Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

32 utente(i) online
(1 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Ama ciò che ti rende felice, ma non amare la tua felicità -
Curiosità: FIERA A PARIGI con le curve delle CICCIONE -
New York, la città più infedele -
Volla (NA) Il vescovo di Napoli Sepe con don Vittorio Sannino, carabinieri e viglili - Foto ricordo
La lucidità è la ferita più prossima al sole
Nabilla Benatta, è la più cliccata di Francia
La svolta porno soft del pop: da Jennifer Lopez a Rihanna
Le mie amiche, tutte pazze per gli uomini - Angela - Bari
Offendere la gente è facile, ma è difficile migliorarla
E dire che era il giro finale...
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > RUBRICA MEDICA > INSONNIA - Il ritmo veglia - Cosa causa l' inonnnia? - Un aiuto dalla natura
INSONNIA - Il ritmo veglia - Cosa causa l' inonnnia? - Un aiuto dalla natura
Articolo di Felice Perrella pubblicato il 19/1/2011 (1387 Letture)
E' capitato a tutti qualche volta nella vita di passare una notte in bianco. Purtroppo però ci sono persone che di notti in bianco ne passano molte. Sempre più frequentemente infatti si sente parlare di insonnia. Il sonno é una sequenza complessa composta da 5 fasi: addormentamento, sonno, sonno profondo, sonno profondissimo e infine REM (da rapid eye movement), che é la fase più ristoratrice del sonno stesso.


La fase REM é anche il periodo del sonno dove avvengono i sogni. Le fasi sono strettamente legate all' età e con l'avanzare di questa subiscono modifiche che possono portare a disturbi del ritmo sonno-veglia.

Il sonno, il nostro riposo e la fase REM

E' normale che un orgnismo abbia necessità di riposo. Il sonno ha esattamente questa funzione: fare riposare il nostro organismo. Come detto il riposo avviene durante la fase REM che paradossalmente duDonna6ra non più del 20% del sonno stesso. Cioè quasi tutta la durata del sonno avviene in fase non REM. La fase REM si verifica svariate volte durante l'arco del sonno (da 3 a 6) ad intervalli di 1 o 2 ore. Questa fase viene chiamata anche sonno paradossale poichè avvengono tutta una curiosa serie di fenomeni: il respiro e la frequenza cardiaca diventano irregolari, il corpo accenna ad alcuni spasmi muscolari, le onde celebrali diventano veloci e di basso voltaggio, gli occhi si muovono velocemente. Ed è proprio quest' ultimo fenomeno a dar nome a questa fase: REM, rapid eye movement, movimento rapido degli occhi.



Il ritmo veglia - sonno

L'organismo umano, ma anche animali, piante, funghi e cianobatteri, é regolato dal ritmo circadiano. Il ritmo circadiano é un ciclo della durata di 24 che riguarda i processi fisiologici. Sebbene questi ritmi siano di natura endogena possono essere modificati anche da sorgenti esterni come per esempio l'alternanza luce buio o la temperatura. Alla alternanza luce buio si devono svariate variazioni biologiche che danno vita a diverse reazioni come ad esempio il risveglio e il sonno.



In questo contesto, il ritmo del sonno viene direttamente regolato da alcune cellule presenti nell' ippotalamo. Sono queste le cellule che sono direttamente stimolate dagli impulsi provenienti dalla retina (luce e buio) e dal livello di melatonina, un ormone che é presente nell'organismo e viene prodotto di notte la cui funzione é proprio quella di indurre sonnolenza.

L'antagonista della melatonina é la serotonina, questa infatti ha una massima concentrazione durante il giorno e tende a calare durante la notte. La serotonina svolge un importante ruolo nella regolazione del sonno, oltre che dell'umore, della sessualità e dell'appetito.



Cosa causa l' inonnnia?

Una buona dormita dovrebbe durare, in condizioni normali, almeno sette ore e non superare le nove ore. Almeno stando ad una ricerca effettuata alla Università di San Diego in California. E' però normale pensare che la quantità di ore di sonno sia un parametro personale, quindi la quantità può variare da soggetto a sogetto. Le moderne condizioni di vita però rendono necessario un tempo maggiore di sonno. Infatti stress, vita frenetica e orari del ritmo sonno-veglia (addormetamento e sveglia) improbabili rendono necessario un tempo maggiore. Oltre alle cause sopraindicate esistono alte cause. Ad esempio anche la presenza delle luci cittadine mette in difficoltà il meccanismo biologico luce-buio. In gergo viene chiamato inquinamento luminoso. Anche ansia e depressione ne sono la causa.

Esistono poi cause fisiche dovute a dolori, allergie, problemi di respirazione etc.

Come abbiamo visto le cause che possono portare a dormire male, se non addirittura insonnia vera e propria, sono molte e di difficile individuazione.



Un aiuto dalla natura

E' bene innanzitutto precisare che un buon sonno é anche questione di cultura. Poichè abbiamo visto che tra le cause più probabili ci sono le cattive abitudini moderne, é evidente che il buon sonno può essere ristorato anche con delle buone abitudini, ad esempio riprendendosi il proprio tempo. Se infatti tra le maggiori cause ci sono stress e vita frenetica é evidente che con una attenzione quotidiana e diurna dei nostri ritmi si può ripristinare una qualità della vita migliore, più rilassata. In questo contesto anche il sonno viene ripristinato a poco a poco. Anche l'addormentamento dovrebbe essere effettuato quotidianamente alla stessa ora, poco prima della mezzanotte poichè abbiamo visto la produzione fisiologica di melatonina viene secreta di notte con un picco massimo verso la mezzanotte.

La natura ci viene inoltre incontro con le erbe officinali interessanti che da secoli vengono impiegate nelle varie culture proprio per ripristinare il sonno ristoratore o per trattare l' insonnia.

La più conosciuta é probabilmente la valeriana, sicuramente una tra le piante più utilizzate anche oggi acquistabili in erboristeria. Secondo la tradizione popolare la valeriana può essere considerata una "sonnifero naturale".



 



 


Naviga negli articoli
Precedente articolo Cos'è il tumore e come si forma - La promozione avviene in seguito all'esposizione della cellula all'agente iniziatore ed è necessaria al fine di trasformare la normale cellula in tumore PROLASSO VAGINALE - Si consiglia la visione solo a coloro i quali hanno un interesse medico prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Le domande indispensabili servono ad individuare il problema. Non vi è solo il problema della incontinenza, ma anche della alta frequenza o necessità imperiosa di urinare. I due problemi affliggono due milioni di donne, nel nostro paese. L'ottica principale è la riduzione dell'utilizzo delle prove urodinamiche, soprattutto se i casi erano semplici, indirizzare alla riabilitazione urologica e perineale, ridurre gli interventi chirurgici, individuare i casi complessi da inviare ad un secondo livello, provvedere alle terapie medico-farmacologiche ove necessario. La riabilitazione del pavimento pelvico è spesso utile anche nei casi che necessitano di terapia farmacologica.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso