Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

25 utente(i) online
(3 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Calendario di Kylie Minogue -
Juventus-Milan 2-0 -
Per vivere con onore bisogna struggersi, battersi, ricominciare da capo e buttare via tutto
Belen si mette a nudo
Ndocciata - Agnone - IS
Venduta all’asta l’Aston Martin di Paul McCartney. La DB5 del 1964 e' stata battuta per 378.000 euro
NAPOLI: STORIA PER IMMAGINI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO
NAPOLI: STORIA PER IMMAGINI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO
Pare che certa gente abbia fatto la fila per tre volte quando il Dio ha distribuito la stupidità
Il 19.09.58 in Italia vennero chiusi oltre 560 postriboli su tutto il territorio nazionale
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > DIALOGO CON L'EDITORE > Martiri, il Pomarancio e l’arte sacra crudele
Martiri, il Pomarancio e l’arte sacra crudele
Articolo di Giuseppe Piccolo pubblicato il 20/6/2015 (1482 Letture)
MartiriChe cos'è la crudeltà? Dietro alla quotidiana e disordinata enumerazione di azioni crude c'è una domanda filosofica irrisolta. Dalla filosofia all'arte, dall'antropologia al teatro, dalla psicanalisi alla letteratura: la crudeltà, quale espressione di un'indefinibile umana bestialità, è un enigma etico ed estetico che non può esser sciolto senza cadere in contraddizione. La barriera tra la crudeltà e il suo contrario si fa permeabile e sfumata. Questo viaggio nella tenebra, però, si rivela esercizio filosofico indispensabile per svelare la duplicità inquietante che si cela dietro a concetti apparentemente consolidati e familiari. 

Martiri



Roma, il Pomarancio e l’arte sacra crudele



martirio_thomas_cranmer_1563



I martiri costituiscono uno dei temi prediletti dall’arte cristiana fin dagli albori. Eppure inizialmente le rappresentazioni dei supplizi subìti dai santi in testimonianza della loro fede mostravano comunque dei toni abbastanza neutri. Come scrive Umberto Eco nella sua Storia della bruttezza:



Raramente nell’arte medievale il martire è rappresentato imbruttito dai tormenti come si era osato fare col Cristo. Nel caso di Cristo si sottolineava l’immensità inimitabile del sacrificio compiuto, mentre nel caso dei martiri (per esortare a imitarli) si mostra la serenità serafica con cui essi sono andati incontro alla propria sorte. Ed ecco che una sequenza di decapitazioni, tormenti sulla graticola, asportazione dei seni, può dar luogo a composizioni aggraziate, quasi in forma di balletto. Il compiacimento per la crudeltà del tormento sarà caso mai reperibile più tardi […], nella pittura seicentesca.



In realtà già nel Tardo Manierismo, vale a dire verso la fine del ‘500, la Controriforma aveva riportato una rigorosa ortodossia nell’arte sacra; nel 1582 il Cardinale Gabriele Paleotti pubblica il suo fondamentale Discorso intorno alle immagini sacre e profane, in cui vengono dettate le direttive iconografiche ecclesiastiche da seguire. Da questo momento gli artisti dovranno concentrarsi su scene bibliche educative, di immediata lettura, allontanandosi dai temi classici e attenendosi scrupolosamente a quanto riportato nelle Scritture; nel caso dei martiri, si dovrà cercare di rendere il più possibile concreta la descrizione della sofferenza, in modo da favorire l’immedesimazione del fedele. In questo clima di propaganda, nacquero quindi affreschi e dipinti di una violenza senza precedenti.



A Roma soprattutto si trovano alcune chiese particolarmente ricche di simili raffigurazioni. La più significativa è quella di Santo Stefano Rotondo al Celio; poco distante si trova la Chiesa dei Santi Nereo e Achilleo; in via Nazionale, invece, sorge la Basilica di San Vitale. Innumerevoli altri esempi sono sparsi un po’ ovunque nella capitale, ma queste tre chiese da sole costituiscono una sorta di enciclopedia illustrata della tortura.



In particolare le prime due ospitano gli affreschi di Niccolò Circignani detto il Pomarancio (ma attenzione, perché il nomignolo venne dato anche a suo figlio Antonio e al pittore Cristoforo Roncalli). Autore manierista ma lontano dagli eccessi bizzarri del periodo, Niccolò Circignani mostrava una spiccata teatralità compositiva, e un’esecuzione semplice ma efficace, dai colori vivaci e incisivi.



Celio_-_s_Stefano_Rotondo_1040178-80



20150215_101327



20150215_100827



20150215_100827b



20150215_101053



20150215_101728



Untitled-5



Untitled-6

Il ciclo del martiriologio a Santo Stefano Rotondo è impressionante ancora oggi per il realismo cruento e a tratti rivoltante delle scene: dal supplizio di Sant’Agata, a cui le tenaglie dilaniano il petto, alla lapidazione del primo martire della storia (Santo Stefano, appunto), fino alla “pena forte e dura“, le pareti della chiesa sono un susseguirsi di santi bolliti vivi o soffocati dal piombo fuso, lingue strappate, occhi e budella sparse, corpi fatti a pezzi, mazzolati, bruciati, straziati in ogni possibile variante.



20150215_100738b



20150215_100840



20150215_101216



20150215_101238



20150215_101510



20150215_101526



20150215_101613



20150215_101622



20150215_101601



8509983517_f984578a79_b



8511079438_5bfceec62d_b



8511079006_1a5b5bec74_b



8511079932_108f81b7f7_b



8509975831_d542fd4709_b



8509972173_6f8447a196_b



8509974129_4c462c9571_b



20150215_101708



8509968671_4023d34d4e_b



8509969211_a6c0cd6bfe_b



Sempre al Pomarancio sono attribuite altre opere situate nella Chiesa dei Santi Nereo e Achilleo. Qui San Simone viene segato a metà a partire dal cranio, San Giacomo Maggiore decapitato, San Bartolomeo scorticato vivo, e via dicendo.



5436818602_559f6c182c_o



5436822184_67cf6331e3_o



5436211495_83462b1130_o



Tortura5



5436819140_23d2f976ca_o



Tortura1



Nella Basilica di San Vitale possiamo ammirare il santo omonimo che viene prima torturato sulla ruota, e poi sepolto vivo – anche se in questo caso i dipinti sono ad opera di Agostino Ciampelli. La chiesa contiene anche decapitazioni e teste mozzate.



San_Vitale_giorgio_clementi



Tortura2



ciampelli-dx



Tortura4



Certo, nelle intenzioni queste scene dovevano essere educative, e spingere all’imitazione di questi esempi di fede incrollabile. Ma che dire dell’evidente compiacimento nel mostrare le varie torture e i supplizi? Il nostro sadismo non è forse stuzzicato da queste rappresentazioni?



È questo fascino oscuro che spinge Eco a parlare di “erotica del dolore“; e d’altronde Bataille termina il suo excursus nell’arte erotica (Le lacrime di Eros) sulla fotografia di un condannato alla pena cinese del lingchi, la morte dai mille tagli, “inevitabile conclusione di una storia dell’erotismo” e simbolo dell’ “erotismo religioso, l’identità dell’orrore e del religioso“.

Fotografia talmente insostenibile che il filosofo confessa: “a partire da questa violenza – ancora oggi io non riesco a propormene un’altra più folle, più orribile – io fui così sconvolto che accedetti all’estasi“. Rapimento mistico, orgasmo e orrore sono, per Bataille, inscindibili.



v6Bs0



Questa seduzione ambigua delle immagini violente, però, è intrinseca in ogni crudeltà. Il concetto trova infatti origine in due ceppi etimologici diversi – da una parte cruor, la carne sanguinosa, il sangue sparso, e dall’altra crudus, il crudo, tutto ciò che è animalesco, primordiale e non ancora conquistato dalla cultura umana (conoscere il fuoco e utilizzarlo per cuocere il cibo è, sostiene Lévi-Strauss ne Il crudo e il cotto, uno dei momenti fondanti dell’umanità, rispetto alla vita bestiale).

In questo senso la crudeltà oscilla fra due opposti perturbanti: l’orrore e l’oscenità della violenza, e il segreto giubilo di vedere riaffiorare l’istinto represso, che minaccia l’ordine costituito.

Starebbe in questo nucleo di sentimenti contrapposti la calamita che attira il nostro sguardo verso simili immagini, eccitandoci e repellendoci al tempo stesso, e forse facendoci in questo modo accedere alla parte più nascosta del nostro essere.



 3296820149_4bc8d8a9fa_b



 



 



Naviga negli articoli
Precedente articolo Nel 2015 c’e’ stato il sorpasso: al mondo piu smartphone che essere umani Il Santo Prepuzio prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

Ingredienti: Per l'impasto:300 g di farina bianca, 1 cucchiaino colmo di sale, 1 cucchiaino raso di zucchero, 1 bustina di bevito pizzaiolo, 2 cucchiai di olio d'oliva e 160 ml latte.Per il ripieno:1 kg di melanzane, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d'aglio4 cucchiai di olio d'oliva, 1 bicchiere di vino bianco, 800 g pomodori pelati, sale, pepe, 200 g di ricotta, 1 pomodoro fresco tagliato a fette e 50 g formaggio parmigiano grattugiato.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Auto ad acqua Giappone Genepa...
(Mon, 18-Aug-2008)
Auto ad acqua Giappone Genepa...
Olanda, nudi in 2000
(Sat, 06-Jun-2009)
Olanda, nudi in 2000
shakira-la tortura
(Tue, 08-Jul-2008)
shakira-la tortura
9 Settimane e Mezzo - Joe Coc...
(Fri, 11-Jul-2008)
9 Settimane e Mezzo - Joe Coc...
I will follow him - Sister Ac...
(Sun, 23-Nov-2014)
I will follow him - Sister Ac...
AUGURI SIMPATICISSIMI DAI NOS...
(Sun, 11-Dec-2011)
AUGURI SIMPATICISSIMI DAI NOS...
L'orrore dei nazisti
(Sun, 29-Jun-2008)
L'orrore dei nazisti
Processi di MAFIA -
(Sat, 25-Jul-2009)
Processi di MAFIA -
The Best of 80's LOVE SONGS
(Tue, 27-May-2014)
The Best of 80's LOVE SONGS
Presentazione Calcio Napoli 2...
(Sat, 08-Aug-2009)
Presentazione Calcio Napoli 2...