIOVANI - IL PRO E CONTRO NELLA CONVIVENZA
2/2/2023 7:40:00 - 5 VALIDI MOTIVI PER DIRE DI “NO” AL MATRIMONIO
2/2/2023 7:30:00 - Le donne troppo disinibite? - A caccia di divertimento da una notte e via - Sempre più donne si spogliano, per divertimento e per soldi
14/1/2023 10:10:00 - Le noci, rimedio naturale contro la demenza senile
14/1/2023 10:00:00 - Disturbo d'ansia/Fobia sociale
14/1/2023 9:50:00 - L'ipocondria consiste nella costante paura di ammalarsi
14/1/2023 9:40:00 - Ictus: cause, sintomi e terapie
14/1/2023 9:30:00 - IL SANGUE: Riconoscimento dell'invasore - La memorizzazione dell'invasore per impedire future infezioni



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

IGNORANTI? NO, AFFETTI DALLA SINDROME DI DUNNING-KRUGER SIAMO TUTTI VIROLOGI, IMMUNOLOGI, E PRIMA ANCORA SIAMO SISMOLOGI E INGEGNERI E ALLENATORI... IL PARADOSSO DELL’IGNORANZA HA UNA SUA SPIEGAZIONE 

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso