Menu principale

Categorie news

Contatore visite OGGI

Utenti online

9 utente(i) online
(5 utente(i) in News)

Login

Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Foto recenti

Meteo in Italia

La situazione:
Scegli la Provincia

Cerca nel Sito

Foto recenti

Foto a caso

Calendario di Valeria Marini -
Bambini vestiti da conigli si preparano al Festival di Primavera a Hong Kong in Cina -
Pakistan, i preparativi per il mese del Ramadan -
Redazione di Dimensione Notizia
Michele Carosella, sindaco di Agnone 2014
Papa: in Terrasanta per testimoniare unità e pace
Cara moglie mi piaci anche quando sei nervosa, vita mia - Milazzo - Caserta
Donna, tu sai che effetto fai veramente agli uomini?
Sessualità di coppia: le fantasie erotiche
Anno della minigonna uscita 1968 bellissime

20/9/2018 9:20:00 - Nutrizione - I dolcificanti - 20/9/2018 9:10:00 - Nutrizione - Pistacchio, 5 cose che non tutti sanno - 20/9/2018 9:00:00 - Salute e Benessere - Più fai sport meno invecchi - 20/9/2018 8:50:00 - News - Il Tradimento, perchè si Tradisce la persona amata? - 20/9/2018 8:40:00 - Curiosità - LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA -
Problemi di coppia : LA CRISI CHE UCCIDE - "Il lavoro nobilita l’uomo...?"
Inviato da Anonimi il 7/7/2018 8:30:00 (1162 letture)

cuore2Scattante fascio di muscoli pronti all'azione, l'uomo vive di obiettivi, azioni e risultati. Sentirsi abile e capace, gli procura una buona dose di testosterone e gli garantisce soddisfazione e benessere. Scopo naturale per lui è la caccia, ovvero il lavoro, come fonte di sostentamento per se stesso e per la propria famiglia. Non poter provvedere in modo adeguato alla sua bella famiglia è quanto di peggio possa accadere ad un uomo. Il senso di inadeguatezza e frustrazione sono tali da mettere in crisi anche i caratteri più forti e le coppia più solide. Senza lavoro l'istinto del maschio ne esce sconfitto e la profonda frustazione e la carenza di testosterone, che ne conseguono, divengono un'angoscia oscura e senza nome, con esiti anche drammatici, come il suicidio.




amantesegretaStudi osservazionali indicano che i disoccupati sono 2-3 volte più a rischio di suicidio e che la disoccupazione ha un influenza causale diretta sulla depressione e sull’ideazione suicidaria. L’analisi degli indicatori socio-economici in Italia indica che il suicido è più frequente dove ci sono più occupati, dove c’è maggiore reddito e dove le famiglie hanno più risorse. Questo potrebbe indicare che proprio dove l’essere occupati è la regola, perdere il lavoro o la capacità di dare lavoro e affrontare una crisi finanziaria porta alla vergogna, all’emarginazione e dunque ad un aumento del rischio di suicidio.

Al contrario, là dove l’essere disoccupati riguarda molti più individui, il senso di solidarietà e di condivisione di una stessa realtà protegge in qualche modo gli individui.




Il suicidio è il risultato di un dialogo interiore, in cui la mente passa in rassegna tutte le opzioni per risolvere un problema, che causa sofferenza estrema, un dolore insopportabile. Emerge la soluzione del suicidio e la mente la rifiuta e continua la verifica delle opzioni. Tra le soluzioni, trova di nuovo il suicidio, la rifiuta ancora, finché, il pensiero diviene dicotomico: poter risolvere magicamente i problemi (impossibile) oppure suicidarsi e porre fine ad ogni sofferenza (possibile). Alla fine dunque, fallite tutte le altre possibilità, la visione è a tunnel, può guardare in una sola direzione ed accetta il suicidio come soluzione, lo pianifica, lo identifica come l’unica risposta, l’unica opzione disponibile.




Così, quando un uomo non ha più soluzioni, può tentare quella più drastica, quella che pone fine ad un dolore indicibile, quella che cancella la titolarità dei debiti e l'onta di non saper più far fronte al sostentamento della sua famiglia o di altre, che prima dipendevano da lui, una soluzione che è un grido di ribellione all'ingiustizia di certi meccanismi. Una soluzione, che non è tale, ma è solo un altro problema, più profondo e silente, che marchierà a fuoco, tutti i suoi affetti, per sempre. Non sà l'uomo anientato, che gettare la spugna non è una soluzione, ma un ulteriore problema, che non solo butterà la sua amata famiglia in un'angoscia disperata ed arrabbiata, che avrà strascichi inevitabili, per tutta la vita, ma che la priverà della fonte più importante di protezione che aveva, il marito, il padre...




Allora cosa fare? Come cercare di prevenire gesti inconsulti e di certo non risolutivi? Innanzitutto cercare di cogliere possibili segnali di malessere, frustrazione e/o pensieri suicidi. In secondo luogo, cercare di rendere "più sopportabile" la sofferenza psichica.




In primo luogo, sono le misure politiche atte a gestire in modalità privilegiata, personalizzata ed eventualmente sospensiva, seppur momentaneamente, tutte quelle onerosità possibili come mutui, tassi d'interesse, prestazioni previdenziali, morosità ed altro, nonchè tutte le misure atte a favorire un nuovo sviluppo economico.




In secondo luogo, sono le misure di politica sociale, che indirizzino a servizi di assistenza psicologica e finanziaria, creando, ad hoc, nei momenti di crisi economica e recessione, dei centri di ascolto specifici. Non dimentichiamo che il suicidio, rappresenta la fine di un dolore senza soluzioni e che esso è più probabile, statisticamente, dove geograficamente il lavoro è maggiormente presente. Condividendo con altri, la stessa sofferenza, essa diviene più accettabile, più sopportabile, perchè non è frutto di incapacità personali, ma di un momento storico ed economico. In ambito sociale, è ricollocabile il ruolo dei mass media, i quali dovrebbero trattare i suicidi in modo meno eclatante, dando voce a situazioni personali di vulnerabilità dell’individuo ed evitando di indurre a pensare alla crisi economica, come la sola causa del suicidio ed a quest'ultimo, come la conseguenza più ovvia di esso.




Chi si suicida, vive in uno stato di fragilità, depressione o frustrazione, da tempo, prima che arrivi l'idea funesta del suicidio e l'ambito personale, relazionale e familiare, possono avere un ruolo rilevante nella prevenzione della frustrazione di un uomo per inadeguatezza.

Quando un uomo è in crisi ed è in cerca di soluzioni, per far fronte ai problemi, bisogna avere fiducia in lui e nelle sue capacità di risolverli e nel contempo rassicurarlo che ci si può adattare a situazioni economiche meno "agiate" e che non sono certamente queste le cose peggiori che possono succedere. Per fare questo, è indispensabile rispettare il bisogno dell'uomo di solitudine e silenzio.

Farlo parlare, blocca le sue capacità risolutorie.

Porgli domande sul lavoro, lo fa sentire sotto controllo.

Fornirgli soluzioni, lo fa sentire inetto.

Stargli addosso come un bambino, o peggio compatirlo, non fa che aumentare il suo senso di inadeguatezza e frustrazione.

Lamentarsi, seppur per problemi assolutamente non riguardanti lui, lo fa sentire ancora più incapace.

E' fondamentale, ringraziarlo ogni momento possibile per quello che da e mostrarsi sempre sorridente e allegra.




Questo tipo di atteggiamento, se avuto sin dall'inizio del rapporto e mantenuto in generale ed in particolar modo nei momenti di crisi lavorativa ed economica, può essere di notevole aiuto ad accrescere il senso di autostima dell'uomo e prevenire al meglio, sia problemi di coppia, che problemi depressivi maschili. Ma è una prova molto molto difficile per una donna, sia perché deve controllare il suo istinto primordiale all'empatia, alla comunicazione ed al sostegno, sia perchè, inevitabilmente, ella tende a soffrire molto per il distacco, che le induce un abbassamento di ossitocina e la porta ancora più lontana e la rende meno "adorabile", meno "amabile", più petulante, più nervosa, più lamentosa, peggiorando solo la situazione. Così, per aiutarsi a sostenere il proprio uomo in modo adeguato, la donna deve far ricorso alle altre fonti di ossitocina: le amiche, i figli, gli animali domestici, attività creative, la propria femminilità ed a promemoria quotidiani che le ricordino, cosa evitare e cosa invece fare.



Per una donna non è facile capire un uomo e ciò che lei fa, spesso, è proprio ciò che lo rende infelice.




 




Altre news
20/9/2018 9:20:00 - I dolcificanti
20/9/2018 9:10:00 - Pistacchio, 5 cose che non tutti sanno
20/9/2018 9:00:00 - Più fai sport meno invecchi
20/9/2018 8:50:00 - Il Tradimento, perchè si Tradisce la persona amata?
20/9/2018 8:40:00 - Sale, potassio e controllo della pressione sanguigna
20/9/2018 8:40:00 - LE LEGGI FONDAMENTALI DELLA STUPIDITA’ UMANA
20/9/2018 8:30:00 - Il rispetto per la persona come si insegna?
20/9/2018 8:30:00 - L’introduzione del divorzio in Italia, dal 1970 ad oggi
20/9/2018 8:10:00 - Biancospino
20/9/2018 8:00:00 - Scoperto nuovo killer del cuore
20/9/2018 8:00:00 - Donne incinta o bambini in casa? Meglio spegnere il wifi
20/9/2018 7:50:00 - Le odalische: Ragazze accuratamente scelte, non comuni per bellezza e altre doti
20/9/2018 7:50:00 - Boom interventi estetici alle braccia - Cancro prostata da'esplosioni genetiche' - Premiato papa' italiano aspirinetta
20/9/2018 7:40:00 - Napoli la città più bella e creativa del mondo. La Las Vegas d'Europa! Il paradiso in terra!
20/9/2018 7:30:00 - Lui ha vita sessuale più lunga - Lo studio si è basato su questionari sulla propria vita sessuale somministrati a 3000 adulti
20/9/2018 7:30:00 - Lo psicologo: "Ragazzi che mettono foto hard sul web. Il sesso affermazione di sé"
20/9/2018 7:30:00 - La guerra a Napoli 1940
20/9/2018 7:30:00 - Ginnastica a scuola, per salute almeno 200 minuti settimana. Aumentano forza muscoli, ossa, massa magra
20/9/2018 7:20:00 - SESSO E GIOVANI - Il COMPORTAMENTO NEL SESSO
20/9/2018 7:20:00 - Eiaculazione femminile
20/9/2018 7:10:00 - «Perché vado coi trans» - Amori "trasgressivi", incontri piccanti
20/9/2018 7:10:00 - SESSO E GIOVANI - Il COMPORTAMENTO SESSUALE
20/9/2018 7:00:00 - Onan non si masturbava (Onan non era onanista)
20/9/2018 7:00:00 - Sesso orale - Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge
18/9/2018 9:20:00 - Claustrofobia - Agorafobia: sintomi e cura - Paura di volare (aerofobia-aviofobia) - Paura di guidare -



Segnala questa news

                   

Rubriche

Chiamaci su Skype

Social Networks

Messaggi dal Guestbook

  • 20/11/2008  Sono Miriam di Milano  Sono Miriam di Milano vorrei dirvi ...
  • 7/9/2008  Luisa Casalnuovo (NA) - Italia -  Ho letto le vostre rubriche eccezionali e o visto le foto sui tifosi belle
  • 7/9/2008  Luisa Volla (NA) - Italia  Coplimenti un ottimo sito non è caotico ed è molto chiaro
  • 23/8/2008  Kya  X Angela
  • 16/8/2008  Jonny  Divertente
  • 15/8/2008  Sara - Napoli  Sotto Voce è molto interessante -
  • 13/8/2008  Sara  Salve leggo spesso con le mie amiche i vostri messaggi nella rubrica sotto voce
  • 13/8/2008  Celeste - Napoli -  Per Angela di Napoli
  • 13/8/2008  Popetta  Per Angela
  • 13/8/2008  Mary Bon  Ad Angela di Napoli


  • Visita

News più lette

Un articolo a caso

croceLa maggior parte delle culture umane riconoscono l' esistenza di un Padre Supremo, benchè Lo denominino in molti nomi differenti. Noi consideriamo tutti gli esseri umani figli di un singolo Padre Celeste. Le diverse religioni hanno punti di vista differenti della natura di Dio; c’ è molta verità in ciascuno di questi punti di vista differenti relativi alla divinita’. Senza riguardare le differenze dottrinali che si hanno fra le religioni, il concetto di un Padre Creatore è quasi universale. Se siamo tutti figli di un Padre Celeste, allora siamo tutti fratelli e sorelle con una piccola porzione di divinita’ in ciascuno di noi. Capire la fratellanza comune di tutta l'umanità è uno dei punti principali del mormonismo.

News a caso

Articoli dalle Rubriche

Ultimi video inseriti

Video a caso

James Last - Sempre nella mia...
(Mon, 12-Sep-2011)
James Last - Sempre nella mia...
♥Nikita♥ Elton Jo...
(Fri, 02-Dec-2011)
♥Nikita♥ Elton Jo...
Totòtruffa '62 Full Movie
(Sun, 02-Nov-2008)
Totòtruffa '62 Full Movie
Propone una ricetta con il ga...
(Fri, 19-Dec-2008)
Propone una ricetta con il ga...
Mason vs. Princess Superstar
(Tue, 12-May-2009)
Mason vs. Princess Superstar
Lucio Battisti
(Wed, 26-Mar-2014)
Lucio Battisti
Totti in Paperissima
(Sun, 15-Feb-2009)
Totti in Paperissima
Nini Rosso Valzer delle cande...
(Sun, 20-May-2012)
Nini Rosso Valzer delle cande...
Most Watch Scary Pranks TOP 2...
(Tue, 07-Apr-2015)
Most Watch Scary Pranks TOP 2...
A NATALE PUOI
(Tue, 11-Nov-2014)
A NATALE PUOI