Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

22 utente(i) online
(6 utente(i) in Rubriche)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Foto Curiose -
L’ironia è il pudore della mia coscienza
Italia alza la coppa, Mundial 1982
AGNONE (IS): Ing Michele Carosella SINDACO DAL 17/05/2011
Napoli antica, la città più bella e creativa del mondo.
Sanremo 2015: i look delle serate "Storica"
Digitalizzazione_102913_121012.jpg
Nessuno conosce le proprie possibilita’ finche’ non le mette alla prova
Non ti preccupare le corna che hai tu non puoi vedertele, ecco perchè sei un cornuto contento
Io appartengo all'unica razza che conosco, quella UMANA !
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > DIALOGO CON L'EDITORE > Il Papa: Abbattiamo i muri che ci separano, divisi siamo nemici
Il Papa: Abbattiamo i muri che ci separano, divisi siamo nemici
Articolo di Giuseppe Piccolo pubblicato il 27/10/2017 (710 Letture)
Il Papa: Il cristiano è un uomo o una donna che sa aspettare Gesù e per questo è uomo o donna di speranza. Invece il pagano - e tante volte noi cristiani ci comportiamo come i pagani - si dimentica di Gesù, pensa a se stesso, alle sue cose, non aspetta Gesù. L'egoista pagano, fa come se fosse un dio: “Io mi arrangio da solo”. E questo finisce male, finisce senza nome, senza vicinanza, senza cittadinanza.

Gesù è venuto al mondo per abbattere i muri tra i popoli,  non per vendere campane e campanelle


È stato un monito contro le divisioni tra gli uomini quello espresso da papa Francesco seguendo la linea tracciata da Gesù, che ha accomunato tutti col «suo sangue». «Sappiamo che quando non siamo in pace con le persone, c'è un muro. C'è un muro che ci divide. Ma Gesù ci offre il suo servizio di abbattere questo muro, perché possiamo incontrarci». Lo ha detto papa Francesco nella Messa di stamane a Casa Santa Marta, a due giorni dalla conclusione del Sinodo dei Vescovi sulla famiglia. «E se siamo divisi, non siamo amici: siamo nemici. E di più ha fatto, per riconciliare tutti in Dio. Ci ha riconciliato con Dio: da nemici, amici; da estranei, figli», ha aggiunto. 

Persone che sanno aspettare e, nell'attesa, coltivano una solida speranza. Questi sono i cristiani, un popolo - ha spiegato il Pontefice nell'omelia riportata da Radio Vaticana - unito da Gesù oltre ogni «inimicizia», da Lui servito e dotato di un nome.



Il Papa ha riflettuto fondendo gli spunti del Vangelo di Luca con la Lettera di Paolo agli Efesini. Nel primo, Cristo parla ai discepoli paragonandosi al padrone che rientra a tarda notte dalla festa di nozze e chiama «beati» i servi che lo aspettano svegli e con le lampade accese. La scena che segue vede Gesù farsi servo dei suoi servitori e portare loro il pranzo a tavola. Ha osservato Francesco: il primo servizio che il Maestro fa ai cristiani è dare loro «l'identità»: «Noi senza Cristo non abbiamo identità». E sul punto, il Papa si è connesso con le parole di san Paolo ai pagani, «ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele» e ha ribadito: «Quello che è venuto a fare Gesù con noi è darci cittadinanza, appartenenza a un popolo, nome, cognome». Così, da «nemici senza pace», ha affermato papa Francesco, Cristo «ci ha accomunato» col «suo sangue», «abbattendo il muro di separazione che divide».



Da «gente di strada», da persone che non erano neanche «ospiti», a «concittadini dei Santi e familiari di Dio», per dirla ancora come san Paolo. Questo è ciò che ha creato Gesù con la sua venuta. «Ma qual è la condizione?», si è chiesto Papa Bergoglio. «Aspettarlo», attenderlo come i servi col loro padrone.



«Aspettare Gesù. Chi non aspetta Gesù, chiude la porta a Gesù, non lo lascia fare quest'opera di pace, di comunità, di cittadinanza, di più: di nome. Ci dà un nome. Ci fa figli di Dio - ha affermato - Questo è l'atteggiamento di aspettare Gesù, che è dentro la speranza cristiana. Il cristiano è un uomo o una donna di speranza. Sa che il Signore verrà. Davvero verrà, eh? Non sappiamo l'ora, come questi. Non sappiamo l'ora, ma verrà, verrà a trovarci, ma non a trovarci isolati, nemici, no. A trovarci come Lui ci ha fatto con il suo servizio: amici vicini, in pace».



«Il cristiano – ha aggiunto - è un uomo o una donna che sa aspettare Gesù e per questo è uomo o donna di speranza. Invece il pagano - e tante volte noi cristiani ci comportiamo come i pagani - si dimentica di Gesù, pensa a se stesso, alle sue cose, non aspetta Gesù. L'egoista pagano – ha concluso - fa come se fosse un dio: “Io mi arrangio da solo”. E questo finisce male, finisce senza nome, senza vicinanza, senza cittadinanza». 



 



Naviga negli articoli
Precedente articolo Fare il sindaco nei piccoli paesi, è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro Il tesserino non serve a niente, il vero giornalismo si fa con coraggio e onestà prossimo articolo

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

PinocchioUna larga parte di noi ha avuto o potrà avere un disturbo d’ansia nel corso della propria vita. L’ansia di per sé, tuttavia, non è un fenomeno anormale. Si tratta di un'emozione di base, che comporta uno stato di attivazione dell’organismo e che si attiva quando una situazione viene percepita soggettivamente come pericolosa.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

Scherzi sexy
(Thu, 30-Oct-2014)
Scherzi sexy
PATTY PRAVO - Ragazzo Triste ...
(Sat, 14-Feb-2009)
PATTY PRAVO - Ragazzo Triste ...
Girls Kissing - 001
(Sun, 21-Dec-2008)
Girls Kissing - 001
Andrea Bocelli & Celine Dion ...
(Thu, 17-Jul-2008)
Andrea Bocelli & Celine Dion ...
Rissa in tv tra Sgarbi e Trav...
(Sun, 16-Jun-2013)
Rissa in tv tra Sgarbi e Trav...
Baz 2.0 - Pooh & Full Metal J...
(Fri, 13-Feb-2009)
Baz 2.0 - Pooh & Full Metal J...
Giò Valeriani "Un Dos Tres" v...
(Fri, 28-Mar-2014)
Giò Valeriani
Processi di MAFIA -
(Sat, 25-Jul-2009)
Processi di MAFIA -
Giovanni Franzoni : int. sul ...
(Sun, 05-Jul-2009)
Giovanni Franzoni : int. sul ...
Dio mio se avessi un pezzo di...
(Sun, 05-Jan-2014)
Dio mio se avessi un pezzo di...